I Mille Occhi 2016

I Mille Occhi 2016

Dal 16 al 22 settembre, con anteprima a Roma il 13 e il 14, I Mille Occhi 2016: sette giorni d’intense visioni tra anteprime e riscoperte assolute, senza confini né limiti all’amore per le infinite forme del cinema, con tutte le proiezioni e gli incontri a ingresso libero.

Diretto e messo in scena da Sergio M. Grmek Germani, I Mille Occhi 2016 – Festival internazionale del cinema e delle arti festeggia quest’anno i suoi primi 15 anni, riaffermando l’inconfondibile poetica – critica e curatoriale – che ne ha contraddistinto tutte le precedenti edizioni: l’esplorazione libera e trasversale del cinema d’ogni tempo, senza apriorismi né discriminazioni geografiche, storiografiche, tematiche o di genere; il dialogo con le altre arti (teatro, letteratura, poesia, musica, arti visive…) in eclettici intrecci culturali che trovano origini e sponde nel cinema senza mai esaurirvisi; l’attenzione per i formati del cinema, ritenendo essenziale riproporre i film girati in pellicola nel loro formato originario e ricorrendo al digitale solo in caso di accertata irreperibilità delle copie; non ultima, la vocazione a esplorare i margini e le zone d’ombra del cinema, in modo particolare italiano, senza per questo abbandonare i grandi autori che non cessano di essere rivelatori della vera identità del festival come del cinema tutto (di ieri e di oggi). A partire da Roberto Rossellini, che con il suo controverso film biografico su Alcide De Gasperi dà il nome all’associazione che indice il festival e allo stesso Premio Anno Uno, il riconoscimento con il quale ogni anno I Mille Occhi omaggiano la grandezza di un cineasta contemporaneo, che con particolare forza emerge da un’ultima opera ancora troppo poco valorizzata dall’establishment festivaliero o dalla critica del nostro tempo.

Il programma de I Mille Occhi 2016 – dal 16 al 22 settembre al Teatro Miela di Trieste, con anteprima a Roma il 13 e 14 – prevede il premio a un regista vicino al festival triestino non solo geograficamente, lo sloveno Vlado Škafar, proponendone la personale completa, affiancandovi la mostra della pittrice e musa Joni Zakonjšek… [continua a leggere]

Info
Il sito del festival I Mille occhi 2016.

Articoli correlati

  • I Mille Occhi 2016

    mother-vlado-skafar-recensioneMother

    di Presentato a I mille occhi, nell’ambito dell’omaggio che il festival triestino ha tributato a Vlado Škafar, Mother rappresenta l’apice del cinema lirico del regista sloveno, della sua poetica della vita che si risveglia insieme alla natura.
  • I Mille Occhi 2016

    anna-1975-alberto-grifi-massimo-sarchielli-cov932Anna

    di , Al triestino I Mille Occhi è stata presentata anche una copia in 16mm di Anna, il capolavoro di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli, punto di svolta del cinema sperimentale europeo.
  • I Mille Occhi 2016

    dad-2010-oca-vlado-skafar-cov932Dad

    di Tenero, potente e poetico, Dad di Vlado Škafar è l'incontro tardivo e bucolico fra un padre divorziato e un figlio, pronti a rompere progressivamente le distanze e scoprirsi forse per la prima volta.
  • I Mille Occhi 2016

    scano-boa-renato-dall-ara-recensioneScano Boa

    di Girato nel Polesine all'inizio degli anni Sessanta, Scano Boa del dimenticato Renato Dall'Ara è una storia di pescatori miracolosamente in equilibrio tra istanze documentarie, necessità produttive e felice bozzettismo quasi da commedia all'italiana. A I Mille occhi 2016.
  • I Mille Occhi 2016

    avanzi-di-galera-recensione-vittorio-cottafaviAvanzi di galera

    di Partendo da un dato tipicamente sociologico - il reintegro di ex detenuti - Vittorio Cottafavi con Avanzi di galera realizzava alla metà degli anni Cinquanta un apologo tripartito sbalorditivo per forza visionaria, sintesi narrativa e tensione epica. A I Mille Occhi 2016.
  • I Mille Occhi 2016

    letter-to-a-child-recensioneLetter to a Child

    di Proiettato a I Mille Occhi 2016 in occasione del Premio Anno Uno tributato a Vlado Škafar, Letter to a Child è un viaggio intimo e poetico nelle fasi della vita, nelle gioie e nei dolori, nella depressione e nella memoria, nella speranza e nell'amore.
  • I Mille Occhi

    claro-glauber-rocha-recensioneClaro

    di Con Claro, film 'romano' e anti-imperialista, Glauber Rocha portava - alla metà degli anni Settanta - il tropicalismo tra i Fori imperiali e le baraccopoli. Con l'apparizione, tra gli altri, di Carmelo Bene en travesti. A I Mille Occhi 2016.
  • I Mille Occhi 2016

    durchbruch-lok-234-recensioneDurchbruch Lok 234

    di Ben oltre la drammatizzazione della storia vera di Harry Deterling lanciato a tutta velocità con la sua locomotiva al di là della cortina di ferro, Durchbruch Lok 234 fa riflettere, a 53 anni dalla sua realizzazione, su quale fosse lo sguardo della Repubblica Federale Tedesca sulla DDR. A I Mille Occhi 2016.
  • I Mille Occhi 2016

    renato_nicoliniCiao Renato!

    di , , In un momento in cui Roma sembra sprofondare senza più speranza, riscoprire un documentario quale Ciao Renato! ci ricorda come bisognerebbe ritornare sempre all'insegnamento di Renato Nicolini. Alla 15esima edizione di I Mille Occhi.
  • I Mille Occhi 2016

    nostra-signora-dei-turchi-mille-occhiCarmelo Bene e il Camerini ritrovato

    Si è aperta ieri sera la 15esima edizione di I Mille Occhi con la versione estesa di Nostra Signora dei Turchi e con un'opera del 1939 di Camerini, Il documento, che si credeva perduta. Due film e due ere cinematografiche apparentemente inconciliabili, eppure stranamente confluenti.
  • Festival

    i-mille-occhi-presentazione-2016I Mille Occhi 2016 – Presentazione

    Si apre con Nostra Signora dei Turchi di Carmelo Bene, alla presenza della protagonista Lydia Mancinelli, la quindicesima edizione del festival I Mille Occhi, di cui anche quest'anno Quinlan è media partner e che si terrà a Trieste dal 16 al 22 settembre. Con anteprima a Roma, alla Sala Trevi, il 13 e il 14.
  • Venezia 2015

    Gli_uomini_di_questa_città_io_non_li_conosco-recensioneGli uomini di questa città io non li conosco. Vita e teatro di Franco Scaldati

    di A un anno da Belluscone, Franco Maresco torna al Lido con un film di nero pessimismo che si costruisce come un nuovo elogio della sconfitta: Gli uomini di questa città io non li conosco. Vita e teatro di Franco Scaldati, dedicato al poeta, drammaturgo, regista e attore palermitano scomparso poco più di due anni fa.
  • DVD

    nostra-signora-dei-turchi-1968-carmelo-beneNostra signora dei turchi

    di In dvd per Rarovideo e Mustang Entertainment il primo film di Carmelo Bene in versione restaurata. Un ricco cofanetto da edizione critica con due dischi e un libro. Tra i vari contributi, il cortometraggio Hermitage e una lunga intervista di Bene con Sandro Veronesi.
  • Festival

    cinema-ritrovato-2017-mitchumIl Cinema Ritrovato 2017 – Presentazione

    Va in scena la 31esima edizione del Cinema Ritrovato, dal 24 giugno al 2 luglio. Tra i film in programma, Johnny Guitar, L’Atalante, Le catene della colpa, Lo squadrone bianco, La corazzata Potemkin, Becoming Cary Grant, Visages Villages…

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento