Civiltà perduta
Gray riconduce idealmente il cinema nella sua Shangri-La, restituendo alla pellicola, allo schermo, al buio e ai miracolosi fasci di luce della sala quella magia che diventava palpabile, che prendeva vita, che resisteva al tempo. Leggi tutto
Okja
In concorso a Cannes 2017, Okja è una fanta-avventura che mescola azione, personaggi caricaturali, buoni sentimenti, genetica, organic food, no global. Un Bong minore, godibile, che si adegua alle linee guida di Netflix. Leggi tutto
Irrational Man
Il nuovo film di Woody Allen racconta la storia di un professore di filosofia in crisi esistenziale. Sarà una sua studentessa a dargli un nuovo scopo nella vita. Fuori Concorso a Cannes 2015, una delle opere più ispirate del regista newyorchese da molti anni a questa parte. Leggi tutto
C’era una volta a New York
C'era una volta a New York compone un ulteriore tassello della poetica umanista di James Gray. Un affresco livido della Grande Mela d'inizio Novecento, con Joaquin Phoenix e Marion Cotillard. Leggi tutto
Amour
Viaggio al termine di una notte che non ha fine, Amour di Michael Haneke mostra la disgregazione umana in grado di andare al di là di qualsiasi autodifesa della logica. Leggi tutto
Midnight in Paris
Rimettendosi in gioco, Allen prende di petto i cliché dei suoi stessi film e li sfrutta per mettere in scena una pochade magari inessenziale ma indubbiamente graziosa. Pellicola di apertura del Festival di Cannes 2011. Leggi tutto
Rovine
Senza puntare troppo l'accento sugli aspetti più truculenti della vicenda, e saltando a pie' pari le strizzatine d'occhio cinefile a cui ha abituato Eli Roth, Rovine mantiene una dignità che gli permette di evitare le insidie date dallo scoglio del prevedibile... Leggi tutto