Memories of Matsuko
Kawajiri Matsuko, una debordante barbona cinquantenne, viene uccisa in un parco: il giovane nipote Shou viene incaricato dal proprio padre, fratello della vittima, di fare un po’ di ordine nel lercio e disordinatissimo appartamento della zia... Leggi tutto
Righteous Ties
Righteous Ties propone una visione romantica dei gangster, trasformando il malvivente di turno in un novello eroe, spesso dotato di un cuore e un’integrità invidiabili... Leggi tutto
The Unseeable
The Unseeable segna l'incursione del regista thailandese Wisit Sasanatieng nel campo della ghost-story; prendendo spunto da Henry James il regista de Le lacrime della tigre nera e Citizen Dog cerca di dirigere una sorta di The Others del sud-est asiatico. Leggi tutto
A Dirty Carnival
Impressionano e rimangono nella memoria soprattutto due sequenze di A Dirty Carnival: la colossale rissa tra bande scatenata dalla devastazione della sala giochi e l’agguato finale. Leggi tutto
Eternal Summer
Impreziosito da tre protagonisti degni di attenzione, Eternal Summer ruota attorno ai temi fondamentali dell'adolescenza: l'amore, l'amicizia, la scoperta di sé, la crescita e il traumatico abbandono di un periodo della propria vita che, con le sue peculiari emozioni, non tornerà. Leggi tutto
The Teacher
L'opera seconda di Brillante Mendoza, viaggio nelle Filippine rurali, dove l'alfabetizzazione è sinonimo di potere. In concorso al Torino Film Festival del 2006. Leggi tutto
The Walker
Paul Schrader firma il quarto capitolo dei film dedicati ai "lavoratori notturni", dopo Taxi Driver, American Gigolo e Lo spacciatore. The Walker conferma un percorso etico ed estetico profondamente coerente. Fuori concorso alla Berlinale 2007. Leggi tutto
Je m’appelle Elisabeth
Je m'appelle Elisabeth, visto nel 2006 alla Festa del Cinema di Roma all'interno della selezione di Alice nella Città, è l'opera più matura tra quelle dirette fino a questo momento dal transalpino Jean-Pierre Améris. Leggi tutto
Opera Jawa
Il nuovo gioiello partorito dalla fervida mente di Garin Nugroho è un viaggio iniziatico nel mito indonesiano. A Venezia 2006. Leggi tutto
Summer Heat
Brillante Mendoza racconta, con Summer Heat, la vita di una famiglia composta da un uomo e dalle sue tre figlie. Un grande omaggio al cinema di Lino Brocka, diretto da uno degli autori più interessanti del nuovo cinema filippino. Leggi tutto
Khadak
Bagi, giovane pastore mongolo che conduce una tranquilla esistenza con i propri genitori, possiede una facoltà che lo rende un predestinato: riesce a "sentire" gli animali anche a grandissima distanza. La terra e il destino lo chiamano... Leggi tutto
Nightmare Detective
Presentato alla prima edizione della Festa del Cinema di Roma Nightmare Detective appare un oggetto alieno, quasi quanto Shinya Tsukamoto, autore tra i più inclassificabili della contemporaneità. Leggi tutto
Bugmaster
Giappone, tra la fine dell’epoca Meiji e l’inizio dell’epoca Taisho. Il piccolo Yoki e la madre stanno camminando in montagna durante un forte temporale: il ragazzino è distratto da strane creature fluttuanti e poi, all'improvviso, una frana travolge e uccide la madre. Nui, una donna misteriosa, trova Yoki e lo porta con sé... Leggi tutto
Retribution
Il cinema di Kiyoshi Kurosawa torna a interrogarsi sul senso di colpa, e sul castigo a cui l'umanità è eternamente dannata. Alla Mostra di Venezia 2006. Leggi tutto
The Rainmaker
L'esordio alla regia dell'indonesiano Ravi Bharwani. Un'opera ammaliante, dura, evocativa e di grande potenza espressiva. A Locarno 2006 nella sezione Open Doors. Leggi tutto
L’avion
I buoni propositi di Cédric Kahn permeano gran parte de L'avion e il triangolo ragazzino-padre-aeroplano è gestito con leggiadria, ma l'atmosfera creata viene stravolta e contraddetta da una sottotrama inutile e da un personaggio posticcio e stereotipato. Leggi tutto
Dance of the Dead
Lontano dai consueti territori hooperiani e basato su un racconto di Richard Matheson, Dance of the Dead è science-fiction postnucleare con alcune venature orrorifiche. Terzo episodio della serie Masters of Horror. Leggi tutto
Citizen Dog
Il folle pastiche pop di Wisit Sasanatieng trova in Citizen Dog il suo apice artistico. Un viaggio senza sosta in un universo in cui il bizzarro e il credibile si fondono alla perfezione. Leggi tutto
Princess Raccoon
Superati gli ottant’anni, Seijun Suzuki dona un’ennesima dimostrazione di libertà formale, mettendo in scena un'operetta immaginifica e fuori da qualsiasi canone. Leggi tutto
Mob Sister
Presentato in concorso al Torino Film Festival, Mob Sister è appesantito da una scrittura disodinata e dalla messa in scena patinata di Wong, dal sovrabbondante e invasivo ricorso ai ralenti. Leggi tutto
Vokaldy Paralelder
L'immaginifica opera-concerto di Rustam Khamdamov, in cui si mescolano avanguardia e documentario, finzione e ripresa del reale. A Venezia 2005 nella sezione Orizzonti. Leggi tutto
Brick
Brick segna l'esordio alla regia del trentaduenne Rian Johnson. Un teen-movie mascherato da noir, teso e doloroso viaggio agli inferi. Leggi tutto
Haze
Shinya Tsukamoto fa sprofondare lo spettatore in un incubo claustrofobico, nel quale la sola speranza è quella di riuscire prima o poi a "riveder le stelle"... Leggi tutto