Il Cinema Ritrovato 2017

Il Cinema Ritrovato 2017

Dal 24 giugno al 2 luglio, va in scena Il Cinema Ritrovato 2017. Tra attenzione filologica e spirito nazional-popolare la storia del cinema mondiale, da Mitchum a Genina, si dipana davanti ai nostri occhi per poco più di una settimana. Tra i titoli della 31esima edizione, Johnny Guitar, L’Atalante, Le catene della colpa, Lo squadrone bianco, La corazzata Potemkin, Becoming Cary Grant, Visages Villages…

Jean Vigo, Robert Mitchum, Buster Keaton, Marco Ferreri, l’Ejzenstejn de La corazzata Potemkin, e così via. Si riunisce al solito tutta la storia del cinema mondiale a Bologna per Il Cinema Ritrovato 2017, 31esima edizione, di scena dal 24 giugno al 2 luglio. Una storia che si ri-dipana attraverso frammenti e lacerti, fughe imprevedibili – come ad esempio nella Teheran di Samuel Khachikian, l’Hitchcock iraniano, di cui si vedranno quattro film – o prevedibili ritorni a casa – come l’opera completa di Jean Vigo recentemente restaurata. Assaggi di un altrove fantasmatico che ci è sempre presente – l’immagine meravigliosa di Robert Mitchum quale locandina del festival, che gli dedica un omaggio con una selezione di film in cui non potevano mancare super-classici come Le catene della colpa – ma anche assaggi di un altrove assoluto che continua sfuggirci, perché troppo lontano da noi e perché come occidentali siamo troppo poco interessati ad approfondirlo – ed è il caso della sezione dedicata al cinema messicano degli anni Trenta.
Il festival governato da Gian Luca Farinelli si muove come al solito in perfetto equilibrio tra la spasmodica attenzione filologica – aperta da tempo anche al versante feticistico, come ad esempio le proiezioni con proiettore a carbone – e l’afflato raffinatamente nazional-popolare – che è quello delle proiezioni in Piazza Maggiore, dove ovviamente vengono messi in programma i film di maggior attrazione come lo stesso Johnny Guitar o, anche di maggior ‘repulsione’, in ricordo e in affettuosa sfida alla provocazione fantozziana, come il già citato La corazzata Potemkin… [continua a leggere]

Info
Il sito ufficiale de Il Cinema Ritrovato 2017.
Il catalogo in pdf de Il Cinema Ritrovato 2017.

Articoli correlati

  • Bologna 2017

    aventurera-1950-Alberto-Gout-recensioneAventurera

    di Presentato al Cinema Ritrovato nell'ambito della retrospettiva sulla Golden Age del cinema messicano, Aventurera di Alberto Gout rappresenta l'apice dei 'Rumberas film', i musical al ritmo della danza afrocaraibica.
  • Bologna 2017

    prix-de-beaute-1930-augusto-geninaPrix de beauté

    di L'avvento del sonoro e l'eternità del cinema nel sorprendente Prix de beauté di Augusto Genina, riportato sul grande schermo a Il cinema ritrovato.
  • Bologna 2017

    l-assedio-dell-alcazar-1940-Augusto-Genina-recensioneL’assedio dell’Alcazar

    di Film gravato da una smaccata propaganda fascista, L'assedio dell'Alcazar di Augusto Genina, girato nel 1940, racconta uno degli episodi scatenanti della guerra civile spagnola.
  • Bologna 2017

    Humanity-and-Paper-Balloons-1937-sadao-yamanaka-recensioneHumanity and Paper Balloons

    di Humanity and Paper Balloons è il capolavoro consegnato ai posteri dello sfortunato Sadao Yamanaka, morto in guerra poco dopo aver realizzato il film. Al Cinema Ritrovato.
  • Bologna 2017

    under-the-bridges-1946-Helmut-Käutner-recensioneUnder the Bridges

    di Mentre la Germania nazista crollava, Helmut Käutner girava nel '44 un malinconico film a-temporale debitore di L'Atalante di Jean Vigo: Under the Bridges è la dimostrazione del cinema che sopravvive alla Storia.
  • Bologna 2017

    el-compadre-mendoza-1933-Fernando-de-Fuentes-recensioneEl compadre Mendoza

    di Per la rassegna dedicata al cinema messicano dell'epoca d'oro è stato presentato alla 31esima edizione del Cinema Ritrovato El compadre Mendoza del 1933, un melodramma politico sull'inevitabilità del tradimento.
  • Bologna 2017

    le-catene-della-colpa-1947-jacques-tourneurLe catene della colpa

    di Un gangster diabolico, una torbida dark lady, un detective privato cinico e disilluso. È un vero e proprio prontuario dei codici del noir Le catene della colpa di Jacques Tourneur. In programma a Il cinema ritrovato.
  • Bologna 2017

    squadrone bianco  genina  1936Lo squadrone bianco

    di Film coloniale per eccellenza, pur senza essere propagandistico, Lo squadrone bianco di Augusto Genina (1936) è un dramma bellico girato nel deserto libico, retto da una mirabile tendenza all'astrazione visiva.
  • Festival

    cinema-ritrovato-2017-mitchumIl Cinema Ritrovato 2017 – Presentazione

    Va in scena la 31esima edizione del Cinema Ritrovato, dal 24 giugno al 2 luglio. Tra i film in programma, Johnny Guitar, L’Atalante, Le catene della colpa, Lo squadrone bianco, La corazzata Potemkin, Becoming Cary Grant, Visages Villages…
  • Cannes 2017

    Becoming Cary Grant (2017) di Mark Kidel - Recensione | Quinlan.itBecoming Cary Grant

    di Presentato a Cannes nella sezione Cannes Classics, Becoming Cary Grant di Mark Kidel è un documentario dalla breve durata che si addentra nella sfera emotivo-personale dell'attore hollywoodiano.
  • Cannes 2017

    blow-up-1966-michelangelo-antonioni-recensioneBlow-Up

    di Capolavoro pop-art di Michelangelo Antonioni, Blow-Up è stato presentato in versione restaurata nella sezione Cannes Classics, a cinquant'anni dalla sua vittoria alla Croisette.
  • Cannes 2017

    latalante-1934-jean-vigo-cov932L’Atalante

    di L'Atalante di Jean Vigo è uno dei film più leggendari della storia del cinema, ultimo parto creativo di un regista geniale destinato a morire neanche trentenne per l'incedere della tubercolosi. Sulla Croisette nel 2017 trova nuova vita nella selezione di Cannes Classics, e gli occhi tornano a innamorarsi all'istante.
  • Cannes 2017

    visages-villages-2017-agnès-varda-jr-recensioneVisages villages

    di , Agnès Varda continua il suo personale e ogni volta sorprendente e commovente viaggio nella vita/cinema, stavolta in co-regia con l'artista visuale JR: Visages villages, fuori concorso a Cannes 2017.
  • Berlinale 2017

    io-e-annie-1977-woody-allen-recensioneIo e Annie

    di Compie quarant'anni Io e Annie: il capolavoro di Woody Allen, quello che meglio armonizza l'inventiva e la prorompenza del suo primo cinema con la fase successiva. Presentato alla Berlinale in versione restaurata.
  • Classici

    i-26-martiri-del-giappone-1931-tomiyasu-ikeda-junkyo-kesshi-nihon-nijuroku-seijin-cov932I 26 martiri del Giappone

    di Il film diretto da Tomiyasu Ikeda nel 1931 viene riscoperto grazie a un restauro digitale curato dall'Archivio nazionale cinema d'impresa di Ivrea, con il supporto dell'Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte e della Compagnia di San Paolo.
  • Mistero Clouzot

    la-verita-1960-henri-georges-clouzot-cov932La verità

    di Continua il nostro omaggio a Henri-Georges Clouzot con La verità: una prorompente Brigitte Bardot, che incarna una donna processata per l’omicidio dell’amante, è il fulcro del penultimo film del cineasta francese.
  • Buone feste!

    a-mosca-cieca-1966-romano-scavolini-cov932A mosca cieca

    di Il film 'maledetto' di Romano Scavolini, censurato dalle istituzioni e tra i più folgoranti esempi della produzione sotterranea italiana. Con Carlo Cecchi e Laura Troschel.
  • Streaming

    eraserhead-recensione-streaming-david-lynch-cov932Eraserhead – La mente che cancella

    di In streaming gratuito grazie alla piattaforma VVVVID, lo stordente esordio al lungometraggio di David Lynch. Un imperdibile viaggio nell'immaginario del grande regista statunitense.
  • Pordenone 2014

    corazzata potemkinLa corazzata Potemkin

    di Alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone è stata proiettata la versione tedesca sonorizzata nel 1930 de La corazzata Potemkin di Sergej Ejzenstejn.
  • Blu-ray

    La notte dei morti viventi (1968) di Romero - Blu-ray | Quinlan.itLa notte dei morti viventi

    di A causa di misteriose radiazioni prodotte da un esperimento mal riuscito, i morti tornano in vita: sono affamati e l'unico cibo che sembra interessargli è la carne umana. In Pennsylvania un gruppo di persone, nel tentativo di sfuggire ai famelici “ritornanti”, si asserraglia in una casa abbandonata...
  • DVD

    Voglio la testa di Garcia (1974) Peckinpah - DVD | Quinlan.itVoglio la testa di Garcia

    di Alfredo Garcia ha una taglia sulla testa, una grossa taglia. Ma Alfredo Garcia è già morto e Benny sembra convinto di avere tra le mani un lavoro facile facile. Riuscirà a recuperare la testa di Garcia, a portarla allo spietato fazendero messicano e a intascare il denaro?

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento