Epic – Il mondo segreto

Epic – Il mondo segreto

di

Pericolosamente prossimo alla trilogia bessoniana dei Minimei, il film di Wedge funziona nelle parti puramente action, dall’incipit tra gli alberi (difficile non pensare al Tarzan disneyano) alle evoluzioni coi rapidissini colibrì, sorta di omaggio alla celebre sequenza dell’inseguimento con gli speeder de Il ritorno dello Jedi. Scritto da troppe mani, Epic non affonda grazie alla discreta qualità delle animazioni, nonostante il character design degli umani un po’ legnoso e poco espressivo, e al ritmo sostenuto.

La strategia della lumaca

Mary Katherine, un’adolescente che ha perso la madre e che deve ricucire il rapporto con l’eccentrico padre, scopre casualmente un mondo fantastico nel bosco. Ridotta alle dimensioni di un insetto, la coraggiosa Mary Katherine lotterà al fianco di minuscoli eroi e buffe creature per salvare da una terribile minaccia il bosco incantato… [sinossi]

Le ambizioni della Blue Sky sembrano arrestarsi ai confini del bosco magico di Epic – Il mondo segreto, poco convincente ritorno alla regia di Chris Wedge, fondatore della casa di produzione e autore con Carlos Saldanha del primo e apprezzabile L’era glaciale (Ice Age, 2002). Fin dalle sequenze iniziali di questo lungometraggio per bambini/ragazzini balza agli occhi una contraddizione di fondo, il peccato originale di un fantasy che può vantare un buon ritmo narrativo ma che stempera sistematicamente ogni deriva potenzialmente drammatica, affossando l’afflato epico. Alla prevedibilità della trama, comunque non priva di spunti interessanti, si somma purtroppo il meccanico e immancabile ricorso ai siparietti comici, ai personaggi buffi, alle mascotte senza peso e spessore. Tutto viene smussato, mitigato, banalizzato. La morte, i contrasti interpersonali o il tema centrale del ciclo naturale diventano il pretesto per uno sketch tra la protagonista e un lumacone, tra un cattivo da avanspettacolo e l’eroe monodimensionale, tra un baldo giovane in cerca di riscatto e un bruco santone dall’ugola d’oro. Alla tensione, al dubbio e al dramma si preferiscono canzoni e battute, risatine e ammiccamenti. Epic – Il mondo segreto si accoda (buon ultimo) alla proverbiale impalpabilità dei blockbuster in computer grafica e 3D – orpello come sempre artisticamente irrilevante, ma assai utile per gonfiare gli incassi.

Pericolosamente prossimo alla trilogia bessoniana dei Minimei [1], il film di Wedge funziona nelle parti puramente action, dall’incipit tra gli alberi (difficile non pensare al Tarzan disneyano di Chris Buck e Kevin Lima) alle evoluzioni coi rapidissini colibrì, sorta di omaggio alla celebre sequenza dell’inseguimento con gli speeder in Guerre stellari – Il ritorno dello Jedi. Possiede una certa efficacia anche il discorso sui piccoli segni/indizi che l’occhio umano non riesce a vedere o interpretare, ma sono solo parentesi positive di una pellicola che non vuole rischiare e che non riesce a rinunciare all’insensato siparietto canoro, cartina tornasole di queste produzioni senz’anima. Epic – Il mondo segreto getta alle ortiche le potenzialità della componente teen movie, del rapporto tra padre e figlia, dell’amore impossibile tra Mary Katherine e il minuscolo Nod, della figura paterna ed eroica di Ronin.
Il film di Chris Wedge, scritto da troppe mani [2], non affonda grazie alla discreta qualità delle animazioni, nonostante il character design degli umani un po’ legnoso e poco espressivo, e al ritmo sostenuto.
Il livello della Blue Sky, in fin dei conti, è esattamente questo.

Note
1.
In leggero crescendo, la trilogia scritta e diretta di Luc Besson, produttivamente ambiziosa, è composta dagli episodi Arthur e il popolo dei minimei (2007), Arthur e la vendetta di Maltazard (2009) e Arthur 3: La guerra dei due mondi (2010).
2. Il soggetto di Wedge è stato sceneggiato da James V. Hart, William Joyce, Daniel Shere, Tom J. Astle e Matt Ember.
Info
Il sito ufficiale di Epic – Il mondo segreto.
La pagina facebook di Epic – Il mondo segreto.
  • epic-il-mondo-segreto-2013-chris-wedge-01.jpg
  • epic-il-mondo-segreto-2013-chris-wedge-02.jpg
  • epic-il-mondo-segreto-2013-chris-wedge-03.jpg
  • epic-il-mondo-segreto-2013-chris-wedge-04.jpg
  • epic-il-mondo-segreto-2013-chris-wedge-05.jpg
  • epic-il-mondo-segreto-2013-chris-wedge-06.jpg
  • epic-il-mondo-segreto-2013-chris-wedge-07.jpg
  • epic-il-mondo-segreto-2013-chris-wedge-08.jpg

Articoli correlati

  • Animazione

    Kung Fu Panda 3

    di , Giunto cinque anni dopo il suo predecessore, Kung Fu Panda 3 mostra, per il franchise targato Dreamworks, un inizio di usura nella formula, appena mitigata dall’inserimento delle tematiche familiari e di quelle dell’identità.
  • Animazione

    MinionsMinions

    di , Con questo Minions, la Illumination Entertainment dedica uno spin-off agli acclamati aiutanti del cattivissimo Gru: le premesse non erano poi delle peggiori, ma il risultato, nel suo complesso, soffre di convenzionalità.
  • Animazione

    Inside Out RecensioneInside Out

    di , In una fase produttiva contrassegnata da troppi sequel, la Pixar ritrova in Pete Docter e nel suo Inside Out le certezze degli anni passati. Una pellicola sfavillante nei colori, nel ritmo e nella scrittura, come sempre pensata, calibrata e realizzata per essere family friendly dal primo all’ultimo pixel.
  • Animazione

    Mune – Il guardiano della luna

    di , Malgrado il lancio reciti “dai creatori di Kung Fu Panda”, Mune è in realtà un prodotto al 100% europeo: un riuscito film d'animazione che fa della varietà dei suoi riferimenti, e della sua leggibilità a più livelli, il suo principale punto di forza.
  • Animazione

    Big Hero 6

    di , Destinato a radere al suolo il box office, Big Hero 6 mette in mostra ragguardevoli caratteristiche tecnico-artistiche e avvincenti sequenze action. Divertente, a tratti commovente, il 50° classico della Disney sacrifica però lo sviluppo narrativo...
  • Animazione

    Rio 2096 – Una storia d’amore e furia

    di Di Rio 2096 di Luiz Bolognesi dimentichiamo in fretta i difetti, tenendoci stretto lo spirito indomito e il volo testardo ed eroico di Abeguar e di Janaína...
  • Animazione

    Dragon Trainer 2 RecensioneDragon Trainer 2

    di Dean DeBlois firma un sequel tecnicamente ineccepibile, ma sostanzialmente superfluo, narrativamente soffocato dalla sovrastruttura spettacolare.
  • Animazione

    Rio 2 – Missione Amazzonia

    di Tornano sul grande schermo le avventure di Blu e Gioiel: stavolta i due macao blu viaggeranno nel cuore dell'Amazzonia...
  • Animazione

    La scuola più pazza del mondo

    di Nella scuola elementare St. Claire arrivano in visita tre simpatiche bambine: la peste Mako, la vanitosa Miko e la secchiona Mutsuko...
  • Animazione

    Goool! RecensioneGoool!

    di Ispirato a un racconto di Fontanarrosa, Goool! si arresta alla suggestione iniziale. Sul piano tecnico, zoppica vistosamente la fluidità delle animazioni e la cura dei fondali sembra smarrirsi sequenza dopo sequenza. Persino il tentativo di dare un senso all'utilizzo del 3D ha il fiato corto.
  • Animazione

    Cattivissimo Me 2

    di , L'ex-supercattivo Gru, attorniato dalle tre figlie e dalla solita fiumana di buffi e pasticcioni minion, dovrà rimettersi in azione per sventare un piano criminale (supercriminale!) e salvare il pianeta. Ma l'impresa più ardua sembra essere quella paterna. E materna...
  • Animazione

    Capitan Harlock RecensioneCapitan Harlock

    di Torna sul grande schermo, in computer grafica, 3D e con la regia di Shinji Aramaki il leggendario Capitan Harlock. Ma c’è poco da sorridere...
  • Animazione

    Monsters University

    di Mike Wazowski e James P. Sullivan e i loro anni di college. La Pixar colpisce ancora con il prequel Monsters University, diretto da Dan Scanlon.
  • Animazione

    Le avventure di Taddeo l’esploratore

    di A causa di una fortuita coincidenza, Taddeo, un muratore con la testa tra le nuvole, è scambiato per un famoso archeologo e mandato in Perù per una spedizione di ricerca...
  • Animazione

    I Croods RecensioneI Croods

    di , I Croods non rinuncia ai meccanismi comici cari alla DreamWorks, tra piccoli tormentoni e le immancabili spalle comiche, ma vi aggiunge una felice ironia e soprattutto un ritmo indiavolato e trascinante.
  • Animazione

    Le 5 leggende RecensioneLe 5 leggende

    di Presentato in anteprima al Festival di Roma 2012, Le 5 leggende è un valido prodotto d'intrattenimento che riesce a dosare azione e comicità, buoni sentimenti e interessanti soluzioni grafiche.
  • Animazione

    Hotel Transylvania

    di Per festeggiare il 118° compleanno di sua figlia Mavis, Dracula ha invitato alcuni dei mostri più famosi al mondo per un weekend molto speciale: Frankenstein, la Mummia, l'Uomo Invisibile...
  • Animazione

    Alla ricerca di Nemo 3D

    di , Il lungo e avventuroso viaggio del pesce pagliaccio Marlin, un padre eccessivamente protettivo, e di suo figlio Nemo. I due si separano nella Grande Barriera Corallina quando Nemo viene inaspettatamente strappato alla propria amata casa...
  • Animazione

    gladiatori-di-romaGladiatori di Roma

    di Lo script è la cartina tornasole di un progetto che scimmiotta gli schemi triti e ritriti dell’animazione in CG della DreamWorks e della Blue Sky: una trama esile, quasi invisibile, un frullato che mescola Jovanotti e Batman, Tina Turner e doping, fanciulle con curve mozzafiato e gladiatori paffuti...
  • Animazione

    lera-glaciale-4L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva

    di , Il cataclisma continentale causato da Scrat spinge gli amici Manny, Diego e Sid ad affrontare l'avventura più grande. A bordo di una zattera-iceberg, incontreranno diverse creature marine e affronteranno i pirati, ma soprattutto scopriranno un nuovo mondo...
  • Animazione

    Ribelle – The Brave

    di , In un'aspra e mitica Scozia, l'irruente Merida, figlia di re Fergus e della regina Elinor, preferirebbe diventare arciere, un desiderio che contrasta con le aspettative che sua madre ha per lei...
  • Animazione

    Madagascar 3 – Ricercati in Europa

    di , , Alex il leone, Marty la zebra, Melman la giraffa e Gloria l'ippopotamo stanno ancora cercando di tornare nella loro amata Grande Mela...
  • Archivio

    Viaggio al centro della Terra 3D RecensioneViaggio al centro della Terra 3D

    di La Walden Media aggiorna l'avventura di Verne col chiaro obiettivo di rendere quasi tangibili le fantasie del romanzo. Il risultato, abbastanza debole dal punto di vista narrativo, è un lungometraggio dal ritmo sostenuto, mediamente divertente.
  • DVD

    viaggio-al-centro-della-terra-3dViaggio al centro della Terra 3D

    di Il doppio dvd di Viaggio al centro della Terra 3D, oltre a offrire le versioni in 3D e 2D, è arricchito da quattro contenuti extra davvero ben realizzati e in linea con l'approccio spensierato della pellicola.
  • Archivio

    Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro

    di Il deficit di spettacolarità si somma in questa deludente trasposizione al taglio fortemente adolescenziale e allo stanco ripetersi di molti stereotipi del genere...
  • Animazione

    Valiant RecensioneValiant – Piccioni da combattimento

    di Di Valiant, targato Vanguard Animation, non c'è poi molto da dire, vista l'esiguità del prodotto. Storiella facile facile, calibrata su un pubblico di giovanissimi, poche trovate comiche e soprattutto un livello grafico insufficiente.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento