Lego Batman – Il Film

Lego Batman – Il Film

di

C’è un mondo dietro i celeberrimi mattoncini, dietro le icone della DC. Un mondo che con Lego Batman prende però una piega troppo prevedibile, priva delle intuizioni e della verve di Lego Movie. Christopher Miller e Phil Lord restano dietro le quinte e il timone passa a Chris McKay: un lussoso cast di doppiatori (in originale), citazioni a pioggia, una confezione impeccabile, ma anche una storiella edificante che si dimentica in fretta, che si sgretola nella seconda parte.

Non è meravigliosooooo

L’uomo pipistrello è un solitario. Un eroe che vigila dall’alto, che non ha bisogno di amici o compagni d’avventura, che passa il tempo nella ultra-moderna, abnorme e rimbombante Batcaverna. Ma a Gotham City sta succedendo qualcosa: i super-cattivi, in primis Joker, stanno tramando nel buio e le forze dell’ordine vorrebbero cambiare un po’ le cose. Questa volta, forse, Batman avrà bisogno d’aiuto… [sinossi]

La mente corre inevitabilmente a Lego Movie, ennesima dimostrazione della verve del duo Christopher Miller & Phil Lord (Piovono polpette, 21 Jump Street e 22 Jump Street). Un sorprendente gioiellino. In realtà, Lego Batman arriva da lontano, non è solo lo spin-off di Lego Movie. C’è un mondo dietro quei mattoncini, dietro le icone della DC. Lo straight-to-video Lego Batman: Il film del 2013, ad esempio, o tutto il macrocosmo dei videogiochi. Ma non è questo il punto.
Piuttosto, il punto è Piovono polpette 2 – La rivincita degli avanzi di Cody Cameron e Kris Pearn, una delle tante vittime da sequel. Carino, anche divertente. Ma spremuto come un limone, esaurito, fatto ad arte per (ri)scalare il box office. Ecco, complici Miller & Lord, prima autori degli originali e poi produttori (esecutivi) dei sequel, Lego Batman è intrattenimento spolpato. Mai un vero guizzo, un detour imprevedibile, uno scarto che lasci a bocca aperta. Mai libero e pazzerello come Lego Movie, ma ligio a una frenesia visiva pianificata che fagocita la narrazione; che copre le falle della narrazione. L’anarchia di Lego Movie è in realtà pura geometria.

Un lussoso cast di doppiatori (in originale), citazioni a pioggia, una confezione impeccabile, ma anche una storiella edificante che si dimentica in fretta, che si sgretola nella seconda parte. Il carattere cupo e solitario dell’uomo pipistrello viene costantemente rovesciato, preso in giro, preso in prestito per una parabola sull’amicizia, sulla solita questione degli uomini che non sono isole. Bene, nonostante la deriva narrativa finale. E vanno più che bene le animazioni, la computer grafica in stile stop motion. Il livello grafico di Lego Batman conferma i progressi della computer grafica, oramai estesi a case di produzione di un po’ tutto il mondo. Ma Lego Batman conferma anche, ahinoi, le solite dinamiche produttive, la corsa al titolo sicuro, al sequel.

Nella vorace foga citazionista, in un cortocircuito di post-post-post-moderno, tutto finisce nel calderone. Il povero King Kong, ad esempio, finisce tra i cattivi. Semplificazione o banalizzazione, a scelta. Ma anche questo, seppur fugace, è uno dei punti chiave. Proprio King Kong. Oppure Lord Voldemort, che si limita a fare il solletico con qualche Wingardium Leviosa, incantesimo più adatto a Hermione che a uno spietato uomo nero – “e chi pensa ai bambini?”, dirà qualcuno. Già, i bambini.
Tutto da tenere? Tutto da buttare? No, solo che Lego Batman lascia un retrogusto amaro, nonostante il ritmo, le canzoni, le risate. Nell’orgia cromatica, nell’accumulo di supereroi e supercattivi, tra baci e abbracci, si finisce per intravedere una nuovola nera all’orizzonte: altri sequel, un’altra spermuta di immaginario, l’ennesimo trionfo dell’animazione commerciale statunitense sull’animazione indipendente, magari europea, probabilmente francese, spesso nipponica. C’è un mondo altro dietro il mantello dell’uomo pipistello.

Info
Il trailer italiano di Lego Batman.
Il sito ufficiale di Lego Batman.
Lego Batman su facebook.
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-01.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-02.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-03.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-04.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-05.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-06.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-07.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-08.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-09.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-10.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-11.jpg
  • Lego-Batman-Il-film-2017-Chris-McKay-12.jpg

Articoli correlati

  • Archivio

    Batman-v-Superman-Dawn-of-JusticeBatman v Superman: Dawn of Justice

    di Snyder contrappone i cromatismi e la tutina di Superman alla pesante e ultra-tecnologica armatura di Batman. La fatica e il dolore di Wayne agli inarrivabili poteri kryptoniani. Una sfida impari tra umano e divino, tra chi risale a fatica dall'Inferno e chi è sceso da un ipotetico Paradiso.
  • Archivio

    pixels-2015-chris-columbus-cov932Pixels

    di Cosa fareste se Pac-Man e Donkey Kong attaccassero la Terra? È quello che si chiede Chris Columbus nel suo nuovo film, elogio del nerd che lavora di pancia dimenticando per strada la struttura narrativa.
  • Archivio

    22 Jump Street (2014) di P. Lord e C. Miller - Recensione | Quinlan.it22 Jump Street

    di , Sequel del film realizzato nel 2012, questo 22 Jump Street diverte parodiando i generi con la sua demenzialità spinta all’eccesso, il che conferma anche il buon affiatamento raggiunto dalla coppia protagonista e dai due registi Phil Lord & Christopher Miller.
  • Animazione

    The Lego Movie (2014) di Christopher Miller e Phil Lord - Quinlan.itThe Lego Movie

    di , Emmet, onesta minifigura Lego, è erroneamente identificata come la persona più straordinaria di sempre e chiave per la salvezza del mondo...
  • Animazione

    piovono-polpette-2-la-rivincita-degli-avanzi-cov932Piovono polpette 2 – La rivincita degli avanzi

    di , Non si sfugge alla dura legge dei sequel: tornano Flint Lockwood e le sue bizzarre invenzioni, condite da cibi molto particolari...
  • Archivio

    L'uomo d'acciaio (2013) di Zack Snyder - Recensione | Quinlan.itL’uomo d’acciaio

    di Kal-El, giunto sulla Terra da bambino, nasconde la propria identità e i suoi incredibili superpoteri dietro i panni un po' goffi del giovane giornalista Clark Kent...
  • Archivio

    Il cavaliere oscuro - Il ritorno (2012) Recensione | Quinlan.itIl cavaliere oscuro – Il ritorno

    di Sono trascorsi otto anni da quando Batman è svanito nella notte, trasformandosi da eroe a fuggitivo. Prendendosi la colpa della morte del procuratore Dent, il Cavaliere oscuro ha sacrificato tutto ciò per cui che lui e il Commissario Gordon avevano lavorato...
  • Archivio

    21 Jump Street (2012) di Phil Lord e Christopher Miller - Recensione - Quinlan.it21 Jump Street

    di , I due poliziotti Jenko e Schmidt, che fanno parte dell'unità segreta Jump Street, vengono incaricati di intraprendere una missione sottocopertura in una scuola superiore...
  • Animazione

    Piovono polpette (2009) di di Miller e Lord - Recensione - Quinlan.itPiovono polpette

    di , Il giovane inventore Flint Lockwood, cercando di debellare la fame nel mondo, scopre un modo per far piovere letteralmente cibo dal cielo...
  • Archivio

    il-cavaliere-oscuro-2008-christopher-nolanIl cavaliere oscuro

    di Un film che rappresenta uno dei connubi più riusciti negli ultimi anni tra spirito autoriale ed esigenze mainstream, capace di evitare compromessi sia con l'aspetto più direttamente introspettivo della vicenda che con quello spettacolare...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento