Il castello errante di Howl

Il castello errante di Howl

di

Tra le tante sequenze pregevoli de Il castello errante di Howl, due incantano: l’ascesa sulla montagna della vecchia Sophie e l’interminabile, faticosissima, scalinata.

Il vecchio cane, lo spaventapasseri e il bambino barbuto

La diciottenne Sophie, dopo un casuale incontro con il bello e temuto mago di Howl, viene trasformata in una rugosa vecchietta dalla Strega delle Lande Desolate. Senza perdersi d’animo, parte alla ricerca del giovane mago e di un’incantesimo che la faccia tornare giovane… [sinossi]

Cosa si può dire di Hayao Miyazaki? Cosa si può dire di un genio? Ci si può finalmente rallegrare per questo suo esordio nella torre d’avorio della Mostra del Cinema di Venezia, dove il film è stato presentato all’interno del concorso ufficiale. Dopo il passaggio rapido e inosservato di Mononoke Hime e quello “forzato” (ignorare Miyazaki dopo un Orso d’Oro e un Oscar sarebbe stato impossibile anche per un cieco) de La città incantata, è arrivata finalmente l’investitura ufficiale. Ultimi tra gli ultimi, abbiamo aperto le frontiere critiche al maestro giapponese. Un film d’animazione, un anime addirittura, è sbarcato al Lido. Miracolo. Si attende/pretende, per il futuro, un’attenzione critico-bibliografica all’altezza.

Il castello errante di Howl (Hauro no ugoku shiro) è un’opera che regala qualità ed emozioni. Emozioni vere, quelle che sbocciano dalle passioni e dalla poetica di un Autore. Miyazaki percorre il sentiero della pura favola: ispirandosi al romanzo Howl’s Moving Castle di Diana Wynne Jones, il regista giapponese sembra rinunciare alle consuete sfumature e si concentra su una serie di personaggi positivi. Anche l’utilizzo “spettacolare” della guerra sembrerebbe non appartenergli (basta ricordare le profonde riflessioni di Nausicaä della Valle del Vento o Mononoke Hime) e la conseguente rinuncia all’approfondimento potrebbe anche essere interpretata negativamente. Discorso simile per un altro tema ricorrente nella sua opera, il lavoro (trattato in altro modo in Porco Rosso, Kiki’s Delivery Service, Mononoke Hime). E proprio in questa leggerezza si potrebbe annidare l’unico punto debole della nuova pellicola. Debolezza, sia ben chiaro, assolutamente relativa. Probabilmente insignificante. Perché, a essere sinceri, guardando il film con occhi non velati dal pregiudizio, non si può che amare la naturalezza di questa favola. Come ogni opera di Miyazaki, anche Il castello errante di Howl scaturisce dall’infinita e inarrivabile forza immaginifica del suo autore. Un universo immaginario, o forse a noi inaccessibile, che è in grado di partorire creature indimenticabili come un vecchio cagnolino malandato, uno spaventapasseri con la testa di rapa e un bambino barbuto. Personaggi secondari che potrebbero, da soli, riempire interi film.

L’impatto visivo de Il castello errante di Howl è spiazzante per i neofiti e rassicurante per i fan. Miyazaki riesce ancora, e riuscirà sempre, a stupirci. Un mondo fatato che si rinnova continuamente, rimanendo sempre se stesso. Tra le tante sequenze pregevoli, due incantano: l’ascesa sulla montagna della vecchia Sophie e l’interminabile, faticosissima, scalinata. Il livello tecnico-artistico è, ça va sans dire, superbo – il confronto con l’attesissima seconda fatica di Katsuhiro Ōtomo, Steamboy, sarà particolarmente stimolante. Cura maniacale dei dettagli e paesaggi indimenticabili. Le panoramiche sulle montagne, d’altronde, sono un pezzo forte dell’autore nipponico fin dai tempi di Heidi.
Il castello errante (ennesima variazione miyazakiana, dopo Il castello di Cagliostro e Laputa), vista la sua molteplice natura magica-sentimentale-meccanica, entra di diritto nel novero delle indimenticabili creature giganti partorite dal “dio degli anime” – il primo spettacolare colosso risale ai tempi de Il segreto della spada del sole, delizioso e rivoluzionario lungometraggio targato Toei.
Il lavoro sulla protagonista, sia dal punto di vista psicologico che grafico, è uno dei più complessi e riusciti nella storia dello Studio Ghibli. I continui, a volte impercettibili, cambiamenti di età e aspetto di Sophie confermano la sensibilità e l’attenzione dell’autore nei confronti dell’universo femminile e della terza età. Non a caso si è parlato, a proposito della poetica del maestro giapponese e del suo contributo alla produzione del Sol Levante, di “epoca delle donne”. Donne che sono le indiscusse protagoniste dell’universo narrativo di Miyazaki, convinto della maggiore sensibilità, forza e coraggio del “sesso debole” – la speranza è figlia delle donne. E la terza età è un ritorno alla purezza dell’infanzia (concetto caro al regista ed espresso in quasi tutte le sue pellicole).
Il castello errante di Howl è una favola delicata, è un’esperienza visiva immancabile, è l’ennesima grande prova di un genio.

INFO
Il castello errante di Howl sul sito della Lucky Red.
Il trailer italiano de Il castello errante di Howl.
La scheda de Il castello errante di Howl su AnimeNewsNetwork.
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-01.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-02.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-03.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-04.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-06.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-07.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-10.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-11.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-12.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-13.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-14.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-15.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-16.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-19.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-20.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-21.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-22.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-24.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-25.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-26.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-27.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-28.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-29.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-30.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-31.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-32.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-33.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-34.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-35.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-36.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-37.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-38.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-39.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-40.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-41.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-42.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-44.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-45.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-46.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-47.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-48.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-49.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-50.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-51.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-52.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-53.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-54.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-55.jpg
  • il-castello-errante-di-howl-2004-hayao-miyazaki-56.jpg

Articoli correlati

  • Animazione

    principessa-mononoke-1997-cov932Principessa Mononoke

    di Uno dei massimi capolavori di Hayao Miyazaki raggiunge le sale italiane grazie alla Lucky Red. Un evento imperdibile per tutti gli amanti del "dio degli anime"!
  • Venezia 2013

    si alza il ventoSi alza il vento

    di Giunto alla fine di un percorso artistico iniziato nel 1963, Miyazaki sceglie di raccontarci direttamente la realtà, se stesso, le origini dei suoi sogni, il Giappone. Nelle sale per quattro giorni dal 13 settembre.
  • Animazione

    Akira (Giappone, 1988) di Katsuhiro Ōtomo - Recensione - Quinlan.itAkira

    di Neo-Tokyo, 2019. Nella città devastata regna il caos: bande di motociclisti, gruppi di terroristi e ribelli, sette religiose in attesa della seconda venuta del leggendario Akira…
  • DVD

    La collina dei papaveri di Goro Miyazaki - Recensione DVD | Quinlan.itLa collina dei papaveri

    di Durante la disputa per la demolizione o la salvaguardia del Quartier Latin, sede dei club scolastici, Umi e Shunya si innamorano...
  • Blu-ray

    Il castello di Cagliostro di Hayao Miyazaki - Blu-ray | Quinlan.itIl castello di Cagliostro

    di Lupin e il fedele Jigen hanno rintracciato la fonte delle banconote false che stanno mettendo in ginocchio l'economia mondiale: il piccolo paese di Cagliostro, governato dall'omonimo conte...
  • Animazione

    Il castello nel cielo (1986) di Miyazaki - Recensione - Quinlan.itIl castello nel cielo

    di Sheeta, misteriosa ragazzina in possesso di una magica pietra azzurra, è inseguita da una sgangherata banda di pirati dell’aria e da un torvo agente governativo...
  • Animazione

    Il mio vicino Totoro (1988) di Hayao Miyazaki - Recensione Quinlan.itIl mio vicino Totoro

    di Esempio difficilmente replicabile di "film per tutti", Il mio vicino Totoro conferma l'abilità narrativa di Miyazaki, da sempre attento al contenuto e alla fruibilità delle sue opere, dalle più complesse alle più immediate.
  • Speciali

    speciale-hayao-miyazaki-totoro-cov932Speciale Hayao Miyazaki

    Un lungo speciale dedicato al "Dio degli anime", dai lavori giovanili alla consacrazione dei grandi festival, dal rapporto tra l'uomo e la natura alla passione per gli aerei e il volo.
  • Animazione

    Ponyo sulla scogliera (2008) di Miyazaki - Recensione - Quinlan.itPonyo sulla scogliera

    di Plasmando un intreccio che riecheggia Hans Christian Andersen, Miyazaki sposa il punto di vista dei sui piccoli protagonisti, raccontandoci una storia di poetica, inarrivabile, semplicità.
  • Animazione

    Il castello di Cagliostro (1979) di Miyazaki - Recensione | Quinlan.itIl castello di Cagliostro

    di Il castello di Cagliostro è un pirotecnico divertissement, un giocattolo spassoso, un meccanismo ludico di certosina precisione.
  • Animazione

    Porco Rosso (1992) di Hayao Miyazaki - Recensione - Quinlan.itPorco Rosso

    di Le mirabolanti avventure aeree di Porco Rosso, abilissimo aviatore trasformato in maiale: i pirotecnici scontri con la banda Mamma Aiuto, la rivalità con Donald Curtis e l’amore per la bella Gina…
  • Animazione

    Kiki consegne a domicilio (1989) di Miyazaki - Recensione - Quinlan.itKiki consegne a domicilio

    di La piccola e graziosa streghetta Kiki, compiuti tredici anni, deve passare un intero anno lontano dalla sua famiglia in una città sconosciuta...
  • Animazione

    Steamboy (Giappone 2004) di Katsuhiro Ōtomo - Recensione - Quinlan.itSteamboy

    di Ray, ultimo geniale inventore di una famiglia di scienziati, riceve dal nonno paterno una misteriosa sfera metallica che si rivelerà un’inesauribile e potentissima fonte di energia...
  • Animazione

    Paprika - Sognando un sogno (2006) di S. Kon - Recensione - Quinlan.itPaprika

    di Il cinema di Kon si conferma un raffinato e complesso gioco d’incastri, un flusso continuo di immagini spesso sorprendenti...
  • Animazione

    Cuccioli - Il paese del vento (2014) - Recensione - Quinlan.itCuccioli – Il paese del vento

    di Cuccioli – Il paese del vento segna il secondo capitolo sulle avventure degli animali coraggiosi, goffi, pasticcioni partoriti dalla mente di Sergio Manfio.
  • Animazione

    Arrietty - Il mondo segreto sotto il pavimento (2010) | Quinlan.itArrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento

    di Una famiglia alta poco più di dieci centimetri vive sotto le assi del pavimento "prendendo in prestito" dalle case oggetti di uso comune...
  • Animazione

    La collina dei papaveri di Goro Miyazaki - Recensione | Quinlan.itLa collina dei papaveri

    di Durante la disputa per la demolizione o la salvaguardia di una vecchia casa in legno della scuola, il Quartier Latin, scrigno delle memorie di alcune generazioni, Umi e Shun si innamorano...
  • DVD

    Il castello errante di Howl di Hayao Miyazaki - DVD | Quinlan.itIl castello errante di Howl

    di La Lucky Red ha riservato più di un’attenzione all'uscita dell’ultima opera miyazakiana, Il castello errante di Howl. Il risultato, oltre all'edizione a disco singolo, è la Limited Edition...
  • Documentario

    Il Regno dei Sogni e della Follia | Recensione | Quinlan.itIl regno dei sogni e della follia

    di Mami Sunada riesce a muoversi in punta di piedi, a pedinare garbatamente Miyazaki, a fondersi con lo Studio Ghibli. Il regno dei sogni e della follia anticipa la fine e la racconta, e riesce a essere una testimonianza importante per sondare e studiare il microcosmo ghibliano.
  • Animazione

    Up-Pixar-2009Up

    di , Carl Fredricksen è un anziano signore che per tutta la vita ha sognato di girare il mondo, ma ha dovuto scontrarsi coi problemi della realtà quotidiana come le bollette e gli acciacchi dell'età. Quando la vita sembra non offrirgli più tempo per realizzare il suo sogno...
  • Animazione

    Nausicaa-della-Valle-del-ventoNausicaä della Valle del vento

    di Arriva finalmente nelle sale il secondo lungometraggio scritto e diretto da Miyazaki, opera seminale dello Studio Ghibli. Archetipo degli eco-faniasy, Nausicaä mantiene intatta la potenza grafica, cromatica e immaginifica. Una pellicola, per caratteristiche tecniche e produttive, probabilmente irripetibile.
  • Animazione

    La-ricompensa-del-gattoLa ricompensa del gatto

    di Arriva nelle sale per due giorni La ricompensa del gatto di Hiroyuki Morita, singolare spin-off de I sospiri del mio cuore ed ennesimo ripescaggio della Lucky Red tra gli inediti dello Studio Ghibli. Un'operina graziosa, spumeggiante, indubbiamente minore.
  • Animazione

    Your Name. (2016) di Makoto Shinkai - Recensione | Quinlan.itYour Name.

    di Distribuito nelle sale italiane da Nexo Digital e Dynit, dal 23 al 25 gennaio 2017, Your Name è l'ennesima conferma di un percorso narrativo ed estetico che da anni misura le distanze che ci dividono, la consistenza dell'amore...
  • FFF 2017

    Ethel & Ernest (2016) di Roger Mainwood - Recensione | Quinlan.itEthel & Ernest

    di Presentato al Future Film Festival, Ethel & Ernest porta sul grande schermo il graphic novel di Raymond Briggs, commovente e autobiografica cronaca quotidiana di una coppia della classe proletaria inglese dal giorno del loro primo incontro fino alla morte.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento