Piccoli crimini coniugali
Dopo un lungo silenzio, Alex Infascelli torna al lungometraggio di finzione con Piccoli crimini coniugali, una commedia nera impostata secondo i canoni del teatro borghese, non priva di efficacia e di cattiveria. Leggi tutto
Per un figlio
Arriva nelle sale italiane, dopo essere stato presentato in concorso alla Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro nel 2016, Per un figlio, l'opera d'esordio dell'italiano di origine cingalese Suranga Deshapriya Katugampala. Leggi tutto
Il permesso – 48 ore fuori
Claudio Amendola, alla seconda regia dopo La mossa del pinguino, firma un noir canonico ma non privo di una propria sincerità, anche se troppo debitore di esempi recenti come Suburra. Insieme a lui nel cast anche Luca Argentero, Valentina Bellè e Giacomo Ferrara. Leggi tutto
Classe Z
Avvincente come un episodio de I Cesaroni, edificante come una puntata de I puffi, Classe Z è una commedia a tema scolastico cui preme ricordarci che l'unione fa la forza. Leggi tutto
Life – Non oltrepassare il limite
Sostenuto da un budget corposo, da un impeccabile comparto tecnico e da un cast di primo piano, Life - Non oltrepassare il limite cerca di aggiornare le suggestioni fanta-horror à la Alien, tenendo bene a mente l'abbacinante realismo di Gravity. Leggi tutto
Non è un paese per giovani
Giovanni Veronesi in Non è un paese per giovani racconta la Generazione X del Bel Paese spostando però l’asse portante della narrazione a Cuba, per aderire al proposito di parlare dell’esodo dei giovani italiani all’estero. Leggi tutto
I Am Not Your Negro
Distribuito in occasione della giornata internazionale contro il razzismo, I Am Not Your Negro è un’opera preziosa, che da un progetto risalente ad oltre un trentennio fa allarga il suo sguardo per trattare, senza retorica, le contraddizioni e i nodi irrisolti dell’America attuale. Leggi tutto
La Bella e la Bestia
Procede a ritmo serrato la trasposizione live action dei Classici disneyani. Archiviati con successo Cenerentola e Il libro della giungla, la Casa del Topo ricalca con mano ferma il musicarello del 1991, terza pellicola di quel “Rinascimento Disney” che si rivelò fatale. Leggi tutto
Un tirchio quasi perfetto
Esordio nella commedia del regista Fred Cavayé, Un tirchio quasi perfetto svuota il topos dell’avaro da qualsiasi (pretestuosa) valenza sociologica; ma l’evidente, scarsa dimestichezza del regista col genere si traduce in inconsistenza e ripetitività. Leggi tutto
Kong: Skull Island
Il re è tornato! È gigantesco, ma può ancora crescere. Il MonsterVerse della Legendary Pictures aggiusta il tiro dopo Godzilla di Gareth Edwards, scegliendo per Kong: Skull Island un tono più sguaiato e fracassone. Leggi tutto
Questione di karma
Solito copione: un duo di attori, uno spunto fiacco tirato per le lunghe, scarso interesse verso la risata. Con Questione di karma di Edoardo Falcone trova conferma la crisi di idee della nostra commedia. Leggi tutto
Passeri
Dalla lontana Islanda e grazie alla Lab80 arriva nelle nostre sale Passeri di Rùnar Rùnarsson, un convenzionale bildungsroman dotato di uno sguardo tenero e delicato ma anche troppo prigioniero di luoghi comuni narrativi. Leggi tutto
Bleed – Più forte del destino
Ancora un film sulla boxe, ancora un pugile italoamericano. Ma Bleed trova la sua strada scegliendo di non cercare di imitare gli illustri predecessori e costruendo il suo racconto a partire da poche efficaci regole. Leggi tutto
La legge della notte
Nel triplice ruolo di regista, sceneggiatore e protagonista di La legge della notte, Ben Affleck, pur confezionando per bene ogni frammento della sua opera, non riesce a concentrarsi su nulla, inanellando una serie di false partenze. Leggi tutto
Logan – The Wolverine
Mangold costruisce una realtà parallela, futuribile, assai distante dai colori sgargianti e dalle spacconate del Marvel Cinematic Universe. Polvere, sangue, carne e sofferenza: l'ultima avventura di Logan è una ballata dolente. Leggi tutto
Autopsy
Autopsy segna il ritorno alla regia del norvegese André Øvredal a sei anni di distanza dal mockumentary Troll Hunter. I fiordi lasciano posto al sud degli States, e il girovagare tra i boschi a un unico, cupo interno: un laboratorio per autopsie. Leggi tutto
A Good American
Vibra di genuino impeto divulgativo, A Good American, documentario incentrato su un’idea “altra” di intelligence, scartata dalla storia recente americana: ma la sua costruzione è debole sul versante dei meri riscontri fattuali. Leggi tutto
Omicidio all’italiana
Maccio Capatonda torna alla regia con Omicidio all'italiana, messa alla berlina dei vizi (le virtù non sono proprio contemplate) dell'Italia contemporanea, che non perdona nessuno. Nonostante le buone intenzioni, però, le risate sono poche... Leggi tutto
Rosso Istanbul
Tra frasi fatte sul rapporto arte e vita e l'eterno ritorno della casa abitata dai fantasmi del passato, Ozpetek con Rosso Istanbul dichiara apertamente la crisi in cui versa il suo cinema. Leggi tutto
Falchi
In Falchi, suo terzo lungometraggio di finzione, Toni D'Angelo vira verso il poliziesco, con un occhio a Fernando Di Leo e un altro al cinema hongkonghese. Ambizioni che però restano irrisolte per via di diversi scivoloni, soprattutto narrativi. Leggi tutto
Barriere
Adattamento dell'opera teatrale di August Wilson e terza regia di Denzel Washington, Barriere è un dramma solido, molto classico, dominato dalle parole e dalle performance dello stesso Washington e di Viola Davis, entrambi in corsa per una statuetta. Leggi tutto
The Great Wall
Dopo I fiori della guerra, Zhang Yimou propone un altro crossover sino-americano. The Great Wall è un action con protagonista Matt Damon, per una perfetta - quanto piatta - operazione commerciale. Leggi tutto
Beata ignoranza
Dopo la parentesi drammatica - e infelice - di Gli ultimi saranno ultimi, Massimiliano Bruno torna alla commedia pura, con meno verve però rispetto al passato e con una storia decisamente più debole. Leggi tutto
Absolutely Fabulous – Il film
Film strampalato che nasce sull'onda dell'omonima e longeva serie TV inglese - poco nota da noi - Absolutely Fabulous descrive il mondo della moda londinese con demenziale ironia, a tratti divertente, sia pur gravata da un'esile struttura narrativa. Leggi tutto
L’altro volto della speranza
In concorso alla Berlinale il nuovo lavoro di Aki Kaurismäki, L'altro volto della speranza: tra colori pastello e musica country la storia di un rifugiato siriano e la satira di una società che vede le culture diverse solo come cibo etnico. Leggi tutto
Lettera a tre mogli
La Lab80 continua con la sua iniziativa "Happy Returns!", recupero di classici restaurati riproposti in sala. Stavolta è il turno di un capolavoro di Joseph L. Mankiewicz, Lettera a tre mogli, opera di straordinaria modernità. Leggi tutto
vedete, sono uno di voi
Ermanno Olmi torna al cinema documentario: vedete, sono uno di voi è dedicato alla figura dell'arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini, ed è un nuovo amaro ritratto sulla fine di un mondo. Leggi tutto