The Storm Makers : ceux qui amènent la tempête
Guillaume Suon sceglie di raccontare con The Storm Makers: ceux qui amènent la tempête la drammatica situazione delle giovani cambogiane vendute ai reclutatori chiamati “coloro che portano la tempesta”. Vincitore della 25esima edizione del Festival del Cinema Africano, d'Asia e d'America Latina. Leggi tutto
Il regno dei sogni e della follia
Mami Sunada riesce a muoversi in punta di piedi, a pedinare garbatamente Miyazaki, a fondersi con lo Studio Ghibli. Il regno dei sogni e della follia anticipa la fine e la racconta, e riesce a essere una testimonianza importante per sondare e studiare il microcosmo ghibliano. Leggi tutto
I bambini sanno
Possiede una propria poetica perfettamente riconoscibile il cinema di Walter Veltroni. Peccato che sia il dominio della retorica, del perbenismo, di quella politica centrista con vaghi accenni di socialdemocrazia su cui si è fondato il Partito Democratico. Leggi tutto
The Circle
Designato a rappresentare la Svizzera agli Oscar, arriva in sala The Circle, docu-drama di Stefan Haupt sulla storia vera di Robi Rapp e Ernst Ostertag, prima coppia gay ufficializzata in terra elvetica dopo cinquant'anni di convivenza. Opera volenterosa di grande franchezza, che sconta però eccessivi schematismi. Leggi tutto
Il figlio di Hamas – The Green Prince
Vincitore del premio del pubblico della sezione World Cinema Documentary del Sundance, arriva in Italia il documentario sulla storia incredibile del palestinese Mosab Hassan Yousef, figlio di un dirigente di Hamas che collabora con i servizi segreti israeliani. Presentato in anteprima al Bergamo Film Meeting. Leggi tutto
La memoria dell’acqua
Orso d'Argento alla Berlinale per la miglior sceneggiatura e vincitore dell'undicesima edizione del Biografilm, La memoria dell'acqua è il nuovo film del cileno Patricio Guzmán, che ancora una volta sprofonda il suo cinema tra Allende e Pinochet, anche nel contesto di un documentario sull’acqua. Leggi tutto
Rabo de Peixe
Joaquim Pinto e Nuno Leonel rileggono, rimontano e commentano il materiale che girarono quindici anni fa a Rabo de Peixe, località di pescatori nelle Azzorre: riflessione e ricordo di un tempo e di una vita perduti. In Forum alla 65esima edizione della Berlinale. Leggi tutto
Brasil S/A
Presentato in Forum alla 65esima edizione della Berlinale, Brazil S/A è un singolare e surreale saggio sulla bandiera e sul popolo brasiliani dalla semplice simbologia e dall'incredibile vivacità d'invenzione. Leggi tutto
Internat
Come poter conservare la memoria collettiva quando si è persa la terra natia: Internat di Maurilio Mangano affronta questo tema enorme, non senza qualche difficoltà, seguendo i georgiani sradicati dalla regione dell'Abcasia, dichiaratasi territorio indipendente. Leggi tutto
Jan Soldat al Festival di Rotterdam
Presentati a Rotterdam due nuovi cortometraggi di Jan Soldat, The Visit e Die sechste Jahreszeiy, che rientrano nella serie della prigione dell’amore, di cui fa parte anche Prison System 4614 in programma alla prossima Berlinale. Leggi tutto
Father and Sons
Opera tra documentario e videoinstallazione, il nuovo film di Wang Bing è ancora una volta uno squarcio su un frammento della popolazione cinese, la vita di tutti i giorni in un angusto stanzino di un bambino, suo fratello e il padre, in una zona mineraria dello Yunnan. Leggi tutto
The Forest
Mirabile esempio di documentario di scrittura, The Forest è una riflessione sul rapporto contrastato tra la Jugoslavia e la Romania comuniste, osservate a partire da un quadro regalato e poi conteso. Nel concorso documentari alla 26esima edizione del Trieste Film Festival. Leggi tutto
See No Evil
Tre scimmie ripensano/rivedono il loro passato: See No Evil è il nuovo lungometraggio di Jos de Putter, presentato al Festival dei Popoli nell'ambito della retrospettiva a lui dedicata. Un film malinconico e dolente sul rapporto tra uomo e animale, osservato dal punto di vista di quest'ultimo. Leggi tutto
SmoKings
Presentato nella sezione Panorama al Festival dei Popoli, SmoKings racconta la storia incredibile di due fratelli piemontesi che hanno osato sfidare le multinazionali del tabacco aprendo una fabbrica di sigarette a Settimo Torinese. Leggi tutto
Pixadores
Nella sezione Realityismore passa al Festival dei Popoli di Firenze Pixadores, un divertente documentario su una nuova forma estrema di street art. Ambientata a San Paolo, un'amara riflessione universale sulla degenerazione dell'arte e sulla perdita di se stessi, purtroppo indebolita da una regia spesso retorica e ridondante. Leggi tutto
Memorie – In viaggio verso Auschwitz
Danilo Monte mette in scena il suo viaggio insieme al fratello, ragionando sul loro rapporto conflittuale. Memorie - In viaggio verso Auschwitz è decisamente il più bel film italiano visto alla 32esima edizione del Festival di Torino. In concorso in Italiana.doc. Leggi tutto
Maidan
In concorso al Festival dei Popoli di Firenze per i lungometraggi internazionali e in anteprima italiana, il bel documentario di Sergei Loznitsa sui fatti di piazza Maidan a Kiev. Coerente, partecipe e distaccato al contempo, alla ricerca dell'anima di un popolo. Leggi tutto
The Making of a New Empire
Nell'ambito della retrospettiva del Festival dei Popoli dedicata al documentarista olandese Jos de Putter è stato presentato tra gli altri The Making of a New Empire del 1999, che mette in scena l'inquietante e affascinante figura di Noukhaev, boss mafioso e leader degli indipendentisti ceceni. Leggi tutto
I comme Iran
Per la sezione mediometraggi del concorso internazionale il Festival dei Popoli presenta I comme Iran di Sanaz Azari, un'appassionante speculazione audiovisiva su lingua, codici iconografici, memoria, storia e cultura. L'immagine che riflette su se stessa e i propri meccanismi, in un contesto di purezza stilistica. Leggi tutto
24 Heures sur place
Una sinfonia urbana fatta di voci e rumori, un omaggio ad un luogo e a un maestro del cinema: è 24 Heures sur place di Ila Bêka, Louise Lemoine vincitore del Premio Speciale della Giuria a Italiana.doc. Leggi tutto
Toto and His Sisters
In concorso al Festival dei Popoli il film di Alexander Nanau, il racconto di quattro anni di vita di tre bambini rom rimasti soli in uno dei quartieri più degradati di Bucarest. Tra immagini-shock e parentesi struggenti, un convincente documentario in forma di romanzo formativo. Leggi tutto
Qui
Uno sguardo pacato sul mondo dei No Tav e della Val di Susa: Daniele Gaglianone con Qui - presentato nella sezione TFFdoc a Torino - racconta da vicino una realtà che, oltre a mille soprusi, è stata vittima (e lo è ancora) di una gigantesca campagna di disinformazione. Leggi tutto
Waiting for August
In concorso ad Internazionale.doc, Waiting for August di Teodora Ana Mihai è un film intimista e commovente, quasi lacerante nel mettere in scena la vita quotidiana di sei bambini, costretti a rimanere in Romania da soli, separati dalla madre impegnata con il lavoro in Italia. Leggi tutto
Hit 2 Pass
Una riflessione sulla Storia del continente americano che passa attraverso suggestioni pop e si incarna in una forma aggiornata di giochi gladiatori. In concorso in Internazionale.doc. Leggi tutto
Snakeskin
Il secondo lungometraggio documentario di Daniel Hui è un racconto della storia di Singapore, orchestrato attraverso una polifonia di voci. Spiazzante, doloroso, commovente, uno dei migliori film del 2014. A Torino nella sezione TFFdoc. Leggi tutto
Branco sai preto fica
Una storia che si muove tra fantascienza e documentario, tra passato e presente di un Brasile in cui l’eguaglianza sociale è ben lontana da essere raggiunta. In concorso in Internazionale.doc a Torino 2014. Leggi tutto