Good Time
Torna il manierismo poetico di Ben e Joshua Safdie con Good Time, rocambolesca avventura urbana tra umane miserie e altruismo, truffe e affetti familiari. In concorso a Cannes 2017. Leggi tutto
Noces
Espressione di un tema spinoso, dichiaratamente prevedibile nella sua evoluzione, Noces testimonia di un regista dallo sguardo non banale, ma resta imbrigliato in una narrazione difettosa e poco equilibrata. Leggi tutto
Colonia
Il film di Florian Gallenberger riesuma una pagina buia e poco nota della tragica storia cilena, ma perde per strada spessore e profondità abbandonandosi a una sciatta predominanza dell’elemento melodrammatico. Leggi tutto
La supplication
Tratto dal libro della scrittrice Svetlana Aleksievič, premio Nobel per la letteratura nel 2015, La supplication è un'elegia dolorosa sul disastro di Chernobyl. Un film prezioso e potente, minimalista e visionario. In prima mondiale alla 27esima edizione del Trieste Film Festival. Leggi tutto
Sunset Song
Nuova opera di Terence Davies, presentata in Festa mobile al Torino Film Festival che ha omaggiato il regista inglese, Sunset Song non appare all'altezza della sua cinematografia importante e delude rispetto alla premessa di film testamento. Leggi tutto
Dio esiste e vive a Bruxelles
Torna la creatività iperbolica e inarrestabile di Jaco Van Dormael che, con The Brand New Testament, punta a sedurre con i suoi prodigi visivi gli spettatori della Quinzaine des réalisateurs. A Cannes 2015 e ora in sala. Leggi tutto
La canzone del mare
Presentato al Festival di Roma nella sezione Alice nella città, Song of the Sea conferma il talento visivo e narrativo dell’irlandese Tomm Moore. Un altro piccolo miracolo dopo il sorprendente The Secret of Kells. Leggi tutto
Amour fou
Presentato nella sezione Un Certain Regard di Cannes 2014 e ispirato al suicidio di Henrich von Kleist, Amour fou è un rarefatto dramma sentimentale che conferma il talento singolare della cineasta viennese. Leggi tutto