Muito romântico
Muito romântico è una sorta di autobiografia su una storia d'amore, che è anche storia di cinema e città, di decadenza e splendore, di pellicola e modernità. Al Torino Film Festival nella sezione Onde. Leggi tutto
El auge del humano
Esordio nel lungometraggio di Eduardo Williams, El auge del humano è pornografia ed è sguardo del pornografo (e dello spettatore), è pellicola ed è digitale, è internet ed è contatto umano, è vita, strada, natura e pixel. Vincitore di Cineasti del Presente a Locarno 2016. Leggi tutto
O Ornitólogo
Presentato in concorso al Festival del Film Locarno, O Ornitólogo è l'ultimo lavoro di João Pedro Rodrigues, dove le ossessioni del regista prendono forma nella deriva surreale di un naturalista che studia specie rare di uccelli. Leggi tutto
Aquarius
Kleber Mendonça Filho mette in scena la lotta di una donna per il diritto di continuare a vivere nell'appartamento in cui è cresciuta, e narra allo stesso tempo il Brasile degli ultimi trent'anni. Leggi tutto
Cinema novo
Omaggio alla nouvelle vague brasiliana, Cinema novo - presentato in Cannes Classics e diretto da Eryk Rocha, figlio di Glauber, che fu il maggior esponente del movimento - è un'elegia costruita esclusivamente su immagini di repertorio, che rievoca l'insuperata forza politico-visionaria di quel cinema. Leggi tutto
La patota (Paulina)
Opera seconda di Santiago Mitre, già vincitrice alla Semaine de la Critique di Cannes 2015, La patota (Paulina) conferma l'ottimo stato di salute del cinema argentino. Disturbante puzzle/thriller dell'anima su natura e cultura, violenza e colpa, animato da un'esplicita riflessione politica. In concorso a Torino 33. Leggi tutto