Fortunata
Presentato a Cannes, Fortunata cerca di essere un romanzo popolare, di immergersi nella sofferta quotidianità di una giovane madre, una parrucchiera che lotta in un quartiere periferico, multietnico. Cinema colorato, urlato, con sprazzi di vita, ma artificioso e dallo sguardo pigro... Leggi tutto
Sicilian Ghost Story
Sicilian Ghost Story segna il ritorno dietro la macchina da presa di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, a quattro anni di distanza dall'esordio Salvo. Ancora a Cannes, di nuovo alla Semaine de la Critique, per un film che ripropone pregi e difetti dei due registi. Leggi tutto
Slam – Tutto per una ragazza
Adattamento di un romanzo di Nick Hornby, Slam - Tutto per una ragazza, che segna il ritorno al cinema di Andrea Molaioli a cinque anni da Il gioiellino, soffre di una evidente schizofrenia tra il coté da commedia tipicamente italiano (e romano) e quello che viene dal mondo dello scrittore inglese. In Festa mobile al TFF. Leggi tutto
Un bacio
Con Un bacio, suo terzo film da regista, Ivan Cotroneo vira decisamente verso il teen-movie rischiando a più riprese sul piano della credibilità e su quello della volontà pedagogica, ma riuscendo comunque a tenere le fila grazie alla discreta solidità della scrittura. Leggi tutto
Io e lei
Con protagoniste Margherita Buy e Sabrina Ferilli, Io e lei di Maria Sole Tognazzi è una commedia sentimentale lesbica che si muove abbastanza agilmente tra toni leggeri e malinconici, peccando però in una regia a tratti maldestra. Leggi tutto
L’attesa
Ondeggia tra manierismo sorrentiniano e accademismo L’attesa di Piero Messina, dove carta da parati, ulivi secolari, specchiere e canterani, lasciano risaltare sullo schermo l’imperituro fulgore di una bellezza imbalsamata. Leggi tutto
Youth – La giovinezza
In Youth, Paolo Sorrentino vagheggia il buen retiro, ma si lascia sedurre al solito dalle consuete fantasmagorie visive, senza riuscire stavolta a dare corpo al suo film. In concorso alla 68esima edizione del Festival di Cannes. Leggi tutto