Roma 2015

Roma 2015

Il Festival del Film di Roma 2015, dal 16 al 24 ottobre, giunto alla decima edizione. Come già l’anno scorso, si conferma il ritorno all’idea di Festa. Con quali risultati?

Gli appassionati cultori della numerologia saranno pronti a spiegarvi come il numero 10, composto da un 1 e da uno 0, stia a simboleggiare l’eterno e incorruttibile ricominciare di ogni cosa. Probabilmente la pensano così anche alla Festa del Cinema di Roma, che nel raggiungimento della doppia cifra di edizioni ha scelto di tornare alla dicitura iniziale di “festa” per abbandonare quel “festival” che per alcuni anni aveva fatto capolino nell’intestazione della kermesse. Al di là di questi giochi di parole, più utili con ogni probabilità a chi vive di comunicato stampa in comunicato stampa, quel che è certo è che per il decimo anno consecutivo l’Auditorium Parco della Musica si riempirà di film. Un po’ meno del solito, a dire il vero, visto che si è deciso di ridurre in maniera drastica i titoli selezionati per favorire spazi dedicati agli incontri con autori e attori, una delle peculiarità principali del rapporto tra la Settima Arte e il neo-direttore Antonio Monda.
Ciò nonostante non mancheranno alcuni titoli in grado di creare attesa anche nel panorama cinefilo: tra questi vale la pena citare quantomeno The Whispering Star di Sion Sono, Office 3D di Johnnie To, Junun di Paul Thomas Anderson, The Walk di Robert Zemeckis, Experimenter di Michael Almereyda. E poi la retrospettiva dedicata ad Antonio Pietrangeli, l’omaggio a Pablo Larraín, restauri (in digitale, come da prassi sempre più consolidata) e recuperi del passato, a volte anche recente. In attesa di capire se e quale forma assumerà una volta per tutte l’evento più chiacchierato – non sempre in senso positivo – del panorama cinematografico italiano, che ha attraversato alcune ere nel percorso cittadino, da Walter Veltroni all’oramai dimissionario Ignazio Marino, passando per Gianni Alemanno. Un festival/festa che vorrebbe abbracciare Roma, ma è invece da essa soffocato, senza opporre particolare resistenza. Ma l’eterno ricominciare ha avuto ancora una volta la meglio. Con la speranza di rintracciare qualche gemma cinematografica. Perché di quelle, anche, c’è sempre bisogno.

Info
Il sito ufficiale del Festival del Film di Roma 2015.

Articoli correlati

  • Roma 2015

    angry-indian-goddesses-2015-pan-nalin-cov932Angry Indian Goddesses

    di Il film di Pan Nalin cerca di raccontare lo difficoltà che ancora oggi devono affrontare le donne nell'India divenuta una superpontenza mondiale. Vincitore alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Editoriale

    festa-nella-citta-che-agonizza-roma-2015-bilancio-cov932La Festa nella città che agonizza

    La decima edizione della Festa/Festival di Roma chiude il cerchio su una questione culturale mai realmente affrontata dall'inizio del millennio.
  • Future 2016

    Tout-en-haut-du-mondeTout en haut du monde

    di Tout en haut du monde di Rémi Chayé, ennesima dimostrazione della qualità ed estrema vivacità del cinema d’animazione transalpino. L’animazione tradizionale è vivissima. A Roma 2015 e al Future 2016.
  • Roma 2015

    Les-rois-du-mondeLes rois du monde

    di Opera prima di Laurent Laffargue, Les rois du monde si regge a fatica sulle spalle di Sergi López e Eric Cantona. Una storia di passioni, di corpi appesantiti, di una provincia opprimente, di fughe e ritorni impossibili. Un frullato un po’ sconclusionato di tutto e di niente.
  • Roma 2015

    experimenter-2015-michael-almereyda-cov932Experimenter

    di Dopo il tonfo con Cymbeline, Michael Almereyda torna alla carica con un biopic ondivago ma non privo di interesse. Alla Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    OLYMPUS DIGITAL CAMERAThe Propaganda Game

    di The Propaganda Game è un interessante documentario su una realtà inconoscibile nella sua interezza come quella nordcoreana; classico nell'impostazione quanto fecondo nelle suggestioni che apre. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    amama-asier-altuna-2015-cov932Amama

    di L'esordio al lungometraggio di Asier Altuna è un affascinante viaggio nei Paesi Baschi rurali, in eterno bilico tra tradizione e modernità. Alla Festa di Roma.
  • In Sala

    legend-2015-brian-helgelandLegend

    di Gangster movie londinese deprivato di ogni tensione drammatica e di scene d’azione, Legend di Brian Helgeland gira a vuoto, con i suoi dialoghi tendenti al vaniloquio.
  • Roma 2015

    sinatra-all-or-nothing-at-all-2015-alex-gibneySinatra: All or Nothing at All

    di Indagine su uno dei personaggi più celebri e discussi del XX secolo, Sinatra: All or Nothing At All è un documentario ricchissimo di materiali e aneddotica, ma anche una potente riflessione sulla narrazione.
  • In sala

    microbe-&-gasoline-recensioneMicrobo & Gasolina

    di Dopo il mezzo passo falso di Mood Indigo, Michel Gondry torna con Microbo & Gasolina ai suoi livelli abituali, stavolta con una storia tipicamente per l'infanzia che non si nega comunque assortite genialità e spirito eccentrico e anarchico.
  • Roma 2015

    alaska-recensioneAlaska

    di Storia d'amore tra due "morti di fame" dal destino apparentemente altalenante ma in realtà preordinato, Alaska di Claudio Cupellini è un dramma determinista che cade continuamente di tono e sfiora spesso il ridicolo involontario. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    girls-lost-recensioneGirls Lost

    di Tra il dramma adolescenziale, la trattazione simbolica sull’identità, e la riflessione sull’amicizia e il tradimento, Girls Lost trova i suoi limiti in una generale incertezza di tono (e di temi trattati) e in una poco convinta regia. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • In Sala

    dobbiamo-parlare-recensioneDobbiamo parlare

    di Più che a un kammerspiel, Dobbiamo parlare di Sergio Rubini ci riporta al classico due camere e cucina: quattro personaggi che discutono di problemi sentimentali, urlano, strepitano e fanno qualche riflessione qualunquista sulla politica e sull'Italia di oggi. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    the-confession-of-thomas-quick-2015-brian-hillThe Confessions of Thomas Quick

    di È strutturato come un vero e proprio thriller psicologico, The Confessions of Thomas Quick interessante documentario dedicato al “primo” serial killer svedese e presentato alla Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    The-WolfpackThe Wolfpack

    di Il cinema e la cinefilia come via di fuga, come strumento per crescere, per capire se stessi e la vita. L’esordiente Crystal Moselle riesce a entrare nella casa e nelle vite della famiglia Angulo: padre, madre e sei fratelli cresciuti per anni e anni tra quattro mura, lontani da tutto e da tutti.
  • Roma 2015

    ouragan-lodyssee-dun-vent-2015-cov932Ouragan, l’odyssée d’un vent

    di Un documentario in 3D che porta lo spettatore a seguire passo dopo passo l'evoluzione dell'uragano Lucy. Una spettacolarizzazione della natura non priva di fascino immaginifico ma debole sotto ogni altro punto di vista. Alla Festa di Roma 2015.
  • In Sala

    the-end-of-the-tour-2015-cov932The End of the Tour

    di Il biopic basato sulla lunga intervista del reporter David Lipsky a David Foster Wallace, manca il bersaglio di narrativizzare a sufficienza una personalità che resta in sé sfuggente.
  • Roma 2015

    eva-no-duerme-2015-pablo-aguero-cov932Eva no duerme

    di Nel film di Pablo Agüero si racconta la figura iconica di Evita Perón, in grado di influenzare la politica argentina anche da morta. Soprattutto da morta. Alla Festa del Cinema di Roma 2015.
  • Roma 2015

    game-therapy-2015-ryan-travis-cov932Game Therapy

    di Il film di Ryan Travis tenta la carta della realtà virtuale, ma dimostra una totale povertà di idee e di stile. Un'occasione sprecata.
  • Roma 2015

    Odissea nuda - (c) foto proveniente dalla Fototeca del Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca NazionaleOdissea nuda

    di Capolavoro dimenticato e maledetto del cinema italiano anni Sessanta, Odissea nuda di Franco Rossi è un anti-mondo movie con Enrico Maria Salerno nei panni di un regista sedotto dalla Polinesia. Il restauro del film, con reintegro del colore e dei tagli della censura, è stato presentato alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    ville-marie-2015-guy-edoin-cov932Ville-Marie

    di Il film di Guy Édoin fa intrecciare quattro vite in un contesto di solitudine urbana, con un'estetica ricercata ed elegante; ma la sua superficialità denuncia presto quella che è, in realtà, gratuita tendenza al formalismo.
  • Roma 2015

    hitchcok-truffaut-recensioneHitchcock/Truffaut

    di Uno dei volumi fondamentali della storia del cinema viene rievocato da Kent Jones in un documentario piacevole, ma in fin dei conti inerte e superficiale: Hitchcock/Truffaut, alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    une-enfance-2015-philippe-claudelUne enfance

    di Philippe Claudel resta in bilico tra lo sguardo elegiaco sull'età infantile e quello più spietatamente realistico: ma il suo approccio manca di compattezza e chiarezza d'intenti.
  • Pietrangeli

    la-parmigiana-1963-antonio-pietrangeli-cov932La parmigiana

    di La parmigiana, tra i più lucenti gioielli della filmografia di Antonio Pietrangeli, regala l'ennesimo ritratto femminile del regista capitolino. Con una splendida Catherine Spaak appena maggiorenne.
  • Roma 2015

    mustang-2015-deniz-gamze-erguven-cov932Mustang

    di L'esordio alla regia di Deniz Gamze Ergüven, candidato all'Oscar scelto dalla Francia, è un film corale sull'adolescenza femminile in Turchia non esente da difetti, ma vitale e interessante. In Alice nella città e in sala dal 29 ottobre.
  • In sala

    the-walk-3d-recensioneThe Walk 3D

    di Travestito da classico racconto d'avventura, con i suoi pregi e i suoi difetti, The Walk 3D di Robert Zemeckis è in realtà un preciso film politico che rimette in scena le Twin Towers prendendole come simbolo di una riflessione sulla natura stessa del mito americano. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    Office_3D_2015_johnnie_toOffice 3D

    di Con Office 3D, Johnnie To si cimenta per la prima volta, in modo diretto, col musical: il risultato, nei limiti di un prodotto destinato al mercato mainland, è apprezzabile e visivamente sontuoso. Alla Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    la-delgada-linea-amarilla-2015-the-thin-yellow-line-cov932La delgada línea amarilla

    di Un film d’amicizia maschile che non evita schemi usurati e si adegua a ogni cliché a disposizione. Alla decima Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    freeheld-recensioneFreeheld

    di Nonostante l'impegno profuso dalle protagoniste Julianne Moore ed Ellen Page, Freeheld è un melodramma stantio sul tema del riconoscimento dei diritti omosessuali, dove l'impeto della tesi sovrasta e annichilisce il racconto. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    a-brighter-summer-day-edward-yang-1991-cov932A Brighter Summer Day

    di La versione restaurata in 35mm del fluviale capolavoro di Edward Yang è stata presentata al pubblico durante la decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • In Sala

    mistress-americaMistress America

    di Forse per lui crescere è impossibile, ma non importa: Noah Baumbach con Mistress America ci regala un’altra delle sue tenere e crudeli commedie. E sa bene che ci può piacere. Alla Festa del Cinema di Roma.
  • Cult

    cera-una-volta-1967-francesco-rosi-cov932C’era una volta

    di Quasi cinquant'anni prima di Matteo Garrone fu Francesco Rosi a portare in scena i racconti di Giovanbattista Basile. Un fantasy 'sudista' con Omar Sharif e Sophia Loren.
  • In Sala

    lo-chiamavano-jeeg-robot-2015-gabriele-mainettiLo chiamavano Jeeg Robot

    di L'esordio di Gabriele Mainetti ha rappresentato l'unica autentica sorpresa della decima edizione della Festa del Cinema di Roma: un film supereroistico che, con (auto)ironia, mostra una possibile via nostrana al genere.
  • Roma 2015

    the-whispering-star-2015-sion-sono-cov932The Whispering Star

    di Sion Sono torna a interrogarsi sulla tragedia di Fukushima, stavolta mettendo in scena uno sci-fi disadorno, minimale e silenzioso. Disperso nelle stelle. Alla Festa di Roma.
  • In Sala

    Room-2015-lenny-abrahamsonRoom

    di Lenny Abrahmson si conferma tra gli autori più interessanti del momento con Room, un mix inesorabile tra melodramma e thriller psicologico, presentato alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Roma 2015

    Belle e Sebastien - L'avventura continua (2015) | Quinlan.itBelle e Sebastien – L’avventura continua

    di Subentrando in cabina di regia a Nicolas Vanier, Duguay confeziona con Belle e Sebastien - L'avventura continua un medio prodotto per ragazzi, che risente anche della prematura usura cinematografica del soggetto. Presentato alla Festa del Cinema di Roma, nelle sale con Notorious Pictures.
  • Roma 2015

    junun-2015-paul-thomas-andersonJunun

    di Un'esplorazione giocosa e discreta per un documentario etnomusicologico insolito e immersivo. Con Junun Paul Thomas Anderson ci trascina al seguito di Jonny Greenwood nel cuore del Rajastan e delle sue sonorità. Al Festival di Roma.
  • In sala

    truth-2015-james-vanderbilt-cov932Truth – Il prezzo della verità

    di Il film di inchiesta risorge a nuova vita in Truth di James Vanderbilt, scelto come apertura alla decima Festa del Cinema di Roma e ora in sala. Con Cate Blanchett e Robert Redford.
  • Roma 2015

    monster-hunt-recensioneMonster Hunt

    di Irrazionale pasticcio post-narrativo e post-cinematografico, il cinese Monster Hunt unisce demenzialità e computer graphic in un abbraccio letale. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.
  • Festival

    roma-2015-minuto-per-minuto-cov932Roma 2015 – Minuto per minuto

    Annotazioni, pensieri, piccole e grandi polemiche: il resoconto della vita quotidiana nei fatidici giorni della decima edizione della Festa del Cinema di Roma, dal 16 al 24 ottobre 2015.
  • Cult

    fantozzi-1975-luciano-salce-cov932Fantozzi

    di Il ragioniere più famoso del cinema italiano torna a prendere vita sullo schermo nell'omaggio offerto dalla Festa del Cinema di Roma 2015 per il quarantennale della sua uscita in sala.
  • Pietrangeli

    come-quando-perche-1969-antonio-pietrangeli-recensioneCome, quando, perché

    di , Per la nostra serie Un Pietrangeli al mese, in attesa della retrospettiva che gli verrà dedicata al prossimo Festival di Roma: Come, quando, perché è l'ultimo titolo della filmografia di Antonio Pietrangeli, che morì durante le riprese. Concluso da Valerio Zurlini, il film ha finito per rappresentare un punto d'innesto tra i due registi.
  • Pietrangeli

    Nata-di-marzo-1958-recensioneNata di marzo

    di Un altro ritratto di solitudine nella lunga galleria femminile (ma non solo) che Antonio Pietrangeli ha dedicato al vuoto esistenziale di tutta un'epoca. Nata di marzo ha le sembianze di una commedia sentimentale aerea e "glamour", ma conserva al fondo un nucleo tragico e amarissimo.
  • Pietrangeli

    adua-e-le-compagne-reensioneAdua e le compagne

    di Per la rubrica Un Pietrangeli al mese riscopriamo stavolta Adua e le compagne. Unica occasione pietrangeliana di diretta denuncia civile, sia pure tramite un linguaggio traslato e personale. Cast ricco e internazionale, con tra gli altri Simone Signoret ed Emmanuelle Riva.
  • Pietrangeli

    fantasmi-a-roma-antonio-pietrangeli-1961-cov932Fantasmi a Roma

    di Marcello Mastroianni nel doppio ruolo di fantasma e vivente in Fantasmi a Roma, commedia tra le più riuscite di Antonio Pietrangeli. Una gemma da riscoprire.
  • Animazione

    Inside-OutInside Out

    di , In una fase produttiva contrassegnata da troppi sequel, la Pixar ritrova in Pete Docter e nel suo Inside Out le certezze degli anni passati. Una pellicola sfavillante nei colori, nel ritmo e nella scrittura, come sempre pensata, calibrata e realizzata per essere family friendly dal primo all’ultimo pixel.
  • In Sala

    Carol (2015) di Todd Haynes - Recensione Cannes | Quinlan.itCarol

    di Il cinema di Todd Haynes è una macchina del tempo: basta lasciarsi andare, immergersi nella perfezione stilistica di Carol, per ritrovarsi nel melodramma classico hollywoodiano. Sirk, Minnelli, il rigido conformismo degli anni Cinquanta...
  • Pietrangeli

    Lo-scapolo-antonio-pietrangeliLo scapolo

    di Per la rubrica Un Pietrangeli al mese riscopriamo stavolta Lo scapolo, notissima commedia con Alberto Sordi protagonista, assai distante dalle pratiche di "cinema sordiano" di quegli anni e anticipatrice delle inquietudini pietrangeliane anni Sessanta.
  • Pietrangeli

    souvenir-d-italie-recensioneSouvenir d’Italie

    di Per la rubrica Un Pietrangeli al mese, riscopriamo stavolta Souvenir d'Italie, opera minore e occasione più platealmente industriale di tutta la sua carriera. Commedia turistica tipicamente anni Cinquanta, con molti debiti anche verso schemi sentimentali American Style. Tra i vari cameo, un esilarante Alberto Sordi.
  • In Sala

    el-club-recensioneIl Club

    di Dopo la dittatura di Pinochet, stavolta con Il Club Pablo Larraín scaglia il suo feroce sguardo sulla Chiesa cattolica e conferma la mirabile qualità di un cinema che si alimenta della militanza politica e non si annulla in essa. Orso d'Argento alla Berlinale nel 2015.
  • Pietrangeli

    io-la-conoscevo-bene-1965-cov932Io la conoscevo bene

    di Il capolavoro di Antonio Pietrangeli, a cinquant'anni dalla sua uscita, continua a dimostrare una modernità sconcertante. In DVD con la CGHV.
  • Pietrangeli

    la visita recensioneLa visita

    di Primo capitolo della serie Un Pietrangeli al mese, attraverso cui ripercorreremo tutta la carriera del regista romano, in ordine rigorosamente anti-cronologico. Si comincia con La visita del 1963.
  • Locarno 2014

    il-sole-negli-occhi-1953-antonio-pietrangeli-titanus-cov932Il sole negli occhi

    di L'esordio alla regia di Antonio Pietrangeli, riscoperto grazie alla retrospettiva dedicata dal Festival di Locarno alla Titanus. Un gioiello di una modernità sorprendente.
  • Animazione

    monsters-university-coverMonsters University

    di Mike Wazowski e James P. Sullivan e i loro anni di college. La Pixar colpisce ancora con il prequel Monsters University, diretto da Dan Scanlon.
  • Animazione

    Monsters & Co. (2001) di Pete Docter - Recensione - Quinlan.itMonsters & Co. 3D

    di , , Mostropoli è una ridente città dove risiedono mostri di ogni tipo. Sulley e Mike sono il miglior team di spavento alla Monsters & Co...
  • Archivio

    no-i-giorni-dell-arcobaleno-2012-pablo-larrain-cov932No – I giorni dell’arcobaleno

    di Larraín integra i materiali di archivio in modo naturale al girato ex-novo, senza che appaiano come corpi estranei, e si permette una riflessione, acuta e mai banale, sul valore politico non solo di ciò che si filma, ma anche di come lo si filma.
  • Animazione

    Alla ricerca di Nemo 3D di Stanton e Unkrich - Recensione | Quinlan.itAlla ricerca di Nemo 3D

    di , Il lungo e avventuroso viaggio del pesce pagliaccio Marlin, un padre eccessivamente protettivo, e di suo figlio Nemo. I due si separano nella Grande Barriera Corallina quando Nemo viene inaspettatamente strappato alla propria amata casa...
  • Animazione

    Ribelle - The Brave (2012) di M. Andrews e B. Chapman | Quinlan.itRibelle – The Brave

    di , In un'aspra e mitica Scozia, l'irruente Merida, figlia di re Fergus e della regina Elinor, preferirebbe diventare arciere, un desiderio che contrasta con le aspettative che sua madre ha per lei...
  • Animazione

    Cars 2 (2011) di John Lasseter e Brad Lewis - Recensione | Quinlan.itCars 2

    di , La popolare macchina da corsa Saetta McQueen e il suo incomparabile carro attrezzi Cricchetto devono attraversare l’oceano per partecipare al primissimo Grand Prix Mondiale...
  • Animazione

    Toy Story 3 - La grande fuga (2010) Recensione | Quinlan.itToy Story 3 – La grande fuga

    di Il sapore agrodolce di Toy Story 3, nella sua armoniosità conclusiva, è assai più gustoso dell'inutile e intestardito replicarsi delle saghe della Dreamworks, con l'orco Shrek, il panda Po e i viziati animali newyorchesi...
  • Animazione

    Up-Pixar-2009Up

    di , Carl Fredricksen è un anziano signore che per tutta la vita ha sognato di girare il mondo, ma ha dovuto scontrarsi coi problemi della realtà quotidiana come le bollette e gli acciacchi dell'età. Quando la vita sembra non offrirgli più tempo per realizzare il suo sogno...
  • Archivio

    Tony Manero (2008) di Pablo Larraín - Recensione | Quinlan.itTony Manero

    di Santiago del Cile, 1978. Il Paese è governato da Pinochet, molte persone spariscono nel nulla e per alcuni La febbre del sabato sera è una sorta di filosofia di vita, un raggio di luce nel buio. Tra questi, il non più giovane ballerino Raùl Peralta, uomo schivo, burbero...
  • Animazione

    WALL-E (Stati Uniti 2008) di Andrew Stanton - Recensione | Quinlan.itWALL-E

    di Nella sua prima parte, WALL-E vive sul racconto visivo, sulle espressioni dei tre personaggi. Due robot e un insetto. Nessuna parola, solo suoni. In questo senso, WALL-E è un prodigioso atto di coraggio.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento