Super 8

Super 8

di

Esce in vendita il blu-ray di Super 8, l’omaggio alla fantascienza spielbergiana firmato da J.J. Abrams. Non perdetelo.

Nell’estate del 1979 un gruppi di amici in una piccola cittadina dell’Ohio è testimone di un incidente ferroviario mentre sta girando un film in super 8 nei pressi del luogo del disastro. Fin da subito i ragazzi ipotizzano che non si sia trattato di un vero e proprio incidente, e se ne convincono ancora di più quando strane sparizioni e misteriosi eventi iniziano ad avere luogo nella loro città. Lo sceriffo locale cercherà di vederci chiaro, scoprendo qualcosa di molto più spaventoso di quanto non avessero osato immaginare… [sinossi]

Esistono per lo meno due modalità distinte per poter usufruire e godere della visione domestica di dvd o blu-ray: da un lato, senza ombra di dubbio il principale, vi è la gioia di (ri)scoprire film amati, per i quali non si può far a meno di provare un’affezione che va ben oltre il “normale” rapporto tra opera artistica e pubblico. La seconda modalità, invece, riguarda quelli che vengono comunemente chiamati “contenuti speciali” o “extra”: un’occasione per entrare maggiormente in profondità nel dietro le quinte, spiando il set, ascoltando le voci dei protagonisti, scoprendo particolari sui quali altrimenti sarebbe risultato piuttosto difficile essere edotti. Spesso e volentieri questo aspetto viene relegato in secondo piano, quasi si trattasse di un orpello anche affascinante, ma in fin dei conti inessenziale nel contribuire al giudizio finale. Anche per questo motivo molte uscite della distribuzione home-video si fanno beffe degli extra, puntando tutto sul film e magari accontentandosi di aggiungere un trailer originale, o la filmografia di regista e attori. Un malcostume che a lungo andare rischia di disabituare il compratore del dvd o del blu-ray dalla ricerca di qualcosa di più del mero film, con il rischio di un ulteriore incremento della pratica del downloading e dello streaming, che permette di visionare pressoché ogni titolo senza dover dare fondo al portafoglio.

Fortunatamente ci sono ancora case di distribuzione intenzionate a utilizzare i supporti sfruttandone a pieno le potenzialità. Una di queste è senz’ombra di dubbio la Universal, come dimostra in maniera lampante l’edizione in blu-ray di Super 8 di J.J. Abrams. Nonostante quasi duecentosessanta milioni di dollari di incasso in tutto il mondo (in Italia il risultato al botteghino si è attestato intorno ai tre milioni e mezzo di euro; era lecito aspettarsi qualcosa di più) a fronte di un costo complessivo che non ha superato i cinquanta milioni di dollari, Super 8 sembra già essere stato dimenticato, a neanche nove mesi dalla sua uscita nei cinema statunitensi: poche segnalazioni nelle classifiche di fine anno, l’oblio più totale al momento dell’assegnazione delle nomination per i Golden Globe e gli Oscar. Un vero e proprio paradosso, se si considera che al contrario più passa il tempo più l’opera terza di J.J. Abrams – contando solo i suoi lavori di regia per il cinema, ça va sans dire – acquista il valore di un vero e proprio monolite nell’universo fantascientifico contemporaneo. Per coloro che facessero ancora parte della schiera degli scettici, l’occasione migliore per rivedere la propria posizione (o rafforzarla, chissà…) è rappresentata dall’uscita in blu-ray del film: la resa visiva e sonora è a dir poco sconvolgente, e può goderne anche chi non possiede un impianto stereo particolarmente sviluppato. Il nitore delle immagini, poi, permette di apprezzare al meglio lo splendido lavoro fotografico portato a termine per il film da Larry Fong, e di notare dettagli che a una prima visione potrebbero essere sfuggiti.

Ma il vero universo a parte di questa edizione è rappresentato dai contenuti speciali: oltre due ore di approfondimenti sul film, attraverso otto documentari girati sul set e l’analisi dettagliata della complessa sequenza dell’incidente ferroviario, punto di svolta dell’intero intreccio. Lo spettatore potrà dunque scoprire anche il più piccolo segreto nascosto dietro la lavorazione di Super 8, a partire dalle specifiche tecniche approntate sul set per ottenere i risultati agognati fino ad arrivare al pedinamento delle piccole star nella loro giornata-tipo di lavorazione, alle interviste con J.J. Abrams e alcuni dei suoi più validi collaboratori: un percorso che finisce su un bizzarro ritratto del già citato Larry Fong, apprezzato oltre che per il suo lavoro alla fotografia anche per le sue doti di prestigiatore. Un’antologia delle sue “magie” più sorprendenti che non solo spezza l’abitudinarietà dello “speciale”, ma permette anche di cogliere con una certa precisione l’atmosfera che si respirava sul set. Per coloro che non trovassero debita soddisfazione nello studiare al microscopio la lavorazione del film, c’è sempre la possibilità di consolarsi con le scene tagliate e/o allungate e modificate: il blu-ray ne contiene addirittura quattordici, magari non indispensabili alla struttura narrativa del film ma assai coinvolgenti, come il breve passaggio – escluso dal montaggio definitivo – in cui Joe accompagna Alice alla bicicletta dopo la visita notturna della ragazza in casa sua.

Briciole di stupore e meraviglia che dimostrano una volta di più lo splendore di un piccolo grande film destinato – o almeno questo è l’augurio – a essere riconosciuto come una pietra miliare del genere.

Nella custodia, oltre al disco blu-ray, è presente anche il dvd del film, a sua volta contenente – come extra – una digital copy. Per rivedere Super 8 in ogni modo, in ogni occasione. E rivederlo. E rivederlo…

Info
Il trailer di Super 8.
  • super-8-2011-05.jpg
  • super-8-2011-07.jpg
  • super-8-2011-06.jpg
  • super-8-2011-04.jpg
  • super-8-2011-03.jpg
  • super-8-2011-02.jpg
  • super-8-2011-01.jpg

Articoli correlati

  • Archivio

    Into Darkness - Star Trek di J.J. Abrams - Recensione - Quinlan.itInto Darkness – Star Trek

    di L’Enterprise torna sulla Terra, in seguito a un controverso incidente galattico. L’indomito Capitano Kirk è tuttavia impaziente di tornare fra le stelle per una nuova e più lunga missione di pace ed esplorazione...
  • Archivio

    super-8Super 8

    di J.J. Abrams firma un accorato omaggio al cinema "sull'infanzia", di cui fu maestro indiscusso Steven Spielberg. Un gioiello da non lasciarsi sfuggire.
  • Archivio

    Star Trek (2009) di J.J. Abrams - Recensione | Quinlan.itStar Trek – Il futuro ha inizio

    di Il destino della galassia è nelle mani di due accaniti rivali, provenienti da mondi assai diversi fra loro. Da un lato, James Tiberius Kirk, un ribelle ragazzo dell'Iowa assetato di emozioni...
  • Archivio

    sinister-2-ciaran-foy-2015-cov932Sinister 2

    di Torna il perfido Baghuul, demone babilonese che attira a sé i bambini spingendoli a sterminare la propria famiglia, per un sequel di cui nessuno sentiva la necessità.
  • Archivio

    10-cloverfield-lane-2016-cov93210 Cloverfield Lane

    di Thriller angoscioso e claustrofobico che flirta con la fantascienza post-apocalittica, il film diretto da Dan Trachtenberg (e prodotto da J.J. Abrams) tradisce l'affascinante crescendo con un finale raffazzonato e semplicistico. Incompiuto ma interessante.
  • Roma 2016

    sing-street-2016-john-carneySing Street

    di Musical pop-proletario sugli anni ’80, Sing Street di John Carney rivela una sensibilità, soprattutto musicale, che va oltre la sua confezione impeccabile. Alla Festa del Cinema di Roma.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento