Lorax – Il guardiano della foresta

Lorax – Il guardiano della foresta

di ,

Tratto da un racconto illustrato del famoso (o famigerato) Dr. Seuss, Lorax – Il guardiano della foresta mostra la corda anche e soprattutto nella sua prevedibilissima costruzione narrativa. Una sceneggiatura che più manierista non si può, in cui gli inserts cantati sono sempre forzosi e forzati, di un tale posticcio da risultare irritanti.

Ecoinsostenibile

Ted, un ragazzo che ama in segreto la bella Audrey, è alla ricerca di quanto possa tornargli utile a conquistare il cuore dell’amata quando s’imbatte in un Lorax, una piccola creatura, burbera e affascinante, proveniente dal fantastico mondo di Truffula fatto di alberi colorati e lanosi e abitato da strani e sconosciuti animali. Il minuscolo essere gli racconta di come, per proteggere quel micro ecosistema, si sia scontrato con le mire del cattivo Once-ler che voleva costruire fabbriche di abbigliamento utilizzando la lana degli alberi del bosco… [sinossi]

3-Dio. Se va avanti così, l’arte povera della bestemmia si arricchirà anche di cotal lemma. E, non c’è dubbio, prodotti come questo Lorax – Il guardiano della foresta saranno i primi responsabili di siffatto avanzamento neologistico. Non c’è infatti alcun vero motivo perché il film in questione abusi della pratica tridimensionale, se non il saccheggio dei portafogli di grandi e piccini. Le idee di regia e sceneggiatura, che dovrebbero autorizzare il dispiegamento degli occhialini, latitano, o sono pescate dalla medietà ripetitiva dell’ormai rodato baraccone. Ma fosse solo nel dipartimento furto hi-tech, e il resto di questo para-musicarello educational si salvasse, andrebbe anche grassa. Invece, (quasi) ovunque è puzza di stantio e desolazione.

Tratto da un racconto illustrato del famoso (o famigerato) Dr. Seuss [1], questo apologo ecologista mostra la corda anche e soprattutto nella sua prevedibilissima costruzione narrativa. Una sceneggiatura che più manierista non si può, in cui gli inserts cantati sono sempre forzosi e forzati, di un tale posticcio da risultare irritanti. Per non parlare del comparto grafico, che sì, il suo sporco lavoro lo fa, ma nella sua essenza digitale policloruro vinilica è profondamente sbagliato e farisaico rispetto al messaggio del film. La foresta, il contraltare al mondo artificiale di Thneedville, è visualizzata in modo almeno altrettanto plasticoide. Così, viene spontaneo chiedersi come diavolo sia possibile credere alla moraletta anticonsumismo, quando l’intera produzione è un tradimento marchiano del libro di Seuss (aspettiamo fiduciosi gli Happy Meal). (Senza) Forse sono domande inutili, il behemoth hollywoodiano è questo, e quando fagocita poi defeca a sua immagine, però qui la grossolanità è troppo evidente, un’antifrasi ciclopica a mo’ di presa per i fondelli. Dispiace solo che, correi a tutto ciò, ci siano quelli di Illumination Entertainment (Cattivissimo Me), dai quali qualcosina in più sarebbe stato lecito attendersi. Se non in sede di sceneggiatura, almeno in una caratterizzazione dei due ambienti contrapposti che puntasse su una diversità, magari non di tecniche, ma almeno di stile tale da far pensare che una qualunque forma di contrapposizione ci fosse. Così, invece, sembra quasi che le masse ignare abitanti il paradiso del finto vengano convertite al ritorno ai bei vecchi tempi andati non da una presa di coscienza, bensì dalle esibizioni urlatorie, parodia non so quanto involontaria delle democrazie post American Idol. Peccato. Peccato che in una pellicola predicozzo contro la società del “buy buy buy!” i primi a essersi svenduti siano proprio i suoi realizzatori. Per non parlare degli eredi del Dr. Seuss. Unica nota positiva: ho controllato, la tomba di Gianni Rodari è ancora lì. Oh, c’avrà un Dungeon migliore…

Lorax. Sembra il nome di un medicinale che potrebbero aver assunto i figli di Goebbels.
Note
1. A.K.A. Theodor Seuss Geisel (1904-1991), scrittore, vignettista e poeta conosciuto soprattutto nel mondo anglosassone per i suoi 46 libri per bambini. Fra i suoi figlioli Ortone e il Grinch, anch’essi piuttosto massacrati da innumerevoli specials televisivi e, nell’ultimo decennio, dal cinema commerciale americano più corrivo. Curiosità a tema: democratico rooseveltiano interventista, negli anni della guerra fu anche comandante, col grado di capitano, del Dipartimento Animato della Prima Unità Cinematografica dell’Aeronautica statunitense, per la quale scrisse pietre miliari propagandistiche come Your job in Germany e Our Job in Japan, nonché alcuni cartoons della serie Private Snafu.
Info
La pagina facebook di Lorax.
Lorax sul sito della Universal.
Il trailer italiano di Lorax.
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-01.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-02.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-03.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-04.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-05.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-06.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-07.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-08.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-09.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-10.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-11.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-12.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-13.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-14.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-15.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-16.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-17.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-18.jpg
  • lorax-il-guardiano-della-foresta-2012-19.jpg

Articoli correlati

  • Animazione

    MinionsMinions

    di , Con questo Minions, la Illumination Entertainment dedica uno spin-off agli acclamati aiutanti del cattivissimo Gru: le premesse non erano poi delle peggiori, ma il risultato, nel suo complesso, soffre di convenzionalità.
  • Animazione

    Cattivissimo Me 2

    di , L'ex-supercattivo Gru, attorniato dalle tre figlie e dalla solita fiumana di buffi e pasticcioni minion, dovrà rimettersi in azione per sventare un piano criminale (supercriminale!) e salvare il pianeta. Ma l'impresa più ardua sembra essere quella paterna. E materna...
  • Animazione

    Megamind

    di Megamind ha un progetto piuttosto ambizioso, quello di conquistare il mondo, e finora il suo avversario Metro Man, supereroe mascherato, è sempre riuscito a contrastarlo...
  • Animazione

    Cattivissimo-MeCattivissimo Me

    di , In un delizioso quartiere fuori città, tra rose e staccionate bianche, abita in una casa nera, su un prato desolato, il malvagio e oscuro super criminale Gru, intento a progettare, con l'aiuto di un piccolo esercito di schiavi, i Minion, il più grande colpo della storia del mondo: rubare la Luna!
  • Venezia 2016

    Pets-Vita-da-animaliPets – Vita da animali

    di , Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2016, Pets – Vita da animali di Chris Renaud e Yarrow Cheney non aggiunge nulla di realmente significativo alla filmografia e alle strategie della Illumination Entertainment.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento