Piovono polpette

Piovono polpette

di ,

Lord e Miller costruiscono un’opera buffa, dal ritmo scatenato, mai domo, ricca di trovate comiche, di tormentoni mai gratuiti (tutto torna, alla fine) e di buoni spunti educativi. Un po’ parodia dei disaster movie, un po’ favola educativa, Piovono Polpette racconta con tocco delicato la forza dei sentimenti e l’importanza dell’originalità, l’unicità del singolo, il valore di non essere sempre e solo parte del gregge.

Cielo a pecorelle

Il giovane inventore Flint Lockwood, cercando di debellare la fame nel mondo, scopre un modo per far piovere letteralmente cibo dal cielo. Purtroppo questa strana invenzione causerà una lunga serie di problemi alla piccola cittadina di Chewandswallow e ai suoi abitanti… [sinossi]

Nella sfida natalizia all’ultimo spettatore non saranno i migliori a vincere. Le mediocri pellicole di Leonardo Pieraccioni e Neri Parenti partono già con un abnorme vantaggio, seguite a ruota dal deludente Sherlock Holmes di Guy Ritchie; l’interessante e pressoché invisibile Il canto delle spose di Karin Albou è fuori gara, Brothers di Jim Sheridan e Amelia di Mira Nair non dovrebbero essere in linea con i gusti del “grande pubblico”, mentre Astro Boy di David Bowers e La principessa e il ranocchio dell’inseparabile duo Ron Clements e John Musker sono reduci da una prima settimana non troppo incoraggiante … Potrebbe rivelarsi un outsider con buone possibilità di ben figurare lo spumeggiante Piovono polpette, titolo italiano del più efficace Cloudy with a Chance of Meatballs, animazione in computer grafica con tanto di 3D (non per tutti gli schermi, ovviamente). Dal punto di vista qualitativo, il simpatico lungometraggio scritto e diretto da Phil Lord e Chris Miller è il nostro cavallo vincente.

Ed è  interessante notare come, nell’oramai affollato campo dell’animazione in CG, Piovono polpette sia riuscito a ritagliarsi uno spazio altro, fortunatamente distante dallo sterile canovaccio dei vari Madagascar 2 e L’era glaciale 3, costruiticlonati a forza di gag sconnesse, buffe mascotte invadenti e poco altro. Pur privo della qualità grafica e della mise en scène di Coraline e la porta magica di Henry Selick o dello spessore narrativo dei capolavori della Pixar, come i recenti Up di Pete Docter e Bob Peterson  e WALL-E di Andrew Stanton [1], Cloudy with a Chance of Meatballs può innanzitutto contare su una solidissima base: una storia! Il segreto del successo (artistico) si riassume in un’illuminante frase di John Lasseter, uomo di punta della benamata Pixar: “importa chi sei, non come usi la tecnica, ed è questo che fa la differenza […] la tecnologia è uno strumento al servizio della storia, non viceversa”. La storia, appunto.

Phil Lord e Chris Miller, forti del libro per bambini Cloudy with a Chance of Meatballs scritto da Judi Barrett e illustrato da Ron Barrett, costruiscono un’opera buffa, dal ritmo scatenato, mai domo, ricca di trovate comiche, di tormentoni mai gratuiti (tutto torna, alla fine) e di buoni spunti educativi. Piovono polpette, un po’ parodia dei disaster movie, da Armageddon – Giudizio finale a The Day After Tomorrow – L’alba del giorno dopo, e un po’ favola educativa, racconta con tocco delicato la forza dei sentimenti e l’importanza dell’originalità, l’unicità del singolo, il valore di non essere sempre e solo parte del gregge. Attraverso la storia dello strampalato ma geniale Flint Lockwood, inventore sui generis, e della aspirante giornalista Sam Sparks, Lord e Miller riescono a mettere in scena, quasi a rendere palpabile, la trascinante forza generata dall’entusiasmo, dalla positività. Una forza resa sul grande schermo da una colonna sonora, firmata da Mark Mothersbaugh (Le avventure acquatiche di Steve Zissou, I Tenenbaum), che riesce ad accompagnare perfettamente sia le sequenze d’azione che le scene più romantiche o divertenti, da un utilizzo ispirato dei colori, da una regia capace di alternare un montaggio convulso e piani sequenza virtuali, quadri fissi e spassosi ralenti. Piovono polpette poggia le numerose gag, i riusciti personaggi secondari (soprattutto la scimmietta e il suo tormentone e i geniali topi-uccello, più dello stereotipato sindaco) e le varie citazioni sulle solide fondamenta della storia.

Curato nei dettagli e con buoni fondali, il film di Phil Lord e Chris Miller, dal character design morbido e arrotondato, giustamente incurante del fotorealismo, forse non rientrerà nella magica cinquina della Notte degli Oscar, ma è senza dubbio una piacevole sorpresa natalizia e la conferma delle buone potenzialità del reparto animazione della Sony Pictures Entertainment.

Note
1. Nella corsa agli Oscar, tra i venti titoli ancora in gara, ritroviamo i suddetti Up, Piovono polpette, La principessa e il ranocchio, Astro Boy, Coraline e la porta magica e L’era glaciale 3, a cui vanno aggiunti (in primis) Ponyo sulla scogliera di Hayao Miyazaki e The Fantastic Mr. Fox di Wes Anderson e The Secret of Kells di Tomm Moore e Nora Twomey, poi Mary and Max di Adam Elliot, A Christmas Carol di Robert Zemeckis, 9 di Shane Acker, Panico al villaggio di Stéphane Aubier e Vincent Patar, Mostri contro Alieni di Peter Ramsey, Planet 51 di Jorge Blanco, Javier Abad e Marcos Martínez, Tinker Bell and the Lost Treasure di Klay Hall, The Dolphin – Story of a Dreamer di Eduardo Schuldt, Battaglia per la Terra 3D di Aristomenis Tsirbas, El lince perdido di Raul Garcia e Manuel Sicilia e Alvin and the Chipmunks: The Squeakquel di Betty Thomas. Ci sarebbe molto da discutere…
Info
Il sito ufficiale di Piovono polpette.
Il trailer italiano di Piovono polpette.
Piovono polpette su facebook.
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-02.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-03.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-04.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-06.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-07.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-09.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-11.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-13.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-15.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-17.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-19.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-20.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-21.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-22.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-23.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-24.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-25.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-26.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-27.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-28.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-29.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-30.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-31.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-32.jpg
  • piovono-polpette-2009-phil-lord-christopher-miller-33.jpg

Articoli correlati

  • Animazione

    Piovono polpette RecensionePiovono polpette 2 – La rivincita degli avanzi

    di , Non si sfugge alla dura legge dei sequel: tornano Flint Lockwood e le sue bizzarre invenzioni, condite da cibi molto particolari...
  • Animazione

    Astro-BoyAstro Boy

    di Nel futuristico mondo di Metro City, una splendente metropoli che si trova nel cielo, il brillante scienziato dott. Tenma decide di creare Astro Boy, affinché prenda il posto del figlio tragicamente scomparso...
  • Animazione

    La principessa e il ranocchio RecensioneLa principessa e il ranocchio

    di , Il principe Naveen, accompagnato dal valletto Lawrence, arriva a New Orleans in cerca di jazz, ma si imbatte nel malvagio Dr. Facilier, uno stregone voodoo che lo tramuta in un ranocchio...
  • Animazione

    Coraline e la porta magica

    di Una bambina di undici anni, Coraline, si trasferisce con i suoi genitori in una nuova casa. Un giorno inizia a contare le porte della nuova casa e ne scopre una che era stata murata...
  • Animazione

    WALL-E RecensioneWALL-E

    di Nella sua prima parte, WALL-E vive sul racconto visivo, sulle espressioni dei tre personaggi. Due robot e un insetto. Nessuna parola, solo suoni. In questo senso, WALL-E è un prodigioso atto di coraggio.
  • Animazione

    The Lego Movie RecensioneThe Lego Movie

    di , Emmet, onesta minifigura Lego, è erroneamente identificata come la persona più straordinaria di sempre e chiave per la salvezza del mondo...
  • Archivio

    21 Jump Street Recensione21 Jump Street

    di , I due poliziotti Jenko e Schmidt, che fanno parte dell'unità segreta Jump Street, vengono incaricati di intraprendere una missione sottocopertura in una scuola superiore...
  • Animazione

    Panico al villaggio

    di , Anche giocattoli di plastica animati come Cowboy, Indiano e Cavallo hanno i loro problemi. Avventure surreali si susseguono man mano che il trio viaggia verso il centro della Terra...
  • Animazione

    Hotel Transylvania

    di Per festeggiare il 118° compleanno di sua figlia Mavis, Dracula ha invitato alcuni dei mostri più famosi al mondo per un weekend molto speciale: Frankenstein, la Mummia, l'Uomo Invisibile...
  • Archivio

    22 Jump Street Recensione22 Jump Street

    di , Sequel del film realizzato nel 2012, questo 22 Jump Street diverte parodiando i generi con la sua demenzialità spinta all’eccesso, il che conferma anche il buon affiatamento raggiunto dalla coppia protagonista e dai due registi Phil Lord & Christopher Miller.
  • Animazione

    Il-figlio-di-Babbo-NataleIl figlio di Babbo Natale

    di Tra intenti didascalici non troppo melensi e un condivisibile richiamo a un sano spirito natalizio, Il figlio di Babbo Natale procede a un ritmo assai elevato, a partire dall'incipit che sembra preso in prestito da Mission: Impossible...
  • In sala

    Hotel-Transylvania-2Hotel Transylvania 2

    di Indirizzato, come il suo predecessore, al pubblico più giovane, Hotel Transylvania 2 non aggiunge molto a quanto visto nel prototipo, presentando anzi uno script più sfilacciato e pretestuoso.
  • Animazione

    gladiatori-di-romaGladiatori di Roma

    di Lo script è la cartina tornasole di un progetto che scimmiotta gli schemi triti e ritriti dell’animazione in CG della DreamWorks e della Blue Sky: una trama esile, quasi invisibile, un frullato che mescola Jovanotti e Batman, Tina Turner e doping, fanciulle con curve mozzafiato e gladiatori paffuti...
  • Animazione

    lera-glaciale-4L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva

    di , Il cataclisma continentale causato da Scrat spinge gli amici Manny, Diego e Sid ad affrontare l'avventura più grande. A bordo di una zattera-iceberg, incontreranno diverse creature marine e affronteranno i pirati, ma soprattutto scopriranno un nuovo mondo...
  • In sala

    L’era glaciale – In rotta di collisione

    di , Sempre fedele a se stessa, inevitabilmente invecchiata nel contesto della moderna animazione, la saga targata Blue Sky arriva con L’era glaciale - In rotta di collisione ad un quinto episodio stanco ed evanescente.
  • In sala

    Sausage Party: Vita segreta di una salsiccia

    di , Dopo Hollywood e la Corea del Nord, l’obiettivo della coppia Rogen-Goldberg sembra farsi ancora più difficile: realizzare lo stesso mix di edonismo sfrenato e cattiveria demenziale con il linguaggio dei cartoni, attaccandone frontalmente i massimi rappresentanti: la Pixar.
  • Animazione

    Lego Batman RecensioneLego Batman – Il Film

    di C'è un mondo dietro i celeberrimi mattoncini, dietro le icone della DC. Un mondo che con Lego Batman prende però una piega troppo prevedibile, priva delle intuizioni e della verve di Lego Movie...
  • Animazione

    Spider-Man: Un nuovo universo RecensioneSpider-Man: Un nuovo universo

    di , , un blockbuster trascinante, ipercinetico, ispiratissimo dal punto di vista grafico e immaginifico: un bombardamento visivo che riesce a cogliere meglio di altre pellicole lo spirito dell’Uomo Ragno e che indica possibili nuove strade ai cinecomic e, soprattutto, all’animazione mainstream.
  • Animazione

    The Lego Movie 2 RecensioneThe Lego Movie 2: Una nuova avventura

    di Affidato all'esperienza di Mike Mitchell, cinque anni dopo il capitolo originale, The Lego Movie 2 è un sequel con parecchie frecce al proprio arco, a partire dai mattoncini Duplo e le loro prevedibili implicazioni interpersonali.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento