Arianna
Esordio al lungometraggio di Carlo Lavagna, Arianna trova nella forza del soggetto una delle sue maggiori risorse. Tra realismo lirico, thriller dell'anima e intimismo, una consueta opera prima italiana. Coraggiosa negli intenti, spesso timida nell'espressione. Alle Giornate degli Autori. Leggi tutto
Italian Gangsters
Torna in Orizzonti Renato De Maria con Italian Gangsters, rievocazione delle vicende di sei criminali della nostra storia. Nuova contaminazione oltre le delimitazioni dei generi, ma il lavoro tra ricostruzione attoriale e materiali d'archivio è pretestuoso e poco significativo, e non si tramuta mai in discorso. Leggi tutto
The Transparent Woman
Domiziano Cristopharo continua a seguire traiettorie completamente personali, cercando nuove angolazioni all'angoscia. Qui mescola fiaba nera e cinema classico, eros e (ovviamente) thanatos. Con Roberta Gemma e Arian Levanael. Leggi tutto
Dolcezza Extrema
Presentato alla trentacinquesima edizione del Fantafestival, Dolcezza Extrema di Alberto Genovese è una frastornante cavalcata sulle ali di un immaginario weird e iper-contaminato. Leggi tutto
Anger of the Dead
Con Anger of The Dead, Francesco Picone estende il soggetto di un suo precedente corto, confezionando uno zombie movie godibile, benché evidentemente debitore della celebrata serie The Walking Dead. Leggi tutto
Arianna
Il film di Alessandro Scippa, già ammirato nel 2012 al Torino Film Festival, è stato riproposto a Pesaro all'interno della retrospettiva dedicata agli esordi italiani degli ultimi cinque anni. Leggi tutto
Ananke
L'esordio alla regia di un lungometraggio di Claudio Romano è un film che crepita, brucia, spazzando via anche i filamenti più labili che potrebbero legarlo al cinema industriale. Vitale e respingente, presentato alla Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro. Leggi tutto
Terra
L'opera seconda di Marco De Angelis e Antonio Di Trapani è un esempio di fantascienza umanista che mescola immagini d'archivio, voci narranti, "godardarismi" e riflessioni sul mezzo. In concorso a Pesaro 2015. Leggi tutto
Napolislam
Napolislam di Ernesto Pagano è un documentario mosso da buone intenzioni e conserva una propria necessaria attualità, ma sconta un approccio troppo calcolato e superficiale alla materia narrata. Fresco vincitore del Biografilm Italia Award 2015. Leggi tutto
Dal ritorno
Dal ritorno è una discesa negli abissi dell’Olocausto da parte del documentarista Giovanni Cioni, che si avvale delle memorie e dei racconti di Silvano Lippi, ex sergente sopravvissuto a Mauthausen che prima del 2000 non aveva mai avuto il coraggio di esporre pubblicamente il suo luttuoso passato. In concorso al Biografilm. Leggi tutto
The Troublemaker
In concorso al Biografilm Festival, The Troublemaker segue il diplomatico Miguel d’Escoto Brockmann nell’anno del suo difficile incarico di Presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Incarico che, coerentemente con tutta la sua vita, lo vedrà sempre in difesa degli ultimi. Leggi tutto
Internat
Come poter conservare la memoria collettiva quando si è persa la terra natia: Internat di Maurilio Mangano affronta questo tema enorme, non senza qualche difficoltà, seguendo i georgiani sradicati dalla regione dell'Abcasia, dichiaratasi territorio indipendente. Leggi tutto
24 Heures sur place
Una sinfonia urbana fatta di voci e rumori, un omaggio ad un luogo e a un maestro del cinema: è 24 Heures sur place di Ila Bêka, Louise Lemoine vincitore del Premio Speciale della Giuria a Italiana.doc. Leggi tutto
Qui
Uno sguardo pacato sul mondo dei No Tav e della Val di Susa: Daniele Gaglianone con Qui - presentato nella sezione TFFdoc a Torino - racconta da vicino una realtà che, oltre a mille soprusi, è stata vittima (e lo è ancora) di una gigantesca campagna di disinformazione. Leggi tutto
Una nobile rivoluzione
In concorso in Italiana.doc, Una nobile rivoluzione, incentrato sulla figura di Marcella Di Folco, leader del movimento transessuale scomparsa nel 2010. Un documentario che sa unire, con trasporto e sentimento, pubblico e privato. Leggi tutto
Largo Baracche
Vincitore del premio Doc/it alla nona edizione del Festival di Roma, Largo Baracche è il terzo film da regista di Gaetano Di Vaio in cui torna a raccontare la marginalità napoletana, stavolta osservata dalla prospettiva dei Quartieri Spagnoli. Leggi tutto
Index Zero
Fantascienza distopica made in Italy, con scenari post-apocalittici e cast internazionale, Index Zero di Lorenzo Sportiello è stata una delle scoperte più interessanti del Festival di Roma 2014. Leggi tutto
Biagio
Pasquale Scimeca racconta la storia di Biagio Conte, fondatore venticinque anni fa della Missione Speranza e Carità: l'incedere del film però è fitto di insidie e il risultato non sempre totalmente convincente. Leggi tutto
Roma Termini
Come raccontare il dramma dei senza tetto? Ci prova l’esordiente Pampaloni nel documentario Roma Termini, presentato in Prospettive Italia. Storie di vita spezzata raccontate con mezzi esigui, grande cuore, ma pochi elementi espressivi che sappiano fornire una riflessione oltre all’indignazione generica che certamente suscitano. Leggi tutto
I rec u
Un racconto folle, dominato da una fantasia sfrenata e da un'ironia prossima al demenziale. È il cinema di Federico Sfascia, brillante fusione tra commedia sentimentale e fantastico. Leggi tutto
Desktop
Il nuovo cortometraggio del regista veneto Michele Pastrello. Una storia di solitudini metropolitane e di immersione nella natura. Al Fantafestival 2014. Leggi tutto