Cine70 – Dieci anni di cinema italiano

Cine70 – Dieci anni di cinema italiano

Ci propone un tuffo in un passato glorioso e oramai lontanissimo la rassegna Cine70 – Dieci anni di cinema italiano, in programma al Palazzo delle Esposizioni di Roma con la collaborazione della Cineteca Nazionale dal 18 dicembre 2013 al 6 febbraio 2014. Ingresso gratuito e proiezioni rigorosamente in pellicola: meglio di così…

La rassegna Cine70 si apre con Amore e rabbia (1969) di Marco Bellocchio, Bernardo Bertolucci, Jean-Luc Godard, Carlo Lizzani e Pier Paolo Pasolini, piccola concessione agli anni Sessanta. Al cinema d’autore è affiancato quello di genere, colonna portante dell’industria cinematografica nazionale e fonte di grandi rimpianti per i cinefili di oggi e di ieri: ed ecco allora L’uccello dalle piume di cristallo di Dario Argento (22 dicembre), 5 bambole per la luna d’agosto di Mario Bava (26 dicembre), Giù la testa di Sergio Leone (28 dicembre), Non si sevizia un paperino di Lucio Fulci (02 gennaio), La casa dalle finestre che ridono di Pupi Avati (29 gennaio) e via discorrendo.

Gialli, thriller, commedie, western, polizieschi, in un viaggio nostalgico tra grandi registi e grandi attori: Gian Maria Volonté, Alberto Sordi, Monica Vitti, Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Marcello Mastroianni… Cine70 – Dieci anni di cinema italiano è una buona occasione per ripensare al cinema degli anni Settanta, valutando e rivalutando i cambiamenti produttivi e culturali dei decenni successivi, a partire dai fatidici anni Ottanta.

Programma Cine70 – Dieci anni di cinema italiano
18 dicembre 2013 – 6 febbraio 2014

cine70-amore-e-rabbia18 dicembre 2013
ore 21.00
Amore e rabbia
di Lizzani, Bertolucci, Pasolini, Godard, Bellocchio
1969
100′

 

cine70-zabriskie-point19 dicembre 2013
ore 21.00
Zabriskie Point
di Michelangelo Antonioni
1970
110′, v.o. inglese sott. italiani

 

cine70-lettera-aperta-a-un-giornale-della-sera20 dicembre 2013
ore 21.00
Lettera aperta a un giornale della sera
di Francesco Maselli
1970
95′

 

cine70-indagine-su-un-cittadino-al-di-sopra-di-ogni-sospetto21 dicembre 2013
ore 21.00
Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto
di Elio Petri
1970
112′

 

cine70-luccello-dalle-piume-di-cristallo22 dicembre 2013
ore 21.00
L’uccello dalle piume di cristallo
di Dario Argento
1970
96′

 

cine70-cinque-bambole-per-la-luna-dagosto26 dicembre 2013
ore 21.00
5 bambole per la luna d’agosto
di Mario Bava
1970
88′

 

cine70-il-decameron27 dicembre 2013
ore 21.00
Il Decameron
di Pier Paolo Pasolini
1971
110′

 

cine70-giu-la-testa28 dicembre 2013
ore 21.00
Giù la testa
di Sergio Leone
1971
150′

 

cine70-io-e29 dicembre 2013
ore 21.00
Io e…
di Luciano Emmer
1972
71′

 

cine70-non-si-sevizia-un-paperino02 gennaio 2014
ore 21.00
Non si sevizia un paperino
di Lucio Fulci
1972
110′

 

cine70-roma03 gennaio 2014
ore 21.00
Roma
di Federico Fellini
1972
127′

 

cine70-ultimo-tango-a-parigi04 gennaio 2014
ore 21.00
Ultimo tango a Parigi
di Bernardo Bertolucci
1972
132′

 

cine70-il-tuo-vizio-e-una-stanza-chiusa05 gennaio 2014
ore 21.00
Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave
di Sergio Martino
1972
95′

 

cine70-milano-calibro-907 gennaio 2014
ore 21.00
Milano calibro 9
di Fernando Di Leo
1972
102′

 

cine70-mimi-metallurgico08 gennaio 2014
ore 21.00
Mimì metallurgico ferito nell’onore
di Lina Wertmuller
1972
121′

 

cine70-alfredo-alfredo09 gennaio 2014
ore 21.00
Alfredo, Alfredo
di Pietro Germi
1972
110′

 

cine70-malizia10 gennaio 2014
ore 21.00
Malizia
di Salvatore Samperi
1973
99′

 

cine70-polvere-di-stelle11 gennaio 2014
ore 21.00
Polvere di stelle
di Alberto Sordi
1973
142′

 

cine70-profumo-di-donna12 gennaio 2014
ore 21.00
Profumo di donna
di Dino Risi
1974
100′

 

cine70-la-circostanza15 gennaio 2014
ore 21.00
La circostanza
di Ermanno Olmi
1974
97′

 

cine70-linvenzione-di-morel16 gennaio 2014
ore 21.00
L’invenzione di Morel
di Emidio Greco
1974
110′

 

cine70-il-portiere-di-notte17 gennaio 2014
ore 21.00
Il portiere di notte
di Liliana Cavani
1974
120′

 

cine70-gruppo-di-famiglia-in-un-interno18 gennaio 2014
ore 21.00
Gruppo di famiglia in un interno
di Luchino Visconti
1974
125′

 

cine70-pane-e-cioccolata19 gennaio 2014
ore 21.00
Pane e cioccolata
di Franco Brusati
1974
115′

 

cine70-la-donna-della-domenica21 gennaio 2014
ore 21.00
La donna della domenica
di Luigi Comencini
1975
105′

 

cine70-matti-da-slegare22 gennaio 2014
ore 21.00
Matti da slegare
di Bellocchio, Agosti, Rulli, Petraglia
1975
135′

 

cine70-brutti-sporchi-e-cattivi23 gennaio 2014
ore 21.00
Brutti, sporchi e cattivi
di Ettore Scola
1976
115′

 

cine70-cadaveri-eccellenti24 gennaio 2014
ore 21.00
Cadaveri eccellenti
di Francesco Rosi
1976
120′

 

cine70-marcia-trionfale25 gennaio 2014
ore 21.00
Marcia trionfale
di Marco Bellocchio
1976
125′

 

cine70-io-sono-un-autarchico26 gennaio 2014
ore 21.00
Io sono un autarchico
di Nanni Moretti
1976
95′

 

cine70-la-casa-dalle-finestre-che-ridono29 gennaio 2014
ore 21.00
La casa dalle finestre che ridono
di Pupi Avati
1976
110′

 

cine70-un-borghese-piccolo-piccolo30 gennaio 2014
ore 21.00
Un borghese piccolo piccolo
di Mario Monicelli
1977
122′

 

cine70-ciao-maschio31 gennaio 2014
ore 21.00
Ciao maschio
di Marco Ferreri
1978
110′

 

cine70-berlinguer-ti-voglio-bene01 febbraio 2014
ore 21.00
Berlinguer ti voglio bene
di Giuseppe Bertolucci
1977
90′

 

cine70-io-ho-paura02 febbraio 2014
ore 21.00
Io ho paura
di Damiano Damiani
1977
120′

 

cine70-il-giorno-dellassunta04 febbraio 2014
ore 21.00
Il giorno dell’Assunta
di Nino Russo
1977
106′

 

cine70-non-contate-su-di-noi05 febbraio 2014
ore 21.00
Non contate su di noi
di Sergio Nuti
1978
120′

 

cine70-il-prato06 febbraio 2014
ore 21.00
Il prato
di Paolo e Vittorio Taviani
1979
115′

 

Info
Cine70 – Dieci anni di cinema italiano
18 dicembre 2013 – 6 febbraio 2014
Palazzo delle Esposizioni
www.palazzoesposizioni.it
www.fondazionecsc.it
Via Milano 9a, Roma
Proiezioni in pellicola 35mm
Ingresso gratuito

Articoli correlati

  • DVD

    la-bugiardaLa bugiarda

    di Prima ancora di essere una piccante commedia di costume, godibile nonostante il fiato un po' troppo corto e sorretta da un cast scelto con cura e ispirazione, La bugiarda è un piccolo manuale della messa in scena.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento