Frozen – Il regno di ghiaccio

Frozen – Il regno di ghiaccio

di ,

La Disney riporta in auge una delle fiabe più note di Hans Christian Andersen, già alla base del capolavoro di Lev Atamov. Frozen – Il regno di ghiaccio è una divertente avventura, diretta da Chris Buck e Jennifer Lee.

Principi, principesse e pupazzi di neve

Quando una profezia intrappola un intero regno in un inverno senza fine, Anna, valorosa e ottimista, insieme al coraggioso uomo di montagna Kristoff e alla sua renna Sven, intraprende un viaggio epico alla ricerca della sorella Elsa, la Regina delle Nevi, per riuscire a porre fine al glaciale incantesimo. Anna e Kristoff incontreranno sul loro cammino creature fantastiche come i trolls, un buffo pupazzo di neve di nome Olaf, montagne alte come l’Everest e magia dietro ogni angolo, e combatteranno contro tutti gli elementi della natura per salvare il regno dalla distruzione… [sinossi]

Con l’uscita nelle sale italiane programmata sotto le feste e abbinata a quella del sorprendente cortometraggio Get a Horse!, Frozen – Il regno di ghiaccio offre una conferma della volontà, in casa Disney, di giocare con l’immaginario relativo alle fiabe trasfigurandolo in modo spigliato, dinamico, vivace, spiritoso, per quanto non privo di qualche faciloneria. In questo caso a monte dell’ardita rivisitazione disneyana vi è una fiaba molto nota di Hans Christian Andersen, La regina delle nevi [1], che è stata già oggetto in passato di importanti adattamenti cinematografici: basti pensare al capolavoro dell’animazione sovietica realizzato negli anni ‘50 da Lev Atamanov.
Rispetto al già discreto Rapunzel – L’intreccio della torre (ovvero Tangled, per la regia di Nathan Greno e Byron Howard), sfornato nel 2011, nel nuovo lungometraggio viene replicata e rafforzata quella formula agile, accattivante, per cui alla fiaba classica ci si ispira molto liberamente alternando siparietti scherzosi, momenti musicali e qualche scenetta toccante, in cui porre al centro la dimensione affettiva dei protagonisti. A tal proposito, il tasso di melassa risulta in Frozen – Il regno di ghiaccio a tratti esagerato, per quanto si debba sempre considerare il target cui è indirizzato il prodotto, formato in primo luogo dai giovanissimi. Ma a riscattare con tempismo l’eccesso di zucchero intervengono, quasi sempre, quelle gag dal sapore slapstick la cui brillantezza appare qui superiore, quasi trascinante, rispetto ai più recenti trascorsi. Complice la magia di un mondo ghiacciato, verrebbe da dire. Perché sono anche l’armonia dei cristalli di neve e i poteri magici della co-protagonista Elsa a deliziare l’occhio, mettendo in risalto la componente scenografica come una delle più riuscite, in questo lungometraggio d’animazione efficacemente reso in 3D.

Oltre alla suddetta Elsa e all’altra principessa Anna, sua sorella, tra i protagonisti di questa “Regina delle nevi versione 2.0” spiccano il montanaro Kristoff con la fedele renna Svenn, lo svitatissimo pupazzo di neve Olaf, una quanto mai buffa comunità di Troll, il fin troppo galante principe Hans, nonché gli altri dignitari stranieri temporaneamente ospiti del regno di Arendelle. A rendere pepate le loro avventure ci ha pensato quel binomio di cineasti esperti d’animazione, rivelatosi in questo vincente: la regia di Frozen porta infatti la firma di Chris Buck e Jennifer Lee, col primo che della Disney è praticamente un veterano (ha esordito nel 1999 con Tarzan), mentre la più giovane Jennifer Lee figura tra gli sceneggiatori di Ralph Spaccatutto. Ciò ce la rende indubbiamente simpatica, oltre a farci pensare che lo humour precedentemente riscontrato nel coloratissimo universo dei videogames si sia trasferito, almeno in parte, negli sketch più divertenti ambientati tra i ghiacci.

In chiusura vorremmo spendere qualche parola sul corto abbinato al film, anch’esso prodotto con lo zampino del vulcanico John Lasseter: diretto da Lauren MacMullan, Get a Horse! va oltre la classica operazione nostalgia, poiché Mickey Mouse e gli altri personaggi della sua combriccola non risultato di certo estratti dal cilindro a caso. Nel ripetuto passaggio dal bianco e nero al colore, nel giocare con le potenzialità del 3D esasperandole il più possibile, nell’associare la componente vintage a una tridimensionalità fonte di azioni incredibili, la loro picaresca avventura acquista volume e sembra voler letteralmente sfondare lo schermo. Il legame tra passato e presente della Disney risulta così formulato in maniera viva, coinvolgente e spassosa.

Note
1. La favola di Andersen, fonte d’ispirazione per Frozen.
Info
Il trailer originale di Frozen.
La pagina facebook di Frozen.
  • Frozen-2013-disney-02-anna-hans.jpg
  • Frozen-2013-disney-01-anna-elsa.jpg
  • Frozen-2013-disney-05-sven-trailer-frame.jpg
  • Frozen-2013-disney-03-kristoff-sven.jpg
  • Frozen-2013-disney-04-olaf-trailer-frame.jpg
  • Frozen-2013-disney-12.jpg
  • Frozen-2013-disney-13.jpg
  • Frozen-2013-disney-14.jpg
  • Frozen-2013-disney-15.jpg
  • Frozen-2013-disney-16.jpg
  • Frozen-2013-disney-17.jpg
  • Frozen-2013-disney-18.jpg
  • Frozen-2013-disney-19.jpg
  • Frozen-2013-disney-20.jpg
  • Frozen-2013-disney-21.jpg
  • Frozen-2013-disney-22.jpg
  • Frozen-2013-disney-23.jpg
  • Frozen-2013-disney-24.jpg
  • Frozen-2013-disney-25.jpg
  • Frozen-2013-disney-26.jpg
  • Frozen-2013-disney-27.jpg
  • Frozen-2013-disney-28.jpg
  • Frozen-2013-disney-29.jpg
  • Frozen-2013-disney-30-Ice-Palace.jpg
  • Frozen-2013-disney-31-Anna-Olaf-Kristoff-Sven.jpg
  • Frozen-2013-disney-32-Olaf-Beach-Image.jpg
  • Frozen-2013-disney-33-Anna.jpg
  • Frozen-2013-disney-34-Elsa.jpg
  • Frozen-2013-disney-35-Olaf.jpg

Articoli correlati

  • Animazione

    Ralph Spaccatutto (2012) di Rich Moore - Recensione - Quinlan.itRalph Spaccatutto

    di Ralph è il cattivo del videogioco Felix Aggiustatutto e per 30 anni è stato messo in ombra da Felix, il “bravo ragazzo” che ogni volta finisce per salvare la situazione...
  • Animazione

    Ribelle - The Brave (2012) di M. Andrews e B. Chapman | Quinlan.itRibelle – The Brave

    di , In un'aspra e mitica Scozia, l'irruente Merida, figlia di re Fergus e della regina Elinor, preferirebbe diventare arciere, un desiderio che contrasta con le aspettative che sua madre ha per lei...
  • Animazione

    Rapunzel - L'intreccio della torre (2010) Recensione | Quinlan.itRapunzel – L’intreccio della torre

    di , Flynn Rider, il bandito più ricercato e più affascinante del regno, si ritrova costretto a stringere un patto con una ragazza dai lunghissimi capelli d'oro che vive imprigionata all'interno di una torre...
  • Animazione

    il-castello-magico-cov932Il castello magico

    di , Una storia d'amicizia che racconta il valore della famiglia, naturale o "meccanica" che sia...
  • Animazione

    Il re leone 3D (1994) di Allers e Minkoff - Recensione | Quinlan.itIl re leone 3D

    di , Dopo la morte del padre, il leoncino Simba fugge dalla sua terra e viene accolto da Timon e Pumbaa, ma tornerà per riconquistare il regno, usurpato dal perfido zio Scar...
  • Animazione

    Big Hero 6 (2014) D. Hall, C. Williams - Recensione | Quinlan.itBig Hero 6

    di , Destinato a radere al suolo il box office, Big Hero 6 mette in mostra ragguardevoli caratteristiche tecnico-artistiche e avvincenti sequenze action. Divertente, a tratti commovente, il 50° classico della Disney sacrifica però lo sviluppo narrativo...
  • Animazione

    Winnie the Pooh - Nuove avventure nel Bosco dei 100 acri | Quinlan.itWinnie the Pooh – Nuove avventure nel Bosco dei 100 acri

    di , Arrivano nuove avventure per il filosofico Winnie the Pooh, orsetto dal cervello molto piccolo, e i suoi amici Tigro, Tappo, Pimpi, Kanga, Ro e per ultimo, ma non certo in ordine di importanza, Ih-Oh, che ha smarrito la sua coda...
  • Animazione

    Bolt - Un eroe a quattro zampe (2008) Recensione | Quinlan.itBolt – Un eroe a quattro zampe

    di , Per il supercane Bolt ogni giorno è pieno di avventure e pericoli, almeno fino a quando le cineprese sono in funzione. Quando viene mandato per sbaglio dal suo teatro di posa di Hollywood a New York, inizia la sua più grande avventura...
  • Animazione

    La-principessa-e-il-ranocchioLa principessa e il ranocchio

    di , Il principe Naveen, accompagnato dal valletto Lawrence, arriva a New Orleans in cerca di jazz, ma si imbatte nel malvagio Dr. Facilier, uno stregone voodoo che lo tramuta in un ranocchio...
  • Animazione

    zootropolis-2016-Howard-MooreZootropolis

    di , Film d'animazione tradizionale nei temi, quanto moderno nella confezione, Zootropolis si inserisce bene nel nuovo corso Disney, giocando in modo non banale coi temi della diversità e dello stigma sociale.
  • In Sala

    Il-cacciatore-e-la-regina-di-ghiaccioIl cacciatore e la regina di ghiaccio

    di La Biancaneve dei fratelli Grimm (si fa per dire), dopo l'allontanamento dalla produzione di Rupert Sanders a seguito del suo flirt con Kristen Stewart, è finita nelle mani dello specialista in effetti speciali Cedric Nicolas-Troyan, qui al suo esordio al timone di una grossa produzione.
  • Animazione

    MOANA is an adventurous, tenacious and compassionate 16-year-old who sails out on a daring mission to save her people. Along the way, she discovers the one thing she's always sought: her own identity. Directed by the renowned filmmaking team of Ron Clements and John Musker (“The Little Mermaid,” “Aladdin,” “The Princess & the Frog”) and featuring newcomer Auli'I Cravalho as the voice of Moana, Walt Disney Animation Studios' “Moana” sails into U.S. theaters on Nov. 23, 2016. ©2016 Disney. All Rights Reserved.Oceania

    di , , , Complesso e stratificato, più innovativo di quanto non possa apparire a prima vista, Oceania è probabilmente il miglior prodotto Disney da diversi anni a questa parte, un felice esempio di convivenza di passato e futuro per il colosso americano.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento