Kazarken
Presentato nella sezione TFFDoc del 34° Torino Film Festival, Kazarken di Güldem Durmaz è un’onirica e tagliente incursione nelle pieghe della storia turca, che usa il meccanismo del sogno e gli strumenti della rievocazione per unire invenzione e ricostruzione, documentazione e memoria. Leggi tutto
Dead Man
Il capolavoro di Jim Jarmusch, un western lisergico in pieno deliquio pre-morte, guidato da un Johnny Depp all'apice della sua carriera. Leggi tutto
Ama-San
Presentato in concorso al Festival dei Popoli, Ama-San è un documentario su quelle pescatrici giapponesi che hanno lasciato un segno forte nella letteratura e nella pittura. Dove sono e come vivono le ultime superstiti di una tradizione millenaria? Leggi tutto
Un altro me
Un altro me di Claudio Casazza ha aperto l'edizione 2016 del Festival dei Popoli, focalizzando lo sguardo su vittime e carnefici della violenza sulle donne. Leggi tutto
Dum spiro spero
Presentato al Festival dei Popoli di Firenze, Dum spiro spero è il primo film dello scrittore croato Pero Kvesić, un diario a ruota libera sulla propria quotidianità, riflettendo, con estrema rassegnazione, sul proprio stato di salute precario e sulla imminente morte. Leggi tutto
The Love Witch
Presentato nella sezione After Hours del Torino Film Festival l’ultimo lavoro di Anna Biller, The Love Witch, dopo l’anteprima all’International Film Festival Rotterdam. Un concentrato psichedelico di omaggi cinefili ai film in Technicolor, ai B-movie explotation, per veicolare un, debole, messaggio femminista. Tanto colore per quasi nulla o molto poco. Leggi tutto
Between Us
Presentato al Torino Film Festival 2016 nella sezione Festa mobile, Between Us è un film indipendente che vorrebbe guardare un po’ a John Cassavetes, un po’ a Woody Allen, nel raccontare un rapporto di coppia che entra in crisi, ma si perde in facili schematismi. Leggi tutto
Evviva la libertà
Klein orchestra una satira divertente e divertita che smonta pezzo dopo pezzo l'immaginario e l'imperialismo statunitense. Evviva la libertà (Mr. Freedom) è stato ripescato dal TFF 2016 per la retrospettiva Cose che verranno. Leggi tutto
The Alchemist Cookbook
Vita nei boschi, utopie fondative e magia nera sono al centro di The Alchemist Cookbook di Joel Potrykus, brillante satira su quel che resta della wilderness americana. Al TFF in After Hours. Leggi tutto
Houses Without Doors
Dalla prospettiva limitata della sua abitazione ad Aleppo, il regista di origine armena Avo Kaprealian filma in Houses Without Doors la guerra siriana per un ipnotico viaggio nell'orrore e nella storia delle tragedie (e delle immagini) del suo popolo. Vincitore di Internazionale.doc al TFF. Leggi tutto
Pseudo Secular
Ambientato nel cuore del movimento di protesta Occupy Central, Pseudo Secular di Rita Hui è un monumentale viaggio attraverso Hong Kong, le sue contraddizioni e le sue continue mutazioni. In Onde al Torino Film Festival. Leggi tutto
Las lindas
La regista argentina Melisa Liebenthal in Las lindas vuole raccontare il momento cruciale per una ragazza del coming of age, dell’adolescenza. Ma la soluzione adottata appare eccessivamente verbosa e monotona. In concorso al Torino film Festival. Leggi tutto
La loi de la jungle
Esuberante, scomposto, incontrollato. La loi de la jungle di Antonin Peretjatko è una satira vertiginosa sull'ossessione imperialista della Francia. In Festa mobile al Torino Film Festival. Leggi tutto
Les derniers Parisiens
Les derniers Parisiens insegue qualche geometria di troppo, eccede nel finale didascalico, ma riesce a farci sentire vicini a Nasser e Arezki, fratelli che cercano di costruirsi una vita percorrendo sentieri (apparentemente) diversi. Al TFF2016. Leggi tutto
The Donor
Esordio di Zang Qiwu, The Donor mette in scena lo sfruttamento di classe (e di reni) nella Cina contemporanea, aderendo parzialmente allo stilema del thriller dilatato tipico di altri suoi connazionali. Corretto, ma con pochi guizzi. Vincitore del concorso internazionale alla 34esima edizione del Torino Film Festival. Leggi tutto
Wind
Wind, presentato in concorso al Torino Film Festival, è un racconto sintetico e minimalista dell’estate di un padre con la figlia in un villaggio ecoturistico in una zona naturalistica di grande bellezza. Una vacanza dove sembra non succedere nulla e invece succede tutto. Leggi tutto
Safe Neighborhood
Una babysitter adolescente durante le festività natalizie deve badare per una sera a Luke, il ragazzino che segue da anni. Ma non tutto va come dovrebbe andare. In After Hours al Torino Film Festival. Leggi tutto
Christine
Biopic dedicato alla reporter statunitense Christine Chubbuck, Christine di Antonio Campos non riesce a chiarire i misteri intorno al suo personaggio e si affida tutto all'interpretazione di un'ottima Rebecca Hall. Leggi tutto
La ville engloutie
Il collettivo bolognese ZimmerFrei si reca in Borgogna per riprendere una realtà spettrale, da quando le industrie sono state chiuse. La ville engloutie, in Italiana.doc al Torino Film Festival. Leggi tutto
Daguerrotype
Presentato nella sezione Onde del Torino Film Festival, Daguerrotype segna l’approdo francese di Kiyoshi Kurosawa. Una nuova ghost story per il regista nipponico, calata nel contesto europeo; ma ancora una volta i fantasmi di Kurosawa ci parlano della vita, dell’assenza e del lutto e dell’anelito all’immortalità. Leggi tutto
Kate Plays Christine
In Festa Mobile al Torino Film Festival il secondo film dedicato a Christine Chubbuck, la giornalista televisiva statunitense che si uccise in diretta. Con Kate Lyn Sheil. Leggi tutto
The Impossible Picture
The Impossible Picture, in Onde al Torino Film Festival, è un esordio doloroso e affascinante, che gioca con i materiali della messa in scena nel tentativo di raccontare una verità rivissuta in un eterno sogno del reale. Leggi tutto
Pro loco
L'universo dello skate come veicolo di espressione e libertà. Pro loco di Tommaso Lipari accumula alla rinfusa i più diversi strumenti espressivi, rifiutando qualsiasi vera struttura. Un sorriso di simpatia, e si passa ad altro. Al TFF in Italiana.doc. Leggi tutto
Spectres Are Haunting Europe
Dal dettaglio del dolore del 'migrare' all'universale abiezione della chiusura delle frontiere: Spectres Are Haunting Europe è un atto d'accusa nei confronti dell'Europa - e della sinistra ex-internazionalista - capace di muoversi tra il documentario d'osservazione, il video-saggio e la lirica. In Internazionale.doc al TFF. Leggi tutto
Le fils de Jean
Con Le fils de Jean, Philippe Lioret ripropone un dramma immediato e convenzionale. Misteri familiari, padri e figli che si perdono e si ritrovano, una facile struttura di detection dell'anima. Professionale, buona direzione d'attori, ma poco entusiasmante. Al TFF per Festa Mobile. Leggi tutto
La morte in diretta
Profezie d'inizio anni Ottanta che si rivelano (tragicamente?) reali vent'anni dopo. Visto oggi, il film di Tavernier rischia di sembrare pressoché realistico nella sua previsione dell'invadente strapotere televisivo e mediatico. Al TFF2016. Leggi tutto
Hidden Photos
Presentato al Tffdoc/Italiana.doc, Hidden Photos, dell’italiano Davide Grotta, è un viaggio in Cambogia dove ancora il ricordo della Kampuchea Democratica divide la popolazione tra i superstiti degli eccidi dei Khmer rossi e coloro che avevano preso parte allo scellerato regime. Leggi tutto
Turn Left Turn Right
L'esordio alla regia dello statunitense di stanza a Seul Douglas Seok è ambientato in Cambogia. Turn Left Turn Right, in concorso al TFF, è un viaggio ipnotico in 12 "tracce". Leggi tutto