La prima notte di quiete
Apice delle tempeste di passione messe in scena da Zurlini, conclusione della sua trilogia adriatica. Con La prima notte di quiete, presentato nella retrospettiva dedicata al regista alla Festa del Cinema di Roma, viene consegnata alla storia della settima arte la figura del professor Dominici, antieroe anarchico con una carica autodistruttiva. Leggi tutto
Le ragazze di San Frediano
Lungometraggio d'esordio per Valerio Zurlini, Le ragazze di San Frediano fu commissionato all'autore dalla Lux Film, ma il regista bolognese riuscì a personalizzare più del previsto una commedia sentimentale trasformandola in un amaro e lancinante ritratto di provincia. Leggi tutto
La ragazza con la valigia
Secondo capitolo della trilogia adriatica di Valerio Zurlini, presentato nella retrospettiva dedicata al regista bolognese della Festa del Cinema di Roma. Lorenzo e Aida sono i protagonisti della tipica tempesta di passioni zurliniana, un amore impossibile per motivi sociali e generazionali che si snoda al ritmo di Verdi, Mina e Celentano. Leggi tutto
La promessa
Unico film televisivo di Valerio Zurlini, diretto nel 1970, La promessa racconta vent'anni di vita di due uomini e una donna, restando in un unico ambiente e lavorando con miracolosa efficacia sui dialoghi e sulla messa in scena. Leggi tutto
Estate violenta
Prima volta in dvd con Mustang e CG per Estate violenta di Valerio Zurlini, melodramma borghese intenso e suggestivo sullo sfondo del crollo del fascismo. Protagonisti appassionati un ottimo duo d'attori, il giovane Jean-Louis Trintignant ed Eleonora Rossi Drago. Leggi tutto
Le soldatesse
Dramma bellico e intimista sulla campagna di Grecia, Le soldatesse di Valerio Zurlini appare un'opera meno compatta e personale rispetto ad altre dello stesso autore, ma torna comunque a parlarci di un'epoca fertile per il nostro cinema. In dvd per Minerva, Mustang e CG. Leggi tutto
Come, quando, perché
Per la nostra serie Un Pietrangeli al mese, in attesa della retrospettiva che gli verrà dedicata al prossimo Festival di Roma: Come, quando, perché è l'ultimo titolo della filmografia di Antonio Pietrangeli, che morì durante le riprese. Concluso da Valerio Zurlini, il film ha finito per rappresentare un punto d'innesto tra i due registi. Leggi tutto