Una
Una è una ventottenne che rintraccia il vicino di casa con il quale ebbe una relazione quando lei aveva appena tredici anni. Dramma in interni, convenzionale e poco appassionante nonostante un'ottima Rooney Mara. Alla Festa di Roma 2016. Leggi tutto
Todo lo demás
Meditazione sulla solitudine e la paura della morte, Todo lo demás di Natalia Almada è un film fatto di volti, gesti e ambienti, che punta tutto sulla sua cura per la messinscena. Alla Festa del Cinema di Roma 2016. Leggi tutto
Inferno
Il professor Robert Langdon torna in azione, stavolta per evitare che un virus si spanda nella popolazione, portando l'inferno sulla Terra. Un Ron Howard più stanco del solito per un thriller sfiatato e inconcludente. Leggi tutto
Moonlight
Dopo i passaggi nei festival di Telluride, Toronto, New York e Londra, Moonlight apre l'undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma: una storia di formazione e scoperta di sé, appesantita tuttavia da una stucchevole tendenza al formalismo. Leggi tutto
Caffè
Aspirando all’appeal internazionale, Caffè guarda idealmente al primo Iñárritu, ma si infrange su una narrazione frammentata e poco coerente, e su una regia spesso inutilmente didascalica. Leggi tutto
Blair Witch
Stanco remake più che sequel, orfano di un’ingenuità spettatoriale rapidamente superata dall’evoluzione dei gusti, Blair Witch fallisce nel tentativo di replicare tout court una formula per sua natura non replicabile. Leggi tutto
Gantz:O
Presentato fuori concorso a Venezia 2016, Gantz:O insegue vanamente il fotorealismo. L'agognata perfezione della fluidità dei movimenti dei personaggi umani e dell'espressività dei loro volti resta – per il momento – un irraggiungibile Sacro Graal. Leggi tutto