Trento Film Festival 2017

Trento Film Festival 2017

È in corso fino al 7 maggio la 65esima edizione del Trento Film Festival, con 118 film in programma, tra cui il kolossal giapponese Everest – The Summit of Gods e il documentario Les saisons di Jacques Perrin e Jacques Cluzaud.

Si è aperta lo scorso 27 aprile e proseguirà fino 7 maggio la 65° edizione del Trento Film Festival. Tra i film di maggior richiamo di questa edizione ci sono senz’altro sia il kolossal giapponese Everest – The Summit of Gods, tratto dal grande autore di manga, recentemente scomparso, Jirō Taniguchi, noto per le sue opere contemplative difficili da trasporre al cinema, sia il documentario Les saisons, sul grande cambiamento climatico di ottantamila anni fa in cui ebbe origine l’homo sapiens, firmato dalla ormai collaudata coppia composta da quello che è stato il volto di tanto cinema francese e italiano, Jacques Perrin, e da Jacques Cluzaud. Mentre l’evento di chiusura sarà affidato a The Eagle Huntress di Otto Bell – film che avrà anche una distribuzione italiana grazie a I Wonder –, storia di una tredicenne in Mongolia che ambisce a diventare la prima addestratrice donna di aquile.

Grande protagonista del festival sarà Reinhold Messner, personaggio herzoghiano, che interverrà nelle vesti inedite di regista, presentando il film Still Alive – Dramma sul Monte Kenya, la storia di un lungo salvataggio in alta quota, mentre il cortometraggio in concorso W di Steven Schwabl contiene immagini del grande scalatore.
Tra le proiezioni speciali anche La vallée des loups di Jean-Michel Bertrand, documentario già in sala nei cinema d’oltralpe, che insegue l’ossessione di filmare i lupi nel loro ambiente naturale. Il Trento Film Festival ci porterà anche sott’acqua, con il film finlandese in concorso Diving Into the Unknown di Juan Reina che si immerge in una storia di speleologia subacquea, la missione impossibile per il recupero dei corpi delle vittime di un’immersione in una grotta sommersa. E tra le varie vette del mondo si toccheranno anche le Ande in Samuel in the Clouds del belga Pieter Van Eecke su una ex-stazione sciistica in Bolivia rimasta ormai senza neve per il riscaldamento globale.

Il cinema di genere vedrà la proiezione notturna dell’horror splatter Attack of the Lederhosen Zombies, dove i morti viventi infestano le piste sciistiche in Tirolo, film presentato insieme con il Trieste Science+Fiction Festival di Trieste; mentre l’altra collaborazione inter-festivaliera è quella con il Far East Film Festival con Soul on a String, western tibetano di Zhang Yang che torna su quelle montagne dopo Paths of the Soul, passato l’anno scorso a Trento.
Il programma di quest’anno del Trento Film Festival prevede 118 film, di 32 nazionalità diverse, nelle 10 sezioni, 22 in concorso, tra lungometraggi documentari e corti. Oltre a innumerevoli iniziative di contorno, spettacoli, mostre, incontri.

Info
Il sito del Trento Film Festival.

Articoli correlati

  • Trento 2017

    Gulistan-Land-of-Roses-2016-Zayne-Akyol-recensioneGulistan, Land of Roses

    di Presentato al Trento Film Festival, Gulistan, Land of Roses è un documentario sulla forza delle donne, sulle combattenti curde che hanno osato sfidare l’ISIS, che sanno guardare la morte con un sorriso.
  • Trento 2017

    Samuel-in-the-clouds-2016-Pieter-Van-Eecke-recensioneSamuel in the Clouds

    Vincitore del concorso dell’edizione 2017 del Trento Film Festival, Samuel in the Clouds racconta i cambiamenti climatici del pianeta attraverso la vita solitaria e ormai priva di senso di Samuel.
  • Trento 2017

    La-vallée-des-loups-2016-Jean-Michel-Bertrand-recensioneLa vallée des loups

    di Film di chiusura del Trento Film Festival 2017, La vallée des loups è un viaggio nella natura impervia alla ricerca dei lupi. La storia dell’ossessione di un uomo che li aspetta neanche fossero Godot.
  • Trento 2017

    everest-the-summit-of-gods-2016-Hideyuki-Hirayama-recensioneEverest: The Summit of the Gods

    di Presentato in anteprima al Trento Film Festival, Everest: The Summit of the Gods è un film di grande impatto spettacolare sulla conquista, romanzata, della cima dell’Everest.
  • Far East 2017

    soul-on-a-string-2016-zhang-yang-recensioneSoul on a String

    di Presentato in collaborazione tra il Far East Film Festival e il Trento Film Festival, Soul on a String rappresenta il secondo capitolo dell’avventura tibetana di Zhang Yang, dopo Paths of the Soul.
  • Trento 2016

    paths-of-the-soul-2015-zhang-yang-cov932Paths of the Soul

    di Presentato al Trento Film Festival Paths of the Soul di Zhang Yang, un road movie spirituale nel Tibet.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento