Colpo di fulmine – Il mago della truffa

Colpo di fulmine – Il mago della truffa

di ,

Presentato in maniera fuorviante col titolo Colpo di fulmine – Il mago della truffa, come se fosse una qualunque commediola con Jim Carrey, I Love you Phillip Morris è in realtà un’amara e riuscita messa in scena del tema dell’omosessualità.

Ti amo, Phillip Morris

Ispirato dalla vera storia di Steven Jay Russell, un poliziotto texano, sposato e praticante che ad un certo punto si rende conto di essere gay. Separatosi dalla moglie, si trasferisce a Miami, ma, per mantenere un certo tenore di vita, inizia ad organizzare truffe. Questo gli aprirà le porte del carcere, ma anche quelle dell’amore, infatti, conoscerà Phillip Morris, il suo compagno di cella, del quale si innamorerà perdutamente, a tal punto da evadere dalla prigione per raggiungerlo dopo che Phillip ha scontato la sua pena… [sinossi]

Non è la prima volta che il mercato della distribuzione in Italia tenta di ingannare il pubblico passivo, i recettori del messaggio. Alquanto sospetto è, piuttosto, il fatto che uno di questi casi eclatanti riguardi proprio un altro film con Jim Carrey: Eternal Sunshine of a Spotless Mind, tradotto in italiano con l’improbabile Se mi lasci ti cancello, è l’esempio lampante di come si abbia paura di distribuire un buon prodotto per quello che è, e di come si cerchi di celarlo sotto note di comica commedia, pur di indirizzare una fetta più ampia di spettatori al cinema. In questo caso, niente è più fuorviante della scelta di titolare I Love You Phillip Morris di John Requa e Glenn Ficarra in Colpo di fulmine – Il mago della truffa.
Nel trailer italiano e nel titolo scelto tutto invita alla commedia, facendo l’occhiolino in modo spudorato a quel Jim Carrey con faccia di gomma alla Ace Ventura. Ed ecco il tranello: in I Love You Phillip Morris Jim Carrey è lontano anni luce dalla commediola a mo’ di battute volgarotte e rozze, bensì recupera l’intensa drammaticità vissuta nel film di Michel Gondry, calibrando sapientemente la leggerezza della commedia con tematiche più seriose e, soprattutto, dipingendo una storia d’amore omosessuale insieme ad un effeminato (ed eccezionalmente bravo) Ewan McGregor, il quale è assolutamente coprotagonista del plot.
Così si crea un curioso mix di personaggi: la dolcezza di Steven Russel ha il sorriso innamorato di Joel, e l’amore oltre i limiti del timido Phillip Morris (Ewan McGregor) rispolvera la spudoratezza del Curt Wild di Velvet Goldmine.

Il personaggio di Steven Russel (Jim Carrey) è molto più di un truffatore intelligente e caparbio: è un uomo afflitto dalla repressione sessuale, tormentato dall’abbandono della madre che ha scelto di darlo in adozione, e incapace di non truffare il prossimo. È un uomo profondamente innamorato di un altro uomo, ed è proprio l’amore la tematica centrale di questa godibilissima commedia agro-dolce. Ma Steven Russel è soprattutto un personaggio autentico, che ancora oggi sta scontando l’esemplare pena dell’ergastolo affibbiatagli dall’ex governo Bush. Colpo di fulmine – Il mago della truffa è così sicuramente una pellicola da non sottovalutare, anche perché tra le righe cela un dato particolarmente preoccupante.
Come per il fu Brokeback Mountain (benché diverso e assolutamente drammatico) di Ang Lee, anche il film di Requa e Ficarra ha affrontato un iter di rifiuti, e non si può non pensare che questi siano stati mossi dall’imperante omosessualità presente nel film. Lo stesso Ficarra ha dichiarato che in moltissimi si sono ammutoliti sentendo che si trattava di un film su un gay che evade di prigione e che per amore cerca di far uscire dalla galera anche il suo compagno. L’America si è “annichilita” del tutto (il film in patria ancora non è ancora stato distribuito), mentre in Europa ha trovato come produttore esecutivo Luc Besson, giustificando questa scelta con l’affermazione che in Europa le storie sulla relazioni sessuali sembrano agitare meno gli europei rispetto agli americani.
Quel che è certo è che anche nel Belpaese non è stata raccolta la sfida totale nel lancio di questo film: dal trailer italiano, infatti, l’omosessualità di Steven Russel appare come una delle sue truffe, un cambio d’identità spiritoso dopo un incidente stradale. Un comportamento attenuato, un falso, uno “state tranquilli, sono gay solo perché ho sbattuto la testa”.
Ma il personaggio di Jim Carrey non è un eterosessuale che fa finta di essere gay. È un gay da sempre, che come molti ha avuto una moglie e un figlio prima di trovare il coraggio di esprimere liberamente la propria sessualità; ed è un uomo ossessionato e pazzamente innamorato, semplicemente desideroso di stare con la persona che gli cambierà la vita.

Info
Il trailer di Colpo di fulmine – Il mago della truffa.
Il sito ufficiale di Colpo di fulmine – Il mago della truffa.
Colpo di fulmine – Il mago della truffa sul canale YouTube Movies.
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-01.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-02.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-03.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-04.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-05.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-06.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-07.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-08.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-09.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-10.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-11.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-12.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-13.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-14.jpg
  • Colpo-di-fulmine-Il-mago-della-truffa-2009-Ficarra-Requa-15.jpg

Articoli correlati

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento