BoxTrolls – Le scatole magiche

BoxTrolls – Le scatole magiche

di ,

Affidato alla cura di Graham Annable e Anthony Stacchi, BoxTrolls è l’ennesimo piccolo miracolo della Laika Entertainment, casa di produzione d’animazione a passo uno. Presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.

Gorgonzola, cheddar e provolone!

A Cheesebridge, elegante cittadina dell’epoca Vittoriana i cui abitanti sono ossessionati dalla ricchezza e dalle classi, abitano anche i Boxtrolls, un esercito di mostriciattoli creduti ladri e malvagi rapitori di bambini, creature in realtà adorabili che abitano le fogne e rovistano nei rifiuti, messi al bando dalla società. Tra loro c’è anche un orfano umano che i Boxtrolls hanno accolto e cresciuto fin dall’infanzia e che cercherà di collegare il loro mondo con quello degli umani, sperando in un cambiamento… [sinossi]

Nel futuro del cinema d’animazione ci sarà sempre spazio per la stop motion [1], per l’intramontabile passo uno, una tecnica in perfetto equilibrio tra arte e artigianato, legata visceralmente alla Settima Arte e capace di esaltare anche il tanto abusato 3D. Tra i tanti meriti della casa di produzione statunitense Laika Entertainment, che ci aveva regalato Coraline e la porta magica e ParaNorman e che aveva contribuito alla realizzazione de La sposa cadavere, c’è senza dubbio l’abile e coraggioso utilizzo di una tecnica dai padri nobilissimi – Georges Méliès, Segundo de Chomón, Wladyslaw Starewicz, Willis O’ Brien, Ray Harryhausen, Jiří Trnka… – e la capacità di coniugare forma e contenuti, invenzioni visive e narrative, intrattenimento e qualità. BoxTrolls non è che la conferma di una filmografia già prestigiosa.

Prima ancora di essere un gioiellino animato, BoxTrolls – Le scatole magiche è una buona storia, mai pedante o stancamente didascalica, frizzante ma non superficiale, perfettamente calibrata per un pubblico giovane. BoxTrolls veicola concetti interessanti e più che condivisibili, spingendo i piccoli spettatori ad andare oltre le apparenze, oltre l’abito, oltre le convenzioni. Ed ecco allora le tube bianche e le tube rosse, i ruoli prestabiliti, l’apparente minacciosità dei boxtroll, la divertente Madame Fru Fru. E poi l’incomunicabilità, non drammatizzata ma efficace, tra un padre distratto e una figlia in cerca di un briciolo di attenzione.

Ancor prima di un post-finale spassoso e al tempo stesso commovente, perfetta summa del lavoro degli animatori e del fascino della stop motion, rintracciamo lungo i novantasette minuti di BoxTrolls numerosi indizi di una poetica produttiva ammirevole, a suo modo resistente e non allineata. Si prenda, ad esempio, l’utilizzo della canzone demodé Quattro Sabatino o l’utilizzo dei ceffi di Archibald Snatcher, spalle comiche che ci condurranno alla preziosa sequenza che chiude la pellicola. Tutto torna, come le atmosfere dolcemente orrorifiche o i rimandi dickensiani. Siamo nello stesso universo artistico e immaginifico di Burton e Selick, in un mondo che cita con grazia, che tramanda l’arte dei maestri, che coccola narrazione e spettatori.

BoxTrolls – Le scatole magiche è una favola che non rinuncia al lato oscuro, che si nutre di diversità, che non rincorre la perfezione, che preferisce tratteggiare e percorrere strade inconsuete, mettere in primo piano piccoli adorabili freak e non personaggi standardizzati e liofilizzati. “My Weird Little Angel”. Tra le tante cose da portarsi dietro, oltre alle voci originali (Ben Kingsley, Elle Fanning, Nick Frost…) e alla fluidità dell’animazione, segnaliamo l’architettura sghimbescia di Pontecacio, la città sotterranea dei boxtroll e le felici scelte del character design.

NOTE
1. L’animazione a passo uno si esprime e sopravvive fieramente in varie forme, dalla pixilation di Švankmajer, McLaren o Tsukamoto alla claymation, ovvero i pupazzi in plastilina della Aardman Animation, passando per le eleganti silhouette di Lotte Reiniger, per la puppet animation di Trnka o la model animation di Harryhausen…
INFO
La scheda di BoxTrolls sul sito della Mostra del Cinema di Venezia.
Il trailer di BoxTrolls.
Il sito ufficiale di BoxTrolls.
BoxTrolls su facebook.
BoxTrolls su twitter.
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-01.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-02.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-03.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-04.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-05.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-06.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-07.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-08.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-09.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-10.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-11.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-12.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-13.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-14.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-15.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-16.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-17.jpg
  • BoxTrolls-le-scatole-magiche-2014-18.jpg

Articoli correlati

  • Festival

    venezia-2014-cov932Venezia 2014

    Per due settimane, a cavallo di settembre, il Lido si popola di film, registi e attori: tutte le nostre recensioni e gli articoli da Venezia 2014.
  • Venezia 2014

    Mostra del Cinema di Venezia 2014 - Minuto per minuto | Quinlan.itVenezia 2014 – Minuto per minuto

    La terza edizione del Barbera-bis: annotazioni sparse sui film, sulle ovazioni e i fischi, sulle tendenze, le voci, le piccole e grandi polemiche...
  • Animazione

    ParaNorman (2012) di Chris Butler, Sam Fell - Recensione | Quinlan.itParaNorman

    di , Quando una piccola città viene presa d'assalto dagli zombie l'incompreso Norman, che ha la capacità di parlare con i morti, è costretto a entrare in azione...
  • Animazione

    Coraline e la porta magica di Henry Selick - Recensione | Quinlan.itCoraline e la porta magica

    di Una bambina di undici anni, Coraline, si trasferisce con i suoi genitori in una nuova casa. Un giorno inizia a contare le porte della nuova casa e ne scopre una che era stata murata...
  • Animazione

    La sposa cadavere (2005) di Tim Burton e Mike Johnson | Quinlan.itLa sposa cadavere

    di , Victor, dopo aver recitato la sua promessa di matrimonio nel bel mezzo di un funereo bosco, si ritrova sentimentalmente legato a una sventurata sposa cadavere e viene trascinato nel regno dei defunti...
  • Animazione

    wallace-and-gromit-la-maledizione-del-coniglio-mannaro-2005-cov932Wallace & Gromit – La maledizione del coniglio mannaro

    di , Il primo lungometraggio del mitico duo animato creato da Nick Park nel 1989 è l’ennesima dimostrazione della creatività del cineasta britannico, habitué della note degli Oscar.
  • Animazione

    AnomalisaAnomalisa

    di , In Concorso a Venezia 2015, Anomalisa è un bicchiere mezzo pieno. Kaufman lavora di sottrazione, sfrondando lo script dalle consuete complessità, mentre Johnson assicura un’animazione di buona fattura. Però, nel complesso, permane un retrogusto di occasione mancata...
  • Animazione

    Kubo e la spada magica (2016) T. Knight - Recensione | Quinlan.itKubo e la spada magica

    di Commovente ed epico, Kubo e la spada magica aggiunge un altro mattoncino alla intramontabile storia di Starewicz, O' Brien, Harryhausen, Mochinaga, Vinton, Trnka, Švankmajer, Selick...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento