Gli asteroidi
Unico film italiano in concorso al Locarno Festival, Gli asteroidi, esordio al lungometraggio di finzione di Germano Maccioni, è un racconto di desolazione umana nella provincia italiana. Un lavoro complessivamente ben realizzato in confronto alla media delle produzioni italiane di quel tipo, in cui tuttavia tornano inesorabili anche tutti i loro limiti. Leggi tutto
Surbiles
Presentato nella sezione Signs of Life del Locarno Festival, Surbiles è il nuovo lavoro di Giovanni Columbu, ancora uno sguardo antropologico nella Sardegna profonda, alla ricerca di creature fantastiche del folklore, tra vampiri e streghe. Leggi tutto
A Ciambra
L'opera seconda del regista italo-americano Jonas Carpignano, A Ciambra, narra la storia di Pio, rom che sta crescendo e vuole dimostrare di essere un uomo; un lavoro prezioso, nonostante qualche lungaggine e dispersione. Alla Quinzaine des réalisateurs 2017. Leggi tutto
Tutto quello che vuoi
Con Tutto quello che vuoi, presentato al Bif&st 2017, Francesco Bruni torna alla commedia generazionale e, seppur all'interno di schemi consolidati, riesce a divertire ed emozionare. Leggi tutto
La tenerezza
Gianni Amelio torna agli aspetti della poetica che gli sono più cari e consoni e ne La tenerezza racconta il disperato tentativo di creare rapporti affettivi, al di là o nonostante l'appartenenza "di sangue". Un'opera dolorosa ed essenziale, un gradito ritorno. Leggi tutto
Lasciati andare
A cinque anni di distanza da Cosimo e Nicole Francesco Amato torna alla regia con Lasciati andare, una commedia brillante che gioca sugli opposti e si muove in solitaria all'interno della produzione contemporanea italiana. Con Toni Servillo, Verónica Echegui e Luca Marinelli. Leggi tutto
The Startup
Matteo Achilli contro Mark Zuckerberg, The Startup contro The Social Network, Alessandro D'Alatri contro David Fincher. Una serie di confronti impari che si traducono in un film infiacchito da una scrittura che fatica a costruire due sequenze consecutive di senso compiuto. Leggi tutto