Scappa – Get Out
Esiste razzismo negli States post-Obama? E se sì, in che modo si articola? Con Scappa - Get Out, l'attore Jordan Peele esordisce alla regia per la Blumhouse tracciando con intelligenza i contorni di un thriller che guarda agli stati d'allucinazione degli anni '70. Leggi tutto
Split
Secondo film realizzato con la Blumhouse Production, Split è un tesissimo thriller che ci riporta alla poetica originaria di Shyamalan, agli spazi chiusi, alle geometrie della scrittura e della messa in scena, a quel passato che credevamo perduto. Leggi tutto
Ouija – L’origine del male
Con Ouija - L’origine del male, Mike Flanagan prova a dare un prequel allo stanco horror datato 2014; ma le buone premesse della prima parte si sfaldano rapidamente in un’evoluzione risaputa e derivativa. Leggi tutto
La notte del giudizio – Election Year
Terzo capitolo della saga neocarpenteriana, La notte del giudizio - Election Year costruisce una metafora politica di inquietante attualità. La forza della tesi però si disperde a tratti nella pratica di personaggi appena abbozzati e di snodi narrativi grossolani. Leggi tutto
Jem e le Holograms
L'adattamento live action della serie animata degli anni Ottanta, a sua volta ispirata a una serie di bambole della Hasbro, è stato un flop a livello mondiale; non è difficile intuire il perché... Leggi tutto
Regali da uno sconosciuto
Thriller che non fa mistero dei suoi riferimenti, Regali da uno sconosciuto – The Gift soffre di uno sviluppo narrativo fin troppo prevedibile, che annulla presto il potenziale di inquietudine del suo soggetto. Leggi tutto
The Visit
Il ritorno di M. Night Shyamalan alle timbriche dei primi film mostra un regista intelligente, acuto, perfettamente in grado di adattare la propria poetica a un budget ridotto. Leggi tutto
Sinister 2
Torna il perfido Baghuul, demone babilonese che attira a sé i bambini spingendoli a sterminare la propria famiglia, per un sequel di cui nessuno sentiva la necessità. Leggi tutto