La caduta della dinastia Romanov
Commissionato per celebrare il decennale della Rivoluzione d'Ottobre, La caduta della dinastia Romanov risplende sullo schermo delle Giornate del Cinema Muto come uno dei capisaldi dell'avanguardia sovietica, fondamentale documento storico e film teorico di solo montaggio. Leggi tutto
Dad
Tenero, potente e poetico, Dad di Vlado Škafar è l'incontro tardivo e bucolico fra un padre divorziato e un figlio, pronti a rompere progressivamente le distanze e scoprirsi forse per la prima volta. Leggi tutto
Avanzi di galera
Partendo da un dato tipicamente sociologico - il reintegro di ex detenuti - Vittorio Cottafavi con Avanzi di galera realizzava alla metà degli anni Cinquanta un apologo tripartito sbalorditivo per forza visionaria, sintesi narrativa e tensione epica. A I Mille Occhi 2016. Leggi tutto
Legend of the Mountain
Recuperato in Venezia Classici grazie a un ottimo restauro, Legend of the Mountain permette allo spettatore di accedere al mondo del fantastico di King Hu, tra spiriti tentatori, maledizioni, spettri che si aggirano tra i boschi. Leggi tutto
The Woman Who Left
Per la prima volta in concorso a Venezia e vincitore del Leone d'Oro, Lav Diaz firma l'ennesimo gioiello splendente della sua filmografia, mettendo in scena un revenge movie doloroso e sottoproletario. Leggi tutto
Jackie
Biopic che viola molte regole del genere, Jackie è la conferma del talento di Pablo Larraín, e il primo vero colpo al cuore della Mostra. Con una straordinaria Natalie Portman. Leggi tutto
Un lupo mannaro americano a Londra
Dopo Animal House e The Blues Brothers, all'apice del successo hollywoodiano, John Landis se ne va dall'altra parte dell'oceano per rispolverare oscuri miti perduti, come quello dei licantropi. A Venezia Classici. Leggi tutto
Masquerade
Gioco di maschere in una Venezia teatraleggiante, con evidenti ascendenze dal "Volpone" di Ben Jonson. Masquerade è un altro tassello nella riflessione di Joseph L. Mankiewicz su finzione e rappresentazione. In dvd per Sinister e CG. Leggi tutto