Puzzole alla riscossa

Puzzole alla riscossa

di

Sopra le righe, caricaturale, infantile e privo di qualsiasi ispirazione, dalla sceneggiatura alla piatta messa in scena, Puzzole alla riscossa è un pessimo esempio di cinema assai prossimo alle sitcom. Non aiuta la colonna sonora simile a una playlist e il reiterato e snervante utilizzo della computer grafica per antropomorfizzare le espressioni facciali degli animaletti del bosco.

Papà procione e il pericolo giallo

Dan Sanders si è trasferito assieme alla famiglia da Chicago fin nei boschi dell’Oregon per seguire il suo nuovo lavoro. Deve occuparsi di supervisionare la costruzione di un centro residenziale “presumibilmente ecocompatibile”. Dan è convinto che il suo unico problema sarà quello di aiutare sua moglie Tammy, amante della vita di città, e suo figlio, un adolescente con la fobia di qualsiasi cosa che abbia a che fare con la natura, ad ambientarsi, accontentando, al contempo, il suo esigentissimo capo con ogni mezzo. Ma i problemi di Dan non si limitano a questo: gli animali del luogo, infatti, scoprono che lui è il responsabile della distruzione del loro habitat, e così Dan finisce in cima alla lista dei loro maggiori ricercati… [sinossi]

Eccoci qui, nuovamente alle prese col cinema di fine stagione o quasi, con quelle produzioni che sembrano fatte apposta per approdare rapidamente su Italia Uno, in un sabato pomeriggio o una domenica mattina senza grosse pretese. Non sorprende, vista la strana parabola artistica, la presenza nel cast di Puzzole alla riscossa (Furry Vengeance), diretto da Roger Kumble (In viaggio per il college, Just friends, La cosa più dolce, Cruel Intentions), del bellimbusto Brendan Fraser, attore che ha frequentato a inizio carriera produzioni con qualche velleità non solo commerciale (Scuola d’onore e soprattutto Demoni e dei di Bill Condon, datato 1998) e che tra un successo e un flop è rimasto intrappolato nel cinema di puro intrattenimento, destinato alle famiglie [1]. Non a caso, per rintracciare un ruolo interessante nella recente filmografia di Fraser, bisogna guardare al piccolo schermo, spulciando tra i personaggi della brillante serie Scrubs, stagioni 2002 e 2004 – per una manciata di episodi, Fraser ha vestito in maniera più che convincente i panni del simpatico e sfortunato Ben Sullivan, amico fraterno e cognato del Dr. Cox.

Anche produttore esecutivo, come nel precedente e assai più riuscito Viaggio al centro della Terra, Fraser si presta con una certa dose di coraggio e autoironia a un ruolo dissacrante, che mette a nudo l’oramai debordante fisicità. Massacrato dagli animaletti del bosco, ricoperto a più riprese di escrementi, costretto a infilarsi in una striminzita tutina rosa, Fraser/Sanders prova a reggere sulle robuste spalle tutto il lungometraggio, privo di adeguati personaggi di contorno e di un apprezzabile sviluppo narrativo. Puzzole alla riscossa mette infatti in scena una storiella ecologista senza convinzione e spessore: il bosco minacciato dagli insensibili investitori asiatici (trovata di pessimo gusto, soprattutto per un film che vorrebbe rivolgersi a un pubblico infantile) è solo un banale contenitore per una ripetitiva, scollata e poco divertente serie di gag, tra slapstick comedy e comicità demenziale. A poco servono l’abbozzata love story adolescenziale tra i divi in erba Matt Prokop (High School Musical 3: Senior Year) e Skyler Samuels (Il segreto di David), la presenza di Brooke Shields, oramai più a suo agio sul piccolo schermo, e le macchiette per nulla comiche del capo cantiere ispanico, dell’addetto alla sicurezza con evidenti turbe psichiche e via discorrendo.

Sopra le righe, caricaturale, infantile e privo di qualsiasi ispirazione, dalla sceneggiatura alla piatta messa in scena, Puzzole alla riscossa è un pessimo esempio di cinema assai prossimo alle sitcom. Non aiuta la colonna sonora simile a una playlist e il reiterato e snervante utilizzo della computer grafica per antropomorfizzare le espressioni facciali degli animaletti del bosco. Si salvano, in corner, l’animazione stilizzata dei titoli di testa e il filmato, ironico e ricco di citazioni, dei titoli di coda. Decisamente troppo poco.

Note
1. Dietro alla formula per tutta la famiglia, abusata e assolutoria, si nascondono troppo spesso prodotti banali, privi di qualsiasi spunto, più adatti a lobotomizzare che a intrattenere. Un po’ come il cosiddetto cinema per bambini, condito di melensaggini e birignao.
Info
Il trailer italiano di Puzzole alla riscossa.
Il trailer originale di Puzzole alla riscossa.
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-21.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-20.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-19.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-18.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-17.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-16.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-15.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-14.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-13.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-12.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-11.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-10.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-09.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-08.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-07.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-06.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-05.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-04.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-03.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-02.jpg
  • Puzzole-alla-riscossa-2010-Furry-Vengeance-01.jpg

Articoli correlati

  • DVD

    viaggio-al-centro-della-terra-3dViaggio al centro della Terra 3D

    di Il doppio dvd di Viaggio al centro della Terra 3D, oltre a offrire le versioni in 3D e 2D, è arricchito da quattro contenuti extra davvero ben realizzati e in linea con l'approccio spensierato della pellicola.
  • Archivio

    Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro

    di Il deficit di spettacolarità si somma in questa deludente trasposizione al taglio fortemente adolescenziale e allo stanco ripetersi di molti stereotipi del genere...
  • Archivio

    Viaggio al centro della Terra 3D RecensioneViaggio al centro della Terra 3D

    di La Walden Media aggiorna l'avventura di Verne col chiaro obiettivo di rendere quasi tangibili le fantasie del romanzo. Il risultato, abbastanza debole dal punto di vista narrativo, è un lungometraggio dal ritmo sostenuto, mediamente divertente.
  • Archivio

    La-Mummia-La-tomba-dellimperatore-dragoneLa Mummia – La tomba dell’imperatore dragone

    di Blockbuster in bilico tra azione e ironia, effetti speciali e target familiare, La Mummia – La tomba dell’imperatore dragone è cinema di facile consumo, usa e getta, senza effetti collaterali, senza infamia e senza lode.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento