L’altro volto della speranza
In concorso alla Berlinale il nuovo lavoro di Aki Kaurismäki, L'altro volto della speranza: tra colori pastello e musica country la storia di un rifugiato siriano e la satira di una società che vede le culture diverse solo come cibo etnico. Leggi tutto
Dall’altra parte
Riflettendo su quelli che sono ancora gli strascichi del sanguinoso conflitto jugoslavo, Dall'altra parte del regista croato Zrinko Ogresta si interroga sul perdono, sui sensi di colpa, sui fantasmi del passato. Leggi tutto
La meccanica delle ombre
L'opera prima di Thomas Kruithof, La meccanica delle ombre, è una spy story claustrofobica in bilico precario tra Le vite degli altri, I tre giorni del Condor e La conversazione. In concorso al Torino Film Festival 2016. Leggi tutto
Planetarium
Fuori concorso a Venezia 73, Planetarium di Rebecca Zlotowski è una sfilacciata e artificiale digressione estetizzante che non dice nulla ma tenta di farlo nella maniera più leziosa e irritante possibile, riflettendo, si fa per dire, sul cinema e sull’ipnosi come due facce di una stessa medaglia. Leggi tutto
La vendetta di un uomo tranquillo
La vendetta di un uomo tranquillo è un film tra il thriller e il revenge-movie diretto dallo spagnolo Raúl Arévalo. Un'opera solida, pur senza particolare inventiva, che testimonia una volta di più la via indicata da Barbera per la seconda sezione competitiva. Leggi tutto
La tartaruga rossa
Presentato nella sezione Un Certain Regard, La tartaruga rossa di Michaël Dudok de Wit è l’ennesimo miracolo artistico e produttivo dello Studio Ghibli, in coproduzione con le francesi Prima Linea Productions, Why Not Production e Wild Bunch. Leggi tutto
Le cose che verranno – L’avenir
Il quinto lungometraggio di Mia Hansen-Løve, in concorso alla Berlinale. La felicità, la serenità, il passare degli anni, le tappe inesorabili della vita sono esplorate attraverso le vicende umane di una donna che si avvicina alla sessantina. Leggi tutto