Vincenzo da Crosia
Dopo l'interessante Il sud è niente, Fabio Mollo inciampa nel racconto dell'originale percorso di un mistico contemporaneo; non riuscendo ad andare oltre il ritrattino sommario, che flirta con l'agiografia. Leggi tutto
Lo scambio
Tra salotti metafisici e interrogatori nei garage, Salvo Cuccia mescola poliziesco e reali fatti di mafia, ma nel suo calderone gli ingredienti gli sfuggono di mano. In concorso al TFF 2015. Leggi tutto
Il segreto dei suoi occhi
Il segreto dei suoi occhi, remake a stelle e strisce dell’originale film argentino di Juan José Campanella, è un’operazione scialba e pedestre che non riesce a restituire neanche una dose minima del fascino e dell’originalità del suo predecessore. Leggi tutto
Andron – The Black Labyrinth
Per il nostrano cinema di fantascienza, Andron - The Black Labyrinth rappresenta un progetto ambizioso nelle idee quanto fallimentare nella realizzazione, gravato da evidenti limiti tecnici e narrativi. Al Trieste Science+Fiction 2015. Leggi tutto
Game Therapy
Il film di Ryan Travis tenta la carta della realtà virtuale, ma dimostra una totale povertà di idee e di stile. Un'occasione sprecata. Leggi tutto
Monster Hunt
Irrazionale pasticcio post-narrativo e post-cinematografico, il cinese Monster Hunt unisce demenzialità e computer graphic in un abbraccio letale. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma. Leggi tutto
Lo stagista inaspettato
La specialista di commedie romantiche Nancy Meyers propone con Lo stagista inaspettato un'opera furba quanto superficiale, incentrata su uno sguardo manicheo (e un po' indisponente) sulla contemporaneità. Leggi tutto
Reversal
Un film che cerca maldestramente di scimmiottare l'estetica di David Fincher e la cattiveria dei vari Saw: ma il risultato rivela un evidente vuoto, di idee e di soluzioni estetiche. Leggi tutto