Wolverine – L’immortale

Wolverine – L’immortale

di

Secondo capitolo della saga dopo X-Men – Le origini: Wolverine, affidato alla regia di James Mangold, Wolverine – L’immortale è una poco emozionante lotta per la sopravvivenza di un pesce fuor d’acqua in una terra ostile (il Giappone), combattuta a colpi di artigli, spade e arti marziali.

Il passato è una terra straniera

Logan, il guerriero eterno, è in Giappone. Lì, l’acciaio dei samurai si scontrerà con gli artigli d’adamantio, mentre Logan affronterà una misteriosa figura dal suo passato, in un’epica battaglia che lo cambierà per sempre… [sinossi]

Con il recente crossover The Avengers, il progetto cinematografico della Marvel Comics ha raggiunto quello che si può considerare una sorta di giro di boa, dando di fatto inizio ad una seconda e sempre più travolgente fase, inaugurata nel migliore dei modi con Iron Man 3. A Wolverine – L’immortale spetta, dunque, il compito di proseguire il suddetto progetto, offrendo allo spettatore una nuova avventura che vede protagonista uno dei personaggi più amati di casa Marvel, e più in generale dell’intero universo fumettistico. Stiamo parlando di Logan che, in attesa di ritrovare i compagni di sempre nell’imminente reunion targata Bryan Singer, dal titolo X-Men: i giorni di un futuro passato, ritorna sul grande schermo nel secondo spin-off a lui dedicato, a quattro anni di distanza dal primo diretto con buoni risultati dal versatile Gavin Hood.
Dietro la macchina da presa troviamo questa volta James Mangold che, con all’attivo una carriera fatti di alti (Quando l’amore brucia l’anima) e di bassi (da Cop Land a Quel treno per Yuma), raccoglie il testimone dal collega sudafricano. A non cambiare, invece, è colui che da anni dà corpo e voce a Logan, ossia Hugh Jackman. L’attore australiano torna a vestire per la sesta volta i panni del supereroe creato da Len Wein, che lo ha definitivamente consacrato e che si può definire il suo alter ego cinematografico.

Concentrato di rabbia, muscoli, artigli e adamantio, Wolverine è costretto a fare nuovamente i conti con il dilemma morale sulle proprie origini e sulla sua natura, che in questo ennesimo capitolo del fortunato franchise di X-Men raggiunge l’apice. Stanco dell’immortalità, ne scoprirà il prezzo e il valore, ma non prima del catartico e brutale faccia a faccia con gli incubi di un amore tragicamente interrotto e i demoni del passato, che in questo episodio si celano dietro le maschere del mastodontico Silver Samurai e dei letali ninja di un clan nel Giappone moderno. L’eroe che non vuole essere tale, il più umano dei mutanti della galleria Marvel, se la dovrà vedere, prima con il conflitto interiore tra le sue due anime, poi con quello esteriore affrontando il villain di turno e i suoi scagnozzi silenziosi.

Partendo da una miniserie nipponica scritta da Chris Claremont e illustrata da Frank Miller nel 1990, per l’occasione rimanipolata per poi essere cronologicamente posizionata a poco tempo di distanza dagli avvenimenti narrati nella trilogia, lo script si sviluppa proprio intorno a queste lotte, che si consumano dentro e fuori un personaggio le cui azioni sono spesso guidate da un irrefrenabile istinto primordiale.
Data la natura così complessa del protagonista, dunque, sarebbe più che lecito aspettarsi una drammaturgia e una trasposizione costruite tanto sull’introspezione quanto sull’azione, ma come spesso accade il piatto della bilancia finisce con il tendere più verso il secondo aspetto. Mangold, da parte sua, prova a dare sostanza a un equilibrio tra cinetica e riflessione, cercando in tutti i modi di trasferire, attraverso l’interpretazione di Jackman, la sofferenza di un personaggio che insegue i fantasmi del passato per dare un senso al presente. Ciò che rimane è una poco emozionante lotta per la sopravvivenza di un pesce fuor d’acqua in una terra ostile, combattuta a colpi di artigli, spade e arti marziali. Questo perché la sceneggiatura e la regia non sono riuscite a scavare e a carpire dal dna intrinseco di Logan, diversamente da quanto fatto invece da Singer e Hood, l’enorme potenziale del quale è dotato. Il risultato è una pellicola capace di rialzare la testa solo quando alle parole si preferiscono i fatti (vedi l’attacco yakuza durante il funerale di Yashida, l’inseguimento sul tetto del treno proiettile e la resa dei conti nella pagoda), con la componente action che finisce con il prendere il sopravvento sulla fruizione, quest’ultima scarsamente supportata da un 3D futile e invisibile.

Info
Il sito ufficiale di Wolverine – L’immortale.
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-001.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-002.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-003.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-004.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-013.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-012.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-010.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-005.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-007.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-006.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-008.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-009.jpg
  • wolverine-l-immortale-2013-james-mangold-011.jpg

Articoli correlati

  • Archivio

    Birdman RecensioneBirdman (o L’imprevedibile virtù dell’ignoranza)

    di Film di apertura della Mostra del Cinema di Venezia 2014 e da oggi nelle sale, Birdman snocciola tutta la grandeur autoriale di Iñárritu, aggrappandosi alle performance sopra le righe di Michael Keaton, Edward Norton ed Emma Stone.
  • Archivio

    X-Men: Giorni di un futuro passato

    di Terzo capitolo sugli X-Men diretto da Bryan Singer: un contorto e sostanzialmente riuscito gioco autocitazionista, un sequel di prequel spezzato in due tra il passato (gli anni '70) e il futuro (l'apocalisse).
  • Archivio

    The Amazing Spider-Man 2 RecensioneThe Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro

    di Il secondo capitolo della nuova saga dell'Uomo Ragno poggia le proprie fondamenta sulla moltiplicazione delle sequenze spettacolari, sull'impatto visivo. Divertente ma nulla più.
  • Archivio

    Captain America - The Winter Soldier RecensioneCaptain America – The Winter Soldier

    di , Torna il super-milite a stelle e strisce geneticamente modificato con Captain America - The Winter Soldier di Anthony e Joe Russo. E questa volta è decisamente più convincente.
  • Animazione

    The Lego Movie RecensioneThe Lego Movie

    di , Emmet, onesta minifigura Lego, è erroneamente identificata come la persona più straordinaria di sempre e chiave per la salvezza del mondo...
  • Archivio

    Thor: The Dark World RecensioneThor: The Dark World

    di Più combattimenti, più romance, più humour. Queste sono le linee guida di Thor: The Dark World. Tutto corverge verso un nuovo obiettivo: un target più infantile.
  • Archivio

    L’uomo d’acciaio

    di Kal-El, giunto sulla Terra da bambino, nasconde la propria identità e i suoi incredibili superpoteri dietro i panni un po' goffi del giovane giornalista Clark Kent...
  • Archivio

    Iron Man 3 RecensioneIron Man 3

    di In Iron Man 3 di Shane Black torna il personaggio di punta dell’universo Marvel e va in scena l’inevitabile crisi esistenziale del supereroe.
  • Archivio

    Il cavaliere oscuro - Il ritorno RecensioneIl cavaliere oscuro – Il ritorno

    di Sono trascorsi otto anni da quando Batman è svanito nella notte, trasformandosi da eroe a fuggitivo. Prendendosi la colpa della morte del procuratore Dent, il Cavaliere oscuro ha sacrificato tutto ciò per cui che lui e il Commissario Gordon avevano lavorato...
  • Archivio

    The Avengers

    di Non riescono a diventare una vera squadra, ma nei duetti tra di loro i Vendicatori fanno faville. In ogni caso Joss Whedon firma il migliore, ad oggi, dei cinecomics Marvel.
  • Archivio

    Lanterna Verde RecensioneLanterna verde

    di In un universo tanto vasto quanto misterioso, esiste da secoli una élite di forze potenti. Si chiama il Corpo delle Lanterne Verdi. Il suo compito è di proteggere la pace e la giustizia nel cosmo. I suoi membri sono guerrieri che hanno giurato di mantenere l'ordine intergalattico...
  • Archivio

    Captain America: il primo vendicatore RecensioneCaptain America: il primo vendicatore

    di Il soldato perfetto e mutante, il difensore degli oppressi contro la barbarie nazista lancia il suo scudo in direzione dello spettatore, ma mantiene intatta tutta la sua ingenua retorica militarista.
  • Archivio

    X-Men: L'inizio RecensioneX-Men: L’inizio

    di Film di personaggi, prima ancora che di effetti speciali e scontri coreografici, X-Men: L'inizio è un buon esempio di blockbuster che cerca di offrire puro intrattenimento e momenti di riflessione.
  • Archivio

    Kick-Ass RecensioneKick-Ass

    di Arriva nelle sale italiane con un certo ritardo l'ottimo Kick-Ass, sorprendente punto d'incontro tra superhero movie e teen movie, ispirato all'omonimo fumetto scritto da Mark Millar e disegnato da John Romita Jr...
  • Archivio

    The Green Hornet

    di Progetto dalla natura squisitamente ludica, The Green Hornet strappa più di una risata ma appare quasi completamente privo del consueto genio creativo di Michel Gondry.
  • Animazione

    Megamind

    di Megamind ha un progetto piuttosto ambizioso, quello di conquistare il mondo, e finora il suo avversario Metro Man, supereroe mascherato, è sempre riuscito a contrastarlo...
  • Archivio

    Super RecensioneSuper – Attento crimine!!!

    di Quando la moglie ex tossicodipendente lo lascia per uno spacciatore, Frank non sa come affrontare la situazione fino a quando non gli viene un'illuminazione: vestirà i panni di un supereroe chiamato Crimson Bolt...
  • Archivio

    X-Men le origini: Wolverine

    di Prequel e parziale spin-off della saga degli X-Men, questo capitolo Marvel interamente dedicato a Wolverine fa luce sul passato del personaggio interpretato da Hugh Jackman.
  • Archivio

    Quando l’amore brucia l’anima

    di Biopic schematico e dedito a motivazioni freudiane, Quando l'amore brucia l'anima poggia tutto sui suoi interpreti, ma non riesce a ritrarre lo spirito indomito di Johnny Cash.
  • Archivio

    Ant-Man

    di Ant-Man si configura come parentesi più lieve e giocosa all'interno del Marvel Cinematic Universe: malgrado alcuni evidenti limiti narrativi, il film di Peyton Reed porta a casa il risultato senza grossi affanni.
  • Archivio

    Watchmen RecensioneWatchmen

    di Avventuroso, misterioso e complesso, Watchmen è ambientato in una realtà alternativa del 1985, in America, dove un gruppo di supereroi in costume è parte integrante della realtà sociale quotidiana...
  • Archivio

    Deadpool RecensioneDeadpool

    di Nel suo approdo sullo schermo, l'antieroe Marvel non tradisce le sue caratteristiche di base: ma il Deadpool cinematografico si affida troppo, in modo quasi esclusivo, ai tratti autoironici e politically incorrect del soggetto.
  • Archivio

    Batman v Superman RecensioneBatman v Superman: Dawn of Justice

    di Snyder contrappone i cromatismi e la tutina di Superman alla pesante e ultra-tecnologica armatura di Batman. La fatica e il dolore di Wayne agli inarrivabili poteri kryptoniani. Una sfida impari tra umano e divino, tra chi risale a fatica dall'Inferno e chi è sceso da un ipotetico Paradiso.
  • Archivio

    Logan – The Wolverine

    di Mangold costruisce una realtà parallela, futuribile, assai distante dai colori sgargianti e dalle spacconate del Marvel Cinematic Universe. Polvere, sangue, carne e sofferenza: l'ultima avventura di Logan è una ballata dolente.
  • Archivio

    X-Men: Conflitto finale

    di La problematica etica, innata nelle avventure dei mutanti Marvel, assume un ruolo centrale X-Men: Conflitto finale di Brett Ratner, terzo capitolo della saga.
  • Archivio

    Innocenti bugie RecensioneInnocenti bugie

    di Nella leggerezza più totale, e nell'amor fou della situazione, O'Neal e Mangold riescono a divertire e a divertirsi, usando la follia della trama per cambiare di continuo le location: dalle metropoli americane alle nevi austriache, fino alle isole incontaminate...
  • Archivio

    Deadpool 2 RecensioneDeadpool 2

    di Il sequel del fortunato Deadpool spinge a tutto spiano sul medesimo pedale dell’acceleratore del primo, abbondando ulteriormente con le stilizzazioni pulp, l’ironia irriverente, il fiume in piena di scorrettezze, strizzate d’occhio e volgarità assortite. Rispetto al primo film però c’è poco di cui stupirsi.
  • Archivio

    Ant-Man and the Wasp RecensioneAnt-Man and the Wasp

    di Come il suo protagonista maschile, Ant-Man and the Wasp funziona bene nella dimensione micro della spensieratezza, meno quando le sue dimensioni si fanno titaniche per misurarsi con i veri giganti della squadra Marvel.
  • In sala

    venom recensioneVenom

    di A forza di raschiare il fondo del barile dei personaggi Marvel (che però qui si tiene a debita distanza) si è arrivati anche a Venom, uno dei più apprezzati antagonisti di Spider-Man. Qui di Peter Parker non c'è l'ombra, e neanche di una sceneggiatura credibile, purtroppo...
  • In sala

    X-Men - Dark Phoenix RecensioneX-Men – Dark Phoenix

    di Penultimo episodio della saga dedicata ai mutanti di casa Fox, X-Men - Dark Phoenix chiude idealmente un cerchio, cercando di recuperare e rinvigorire – per l’ultima volta – l’epica della saga: il risultato è in parte riuscito, nonostante alcuni passaggi affrettati e forzature.
  • Ghost Rider: Spirito di vendetta

    di ,

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento