Antropologhia in anteprima al Teatro Valle

Antropologhia in anteprima al Teatro Valle

Malastrada.film presenta Antropologhia in anteprima al Teatro Valle Occupato. Un film atipico, che forse non deve essere neanche più definito film. Una protuberanza.

Il 21 gennaio 2014 può apparire a prima vista una giornata come tante altre, ma nel cuore di Roma si articolerà un evento che non può passare sotto silenzio: Malastrada.film presenterà il suo ultimo lavoro, Antropologhia in anteprima al Teatro Valle Occupato. La proiezione inizierà alle ore 20. Ma andiamo per ordine…

Il film
Antropologhia è un film atipico, e forse non è nemmeno (più) un film, è una protuberanza, un protendersi filmico verso un’attualità trapassata nelle immagini della cronaca, dell’autorappresentazione di una comunità; è una ricerca dell’arca perduta, un’esposizione generale della questione “antropologia televisiva” attraverso l’utilizzo di diverse forme filmiche, a partire dai girati delle televisioni private catanesi tra gli anni ’80 e ’90 che Malastrada Film ha raccolto nel corso degli anni, e attraverso le immagini filmate a latere di alcuni momenti topici della celebrazione spettacolare nazional-popolare. Il risultato è un affresco monumentale (della durata di 4 ore) di un paese in via di estinzione, un cinema tutto da re-impostare, uno spettacolo da naufragare.

Il progetto
Malastrada.film si occupa di ricerca a partire dall’idea di scoperta, intesa come pratica dell’attingere dall’ignoto. Esiste per creare, raccogliere, conservare e condividere forme visive, di pensiero e condizioni. Utilizza il cinema come pretesto di partenza non disciplinare per lo sviluppo di analisi e dati. Immagina e organizza il proprio lavoro per mezzo di collaborazioni aperte. Avvia, segue e conduce ricerche condividendo e sfruttando intuizioni e stimoli. Predilige e sviluppa idee e interpretazioni in chiave non accademica.
Fonda il proprio agire in opposizione alla menzogna e all’auto-proclamazione di sé. Considera il vuoto la sua dimensione nativa. Preferisce le persone alla storia, lo scambio al commercio, il sottovoce agli editti, la sincerità all’ambizione.
Nata concettualmente nel 2005 con un voto di umiltà in una camera d’albergo di Rotterdam, continua la sua attività in silenzio e operosità nella campagna siciliana.
Tra i lavori in corso: Opera filosofica nomade, La caduta di Atene. Tra quelli realizzati negli ultimi anni: Un mito antropologico televisivo (premio “George de Beauregard” al Fid Marseille e premio per il miglior film di ricerca al Doc Lisboa 2012), I Siciliani (2014).

Antropologhia in anteprima al Teatro Valle
21 gennaio 2014, ore 20.00
Via del Teatro Valle, 21
Roma

Info
Il sito di Malastrada Film
La pagina Facebook dell’evento

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento