Uscite in sala 16 marzo 2017

Uscite in sala 16 marzo 2017

Settimana a dir poco deprimente, non fosse per la presenza in sala dell’ultimo documentario diretto da Ermanno Olmi. Per il resto una Disney che si diverte a fare copia carbone dei suoi classici, l’imperfetto Loving (già presentato in concorso a Cannes nel 2016), una commedia francese non troppo divertente, e poco altro.

 

VEDETE, SONO UNO DI VOI
di Ermanno Olmi

Ermanno Olmi torna una volta di più dietro la macchina da presa, e al documentario: stavolta l’attenzione è incentrata su Carlo Maria Martini, ma va a indagare il senso dell’essere buoni, e l’impotenza davanti alla caducità del mondo, e alla sua propensione alla tragedia. Un’opera accorata e umana, come tutto il cinema di Olmi.

Ermanno Olmi ripercorre accadimenti e atti dell’uomo Carlo Maria Martini per conoscere come questo importante rappresentante della Chiesa cattolica abbia speso i giorni della sua vita rigorosamente fedele alla sua vocazione e ai suoi ideali. [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

LOVING
di Jeff Nichols

Per carità, la storia di Richard e Mildred Loving e del loro amore contrastato da una nazione razzista che non accetta un matrimonio interrazziale è anche dolorosa e affascinante, ricca di potenza… Peccato che Nichols non sappia che restituirne una parte mimina, portando in scena un dramma composto ma nulla di più, onesto nella presa di posizione quanto poco interessante nel modo in cui prende corpo sullo schermo. Capita.

Virginia, 1958. Richard e Mildred Loving si amano e si sposano. Vengono immediatamente arrestati e condannati a un anno di detenzione: lui bianco, lei nera, non possono essere marito e moglie per la retrograda legislazione della Virginia. Costretti ad abbandonare lo Stato, le loro famiglie e il terreno che avevano comprato, lottano per nove anni contro le leggi segregazioniste della Virginia. Il loro caso, Loving v. Virginia, arriverà nel 1967 davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

LA BELLA E LA BESTIA
di Bill Condon

Ennesima copia carbone nella factory Disney che rifà se stessa e i propri classici d’animazione in versione live action. Nessuno ovviamente ne sentiva il bisogno, e il risultato è per di più abbastanza smunto e privo di personalità. Farà sfracelli al botteghino. Buon per lui. A parte questo dettaglio potete benissimo farne a meno.

Il fantastico viaggio di Belle, giovane donna brillante, bellissima e dallo spirito indipendente che viene fatta prigioniera dalla Bestia e costretta a vivere nel suo castello. Nonostante le proprie paure, Belle farà amicizia con la servitù incantata e imparerà a guardare oltre le orrende apparenze della Bestia scoprendo l’anima gentile del Principe che si cela dentro di lui… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

UN TIRCHIO QUASI PERFETTO
di Fred Cavayé

Se la commedia italiana ha il fiato corto, quella d’oltralpe non sembra certo vivere un periodo di forma molto migliore. Così anche questo film di Cavayé – che appare assai poco a suo agio con i toni e le timbriche del film – finisce ben presto per ruotare attorno a se stesso, privo di anima e di una reale motivazione. A salvarlo parzialmente è solo il mestiere di Dany Boon. Ma è decisamente troppo troppo poco.

François Gautier è un avaro cronico, che trae gioia dall’atto di risparmiare e prova ansia alla sola idea di mettere mano al portafoglio. Il suo mondo isolato e perfetto viene tuttavia sconvolto dall’apparizione improvvisa di due donne: una innamorata di lui, e l’altra che sostiene di essere sua figlia… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

CHI SALVERÀ LE ROSE?
di Cesare Furesi

La strada dell’inferno è lastricata di buone intenzioni, si sa. Così anche il film di Furesi, che di intenzioni ne ha da vendere, finisce per sprofondare in una poetica estetica piatta, piattissima, priva di qualsivoglia istinto che esuli dalla prammatica più bieca. Peccato, perché la coppia di protagonisti è in forma e avrebbe meritato uno script scritto con un minimo di cura. Non resterà molta traccia di questo film, con ogni probabilità, ma per una volta sembra difficile rammaricarsene più di tanto…

Giulio Santelia è un anziano signore. Ha fatto del poker una professione, dimenticando il titolo di Avvocato, e dedicandosi alla sua storia d’amore con Claudio. Giulio ha una figlia, Valeria, rimasta orfana prestissimo, che da tempo non vive con lui, con cui ha un rapporto conflittuale e che invece adora Claudio. Valeria ha a sua volta un figlio, Marco, che ha cresciuto da sola, che adora i “nonni” e ha ereditato la passione del poker, seppur con scarsi risultati. Quando Claudio si ammala gravemente, tutto l’amore viene raccolto da Giulio in una rosa, portata al suo capezzale ogni mattina. Per Claudio smette di giocare a poker ma in poco tempo però i soldi finiscono, e Giulio è costretto a licenziare il giardiniere, la cuoca e a vendere persino i mobili, inscenando il bluff perfetto all’interno della loro casa, nella splendida Alghero. Come in una pièce teatrale, dirige se stesso nelle diverse mansioni, per non far mancare nulla all’amato Claudio, ignaro della situazione. Ma il suo amore non può bastare, c’è bisogno di altro, di una somma di amori. C’è bisogno di aiuto. C’è bisogno di Valeria. [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

DAWSON CITY – IL TEMPO FRA I GHIACCI
di Bill Morrison

Già visto a Venezia, dove era collocato nella sezione Orizzonti, il lavoro di Bill Morrison è un ammaliante viaggio nella memoria, del cinema e della vita di una città sorta, crollata e in qualche modo risorta; nulla di particolarmente nuovo, anche sotto il profilo della ricerca di materiali, ma senza dubbio un titolo da tenere a mente. Il migliore della settimana insieme a Olmi, e inserito qui sotto solo perché in uscita a partire da lunedì prossimo in (questo è il timore) pochissime sale. Cinema quasi invisibile, in qualche modo coerente con quel che viene narrato nel film…

Dawson City, Yukon, Canada. Tra la fine dell’Ottocento e gli anni Venti, ultimo avamposto della civiltà yankee (in preda alla febbre dell’oro), al di là un deserto gelato, dove nacquero molte fortune americane. C’è un cinema e i film arrivano, con anni di ritardo; poi però rispedire indietro le pellicole è troppo costoso. A fine anni Settanta, scavi in quello che era stato un campo da hockey ne riportano alla luce un piccolo giacimento, preservato nel ghiaccio. In molti casi, si tratta di film dati per perduti. [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

In sala da oggi arrivano anche The Ring 3 (2017) di F. Javier Gutierrez (terzo capitolo statunitense della saga dedicata alla videocassetta maledetta), John Wick – Capitolo 2 (2017) di David Leitch e Chad Stahelski, e Aeffetto domino (2016) di Fabio Massa; infine, da lunedì 20, anche il documentario Pino Daniele – Il tempo resterà di Giorgio Verdelli. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale de La bella e la bestia.

Articoli correlati

  • Notizie

    uscite-in-sala-09-marzo-2017-cov932Uscite in sala 09 marzo 2017

    La settimana vibra attorno al noir/fantasy Phantom Boy, per poi articolarsi tra pugili sfortunati, autopsie di ragazze ignote, scimmioni di dimensioni fuori dal comune, domatori di leoni infelici, donne della NASA o immigrate per lavorare in Italia.
  • Notizie

    uscite-in-sala-02-marzo-2017-cov932Uscite in sala 02 marzo 2017

    Finita la giostra carnevalesca degli Oscar, con tanto di colpo di scena finale, tornano le uscite in sala a tener banco: Vi presento Toni Erdmann concorreva al Miglior Film Straniero, dopo aver diviso la critica a Cannes. Ma ci sono anche Logan e Ben Affleck...
  • Notizie

    uscite-in-sala-23-febbraio-2017-cov932Uscite in sala 23 febbraio 2017

    Ultima settimana di uscite prima della notte degli Oscar, e si sparano i colpi finali: ecco dunque la Portman nei tailleur di Jackie Kennedy nello splendido film di Pablo Larraín e Denzel Washington che porta sullo schermo il dramma Barriere.
  • Notizie

    uscite-in-sala-16-febbraio-2017-cov932Uscite in sala 16 febbraio 2017

    Altra settimana fiacca; arrivano due titoli in corsa per gli Oscar, Manchester by the Sea e Moonlight, e poco altro. Ma lunedì 20 ci sarà l'occasione, grazie a Wanted, di incontrare sul grande schermo il pensiero, l'arte e la vita di tutti i giorni di David Lynch.
  • Notizie

    uscite-in-sala-23-marzo-2017-cov932Uscite in sala 23 marzo 2017

    Settimana dominata da tre grandi film, su tutti Elle di Paul Verhoeven; ma è anche la volta di I Am Not Your Negro di Raoul Peck e a partire da lunedì prossimo de La tartaruga rossa, miracolo d'animazione diretto da Michaël Dudok de Wit.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento