La torre nera
Monco e involuto, palesemente vittima di vari rimaneggiamenti produttivi, La torre nera riduce l’universo kinghiano a un popcorn fantasy anonimo, non ponendo le migliori premesse per un’ipotetica nuova saga. Leggi tutto
Alla ricerca di Dory
Tredici anni dopo le avventure di Nemo, Lasseter e soci cercano di trovare il giusto equilibrio tra creatività e corsa al box office. I pixel sfavillanti, l'elogio della diversità e i buoni sentimenti declinati in uno script vivace non cancellano però le perplessità sulle scelte e sul futuro creativo della Pixar. Leggi tutto
Star Trek Beyond
Archiviato l'ambizioso reboot in due atti di J. J. Abrams, non è difficile intuire le coordinate di Star Trek Beyond, episodio in tono minore, a velocità di crociera, naturale assestamento di un franchise che si nutre di serialità. Leggi tutto
Il libro della giungla
Frutto della recente tendenza Disney a volgere lo sguardo (anche) al proprio passato, Il libro della giungla è un apprezzabile blockbuster, capace di raggiungere un buon equilibrio tra canone e modernità. Leggi tutto
Beasts of No Nation
La storia di un bambino soldato trasfigurata in un blockbuster pop-impegnato: scivola pericolosamente verso il kitsch Beasts of No Nation, in concorso a Venezia 2015. Leggi tutto
The Gunman
Incontro tra due personalità diverse come Sean Penn e Pierre Morel, The Gunman è un action senza particolare inventiva che viene retto solo dal protagonista e dal resto del cast. Leggi tutto
Avengers: Age of Ultron
Faraonico nel budget e nel dispiegamento di attori da box office, Age of Ultron si pone perfettamente nel mezzo del Marvel Cinematic Universe: una pellicola di passaggio, produttivamente e visivamente ambiziosa, ma costretta a forzare snodi narrativi e a sacrificare personaggi. Leggi tutto
Thor: The Dark World
Più combattimenti, più romance, più humour. Queste sono le linee guida di Thor: The Dark World. Tutto corverge verso un nuovo obiettivo: un target più infantile. Leggi tutto