Zion and His Brother

Zion and His Brother

di

Seppur in maniera troppo schematica e programmatica, Zion and His Brother descrive il degrado dell’individuo e dei suoi  principi in una società castrante, opprimente, grigia. Il rifiuto nei confronti dell’altro è la costante rappresentata da Merav, autore anche della sceneggiatura. Presentato al Torino Film Festival 2009.

Le scarpe di Salomon

In un arido quartiere della città israeliana di Haifa, Ilana combatte ogni giorno con la povertà per crescere i figli, il quattordicenne Zion e suo fratello maggiore Meir, che si prende cura di lui. Un giorno Zion perde le scarpe, per poi ritrovarle ai piedi di Salomon, un compagno di scuola etiope. Zion, incapace di affrontare il ragazzo, chiede aiuto a Meir che però durante la lite perde la testa. Quello che accade diventa un segreto insostenibile per Zion, costretto a scegliere tra la solidarietà col fratello e la responsabilità per ciò che è avvenuto… [sinossi – torinofilmfest.org]

Classe 1975, una laurea alla Sam Spiegel Film and Television School di Gerusalemme e il pluri-premiato cortometraggio Underdog (2003) alle spalle, Eran Merav esordisce al lungometraggio con una storia volutamente universale («Penso che questo film sia semplice e possa essere capito ovunque. Non ha un luogo o un linguaggio specifici. Ciò che si racconta può accadere in ogni paese del mondo, tuttavia attinge rilevanza dal suo colore locale israeliano»), nonostante il particolare contesto socio-culturale, geografico e storico-politico. Merav cala i propri personaggi, dal giovane Zion fino agli amici del violento fratello Meir, in una dimensione senza speranza in cui si è prima vittima e poi con buone probabilità carnefice. L’instabilità, la paura, la perenne tensione e la violenza che scorre sotto la pelle pronta a esplodere segnano indelebilmente la società messa in scena dal regista palestinese, fino al microcosmo familiare già profondamente minato composto da Zion, Meir e dalla madre Ilana – particolare rilevanza assumono i ruoli femminili: Ilana e Michelle, la ragazza di Meir, sono lo specchio di una società maschilista, imprigionate in una logica fallocentrica che nemmeno loro riescono in fin dei conti a rifiutare. Seppur in maniera troppo schematica e programmatica, Zion and His Brother descrive il degrado dell’individuo e dei suoi  principi, dell’amor proprio, in una società castrante, opprimente, grigia. Il rifiuto nei confronti dell’altro – che sia un ragazzino della comunità etiope, il nuovo compagno della madre o il figlio della propria donna – è la costante rappresentata da Merav, anche autore della sceneggiatura.

«Cercavo una storia che potesse prender forma nel clima sociale che è il mio mondo, un’alienata società di immigrati, piena di disperazione ed economicamente fragile. Un posto dove la vita costa poco, sullo sfondo di una guerra di logoramento senza fine». Il logoramento evocato da Merav è chiaramente rintracciabile nella scrittura, nei volti dei personaggi, nelle loro azioni: quello che sembra mancare a Zion and His Brother è la medesima attenzione ai luoghi, ai quartieri, ai palazzi, tipici alveari di cemento. La messa in scena di Merav dedica con una certa efficacia solo una sequenza – la ricerca dell’etiope Salomon da parte di Zion e Meir – allo sconfortante paesaggio culturale, restando troppo spesso incollata a volti e corpi, sacrificando uno sguardo più ampio che avrebbe anche permesso di dilatare i tempi narrativi, lasciando sedimentare maggiormente stati d’animo e conseguenti riflessioni.

Zion and His Brother può contare su un cast convincente, ben diretto, e su buoni propositi, sempre apprezzabili. Un’opera prima sostanzialmente positiva, con alcuni limiti prevedibili per un esordiente: la voglia di raccontare tutto, troppo, l’accumulo di situazioni e sequenze che nulla realmente aggiungono – si veda la scena del fucile, sorta di punto di non ritorno per Zion, Meir e Michelle.

Info
Il trailer originale di Zion and His Brother.
Zion and His Brother sul sito del Torino Film Festival.
  • Zion-and-His-Brother-2009-Eran-Merav-01.jpg
  • Zion-and-His-Brother-2009-Eran-Merav-02.jpg
  • Zion-and-His-Brother-2009-Eran-Merav-03.jpg
  • Zion-and-His-Brother-2009-Eran-Merav-04.jpg
  • Zion-and-His-Brother-2009-Eran-Merav-05.jpg
  • Zion-and-His-Brother-2009-Eran-Merav-06.jpg
  • Zion-and-His-Brother-2009-Eran-Merav-07.jpg

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento