Cinema Svizzero a Venezia 2017 – Presentazione

Cinema Svizzero a Venezia 2017 – Presentazione

Dal 6 al 12 marzo prenderà vita la sesta edizione di Cinema Svizzero a Venezia, la rassegna curata da Massimiliano Maltoni e organizzata dal Consolato Svizzero. E una cinematografia così vicina all’Italia, ma ancora poco frequentata, si spalancherà davanti agli occhi degli spettatori tra anteprime italiane, recuperi dal passato e approfondimenti.

Dal 6 al 12 marzo a Palazzo Trevisan degli Ulivi si svolgerà una rassegna che si sta poco per volta radicando tra le calli veneziane; sottovoce, ma con un tono ben chiaro e cristallino, prenderà infatti corpo la sesta edizione di Cinema Svizzero a Venezia, l’evento che catalizza l’attenzione degli spettatori e degli addetti ai lavori su una cinematografia attiva a pochissimi chilometri dall’Italia, ma ancora poco frequentata, anche e soprattutto dalle distribuzioni. Certo, quello appena terminato è stato l’anno de La mia vita da zucchina, il piccolo gioiello d’animazione diretto da Claude Barras – che è svizzero, per quanto la produzione del film sia stata portata avanti in territorio francese -, ma la strada per avvicinare il microcosmo cinefilo italiano e il cinema svizzero è ancora lunga e tortuosa, quasi quanto i tornanti alpini…
Proprio per questo Cinema Svizzero a Venezia appare sempre di più come un appuntamento imperdibile, un modo per mettere un punto attorno a una questione aperta, viva e pulsante anche se, come già scritto, poco portata sotto la luce dei riflettori. A rimediare ci pensa dunque Massimiliano Maltoni, curatore artistico della kermesse lagunare che proporrà anche in questo 2017 un programma il più possibile variegato, in modo da focalizzare lo sguardo sulla poliedricità degli artisti svizzeri.

Tredici film selezionati, tredici modi di pensare e guardare il cinema, tredici occasioni di incontro con qualcosa di non predefinito, ovvio, scontato. Già la serata speciale di pre-apertura, che si terrà il 6 marzo, mette in chiaro la questione: Matteo Bellinelli, regista ticinese, verrà omaggiato con il recupero dal passato di due suoi documentari, Ghetto, il cuore della memoria e Birobidzhan – La musica dell’anima. Un modo per festeggiare anche i 500 anni del ghetto veneziano, il più antico del mondo. Tra i classici del passato che sarà possibile vedere durante quest’edizione impossibile non citare anche Reise der Hoffnung, il film di Xavier Koller che nel 1991 si portò a casa l’Oscar per il miglior film straniero…
Oltre alle anteprime italiane (Quand j’étais cloclo di Stefano Knuchel, Cahier Africain Heidi Specogna, Jean Zeigler, l’optimisme de la volonté di Nicolas Wadimoff, Miséricorde di Fulvio Bernasconi, Il Nido di Klaudia Reynicke) e al già citato La mia vita da zucchina, saranno ospitati anche il recuperi di un’opera già passata in altri festival della penisola, Sette giorni di Rolando Colla, e i due episodi della miniserie televisiva Gotthard, più grande sforzo produttivo mai messo in piedi dalla televisione svizzera.
Cinema Svizzero a Venezia si apre una volta di più alla città – rinforzando anche i legami con Ca’ Foscari – e invita lagunari e non a uscire dal già noto per spostarsi di qualche centinaio di chilometri, tra quei cantoni ancora oggi conosciuti soprattutto per un noto gioco infantile. L’occasione è davvero ghiotta.

Info
La pagina Facebook di Cinema Svizzero a Venezia.

Articoli correlati

  • Festival

    cinema-svizzero-a-venezia-2016Cinema Svizzero a Venezia 2016

    In programma dal 3 all'8 marzo la rassegna Cinema Svizzero a Venezia 2016, curata da Massimiliano Maltoni e organizzata dal Consolato Svizzero. Un'occasione per aprire gli occhi sulla produzione di una nazione così vicina, eppure sconosciuta.
  • Notizie

    cinema-svizzero-a-venezia-2016-cov932Cinema Svizzero a Venezia 2016 – Presentazione

    Dal 3 all'8 marzo prenderà vita la quinta edizione della rassegna curata da Massimiliano Maltoni e organizzata dal Consolato Svizzero. Un'occasione per aprire gli occhi sulla produzione di una nazione così vicina, eppure sconosciuta.
  • AltreVisioni

    Gotthard
SRF Schweizer Film
Buch: Stefan Dähnert
Regie: Urs Egger
Produktion: SRF/Zodiac Pictures

Motiv 30
Kommen sich näher: Anna (Miriam Stein) und Max (Maxim Mehmet)

Copyright: SRF/Pascal Mora
NO SALES
NO ARCHIVES

Die Veröffentlichung im Zusammenhang mit Hinweisen auf die Programme von Schweizer Radio und Fernsehen ist honorarfrei  und muss mit dem Quellenhinweis erfolgen. Jede weitere Verwendung ist honorarpflichtig, insbesondere auch der Wiederverkauf. Das Copyright bleibt bei Media Relations SRF. Wir bitten um Belegexemplare. Bei missbräuchlicher Verwendung behält sich das Schweizer Radio und Fernsehen zivil- und strafrechtliche Schritte vor.Gotthard

    di Un kolossal in piena regola, la più grande produzione di sempre per la televisione svizzera. È Gotthard, il film in due parti che per il piccolo schermo (ma con grandi mezzi) racconta la sfida lanciata dall'uomo per la costruzione del tunnel del San Gottardo.
  • Festival

    Cinema Svizzero a Venezia 2017 - 6 al 12 marzo - VI edizione | Quinlan.itCinema Svizzero a Venezia 2017

    Cinema Svizzero a Venezia si apre una volta di più alla città – rinforzando anche i legami con Ca’ Foscari – e invita lagunari e non a uscire dal già noto per spostarsi di qualche centinaio di chilometri...
  • AltreVisioni

    misericorde-2016-fulvio-bernasconi-cov932(2)Miséricorde

    di Miséricorde di Fulvio Bernasconi è un viaggio nel cuore nero dell'umanità, dominata dal senso di colpa e incapace di trovare una connessione con il mondo che la circonda. Presentato all'interno della rassegna Cinema Svizzero a Venezia.
  • Ca' Foscari Short FF

    cera-una-volta-la-svizzera-massimiliano-maltoni-ca-foscari-short-film-festival-cov932C’era una volta… la Svizzera

    A pochi giorni dalla conclusione della rassegna Cinema Svizzero a Venezia, la confederazione elvetica torna protagonista nella città lagunare con un programma speciale allestito in occasione della settima edizione del Ca' Foscari Short Film Festival.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento