Uscite in Sala 24 aprile 2014

Uscite in Sala 24 aprile 2014

Il secondo volume dedicato alla ninfomane Joe, il sequel del reboot di Spider-Man, l’ultimo Mazzacurati, le bestie di Satana e il centenario che saltò dalla finestra. Le uscite in sala di questa settimana…

 

NYMPHOMANIAC – VOLUME 2
di Lars von Trier

Si conclude il dittico (nella sua versione “breve”) dedicato da Lars Von Trier al corpo e all’arte attoriale di Charlotte Gainsbourg. Difficile immaginare una conclusione migliore, e più coerente: nonostante lo stuolo di detrattori dell’ambizioso cineasta danese continui a essere piuttosto folto, ci schieriamo volentieri dalla parte dei difensori a oltranza del regista di Melancholia. Ma tanto avrete già deciso preventivamente se vedere o meno questo film…

Nymphomaniac è la storia poetica e folle di Joe (Charlotte Gainsbourg), una ninfomane, come lei stessa si definisce, raccontata attraverso la sua voce, dalla nascita fino all’età di 50 anni. Una fredda sera d’inverno lo scapolo e solitario Seligman (Stellan Skarsgård) trova Joe in un vicolo dopo che è stata picchiata. La porta a casa dove cura le sue ferite e le chiede di raccontargli la sua storia. L’ascolta assorto mentre lei narra, nel corso dei successivi otto capitoli, la storia della sua vita, piena di incontri e di avvenimenti… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=KdXDk3kEc90[/youtube]

 

THE AMAZING SPIDER-MAN 2: IL POTERE DI ELECTRO
di Marc Webb

Era lecito aspettarsi di più dal sequel del reboot (bisognerà abituarsi sempre di più a frasi infarcite di tale terminologia, probabilmente) dedicato a Peter Parker/Uomo Ragno. Molta spettacolarizzazione, gestita anche con cura da Marc Webb, ma poca sostanza per un film che, in fin dei conti, non racconta un granché. Da vedere comunque solo e soltanto al cinema.

È bello essere Spider-Man. Per Peter Parker, non c’è niente di più emozionante che oscillare tra i grattacieli, sapere di essere un eroe, e passare del tempo con Gwen. Ma essere Spider-Man però ha un prezzo: solo Spider-Man può proteggere i suoi concittadini newyorchesi dai malvagi che minacciano la città. Con la comparsa di Electro, Peter deve affrontare un nemico molto più potente di lui. E con il ritorno del suo vecchio amico Harry Osborn, Peter si rende conto che tutti i suoi avversarsi hanno una cosa in comune: la OsCorp… [sinossi] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Su07T0rCRwI[/youtube]

 

LA SEDIA DELLA FELICITÀ
di Carlo Mazzacurati

Difficile esprimere giudizi sull’ultima opera di Carlo Mazzacurati senza lasciarsi influenzare dalla prematura scomparsa di uno dei cantori più sinceri, onesti e raffinati dell’Italia “di provincia”. Quando vedemmo La sedia della felicità al Torino Film Festival ne restammo tremendamente delusi, e ignoravamo che Mazzacurati fosse afflitto da una male irreversibile. Rimane dunque, come è giusto che sia, quel giudizio (nettamente negativo), addolcito però dal ricordo affettuoso per un regista che mancherà davvero molto a un cinema italiano sempre più mediocre e raffazzonato.

Un tesoro nascosto in una sedia, un’estetista e un tatuatore che, dandogli la caccia, si innamorano, un misterioso prete che incombe su di loro come una minaccia. Dapprima rivali, poi alleati, i tre diventano protagonisti di una rocambolesca avventura che, tra equivoci e colpi di scena, li vedrà lanciati all’inseguimento dai colli alla pianura, dalla laguna veneta alle cime nevose delle Dolomiti, dove in una sperduta valle vivono un orso e due fratelli. [sinossi] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=tX9fuibjkuE[/youtube]

 

IL CENTENARIO CHE SALTÒ DALLA FINESTRA E SCOMPARVE
di Felix Herngren

Felix Herngren ha tratto il film dal best-seller letterario di Jonas Jonasson. Questa la nota più interessante per un film altresì davvero molesto (e modesto), che abbandonerà ben presto gli occhi e la mente degli spettatori…

Dopo una vita lunga e intensa, il centenario Allan Karlsson finisce in una casa di cura. Proprio pochi giorni prima di spegnere la centesima candelina, Allan decide di sfuggire una volta per tutte dalla tediosa vita quotidiana. Così, scappa da una finestra e dà inizio ad una serie di eventi inattesi, tra cui l’incontro con una gang di criminali, omicidi, una valigia piena di bigliettoni, un elefante e un poliziotto incompetente. Per chiunque altro sarebbe stata l’avventura di una vita, ma per Allan, è semplice routine, nel corso della sua lunga vita, ha assistito infatti ad alcuni degli eventi più importanti del XIX secolo. [sinossi] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=sx87krNmDCQ[/youtube]

 

IN NOMINE SATAN
di Emanuele Cerman

Ben più onesto, per quanto altrettanto sbalestrato e impreciso, l’esordio alla regia di Emanuele Cerman, che cerca di raccontare i delitti commessi dalle bestie di Satana mescolando dettagli giudiziari a ricostruzioni fictionali e svisate oniriche, non sempre gestendo in maniera omogenea il tutto. Peccato, perché le buone intenzioni sono evidenti, e alcune soluzioni registiche tutt’altro che disprezzabili.

Due agenti dell’antidroga ritrovano un ragazzo e una ragazza in stato di shock, strafatti di droghe, alcol e psicofarmaci. Quando iniziano le indagini, gli inquirenti scoprono che i due sono coinvolti nell’omicidio di Angela De Rosa, una loro amica. Un massacro privo di logica, che porterà alla luce una realtà sino ad allora sconosciuta ai più, quella del satanismo. Gli inquirenti dovranno fare i conti con ulteriori omicidi e ripetute istigazioni al suicidio, sempre attribuibili alla setta… [sinossi] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=COYQ8j6r0nY[/youtube]

 

Queste le nostre impressioni sui film in uscita questo giovedì. Dispiace non poter spendere qualche parola anche su Francesco da Buenos Aires – La rivoluzione dell’uguaglianza, il primo (sic!) documentario su Papa Bergoglio, ma Microcinema ha pensato bene di non organizzare nessuna anteprima stampa per quello che si propone con ogni probabilità come l’instant-movie più squallido e furbo di ogni tempo. Ai posteri, ecc.ecc…

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in Sala 17 aprile 2014

    Noir neomelodici, gigolò occasionali, misteriose fotografe di strada, volatili amazzonici, contemporanei inferni danteschi. Questo e molto altro in sala nella settimana di Pasqua...
  • Notizie

    Uscite in Sala 10 aprile 2014

    Grand Budapest Hotel è il film meno riuscito di Wes Anderson, ma riesce comunque a primeggiare in una settimana in cui escono anche Noah, Oculus e Mister Morgan...
  • Notizie

    Uscite in Sala 03 aprile 2014

    In un solo giorno arrivano in sala i nuovi film di Hirokazu Kore-eda e Lars Von Trier, non certo un evento a cui il pubblico italiano sia abituato...
  • Notizie

    Uscite in Sala 27 marzo 2014

    Si parte da Captain America e si arriva a Cuccioli, passando (tra gli altri) per i Karamazov, la ladra di libri, il meccanico Pino/Beatrice, Yves Saint Laurent e Berlinguer raccontato da Veltroni...
  • Notizie

    Uscite in Sala 30 aprile 2014

    Settimana di uscite suddivisa in due giorni, grazie alla possibilità di sfruttare la festa dei lavoratori. In sala approda l'apprezzato Locke di Steven Knight, oltre a tre pellicole nostrane, a uno scoiattolo animato e al remake nordamericano del francese Banlieu 13.
  • Notizie

    Uscite in Sala 08 maggio 2014

    La chiamano festa del cinema, ma diventa l'occasione per riciclare i titoli rimasti in magazzino. Fanno eccezione solo Principessa Mononoke, Lovelace, Ritual e Alabama Monroe.
  • Notizie

    Uscite in Sala 15 maggio 2014

    Con il Festival di Cannes appena iniziato l'attenzione sulle uscite settimanali inevitabilmente scema. Eppure non si dovrebbe sottostimare una settimana in cui trovano spazio in sala Jim Jarmusch e il nuovo Godzilla. Per il resto, ben poco da segnalare...
  • Notizie

    Uscite in Sala 22 maggio 2014

    Cannes volge al termine, ma in attesa di scoprire a chi andrà la Palma d'Oro ecco arrivato il solito momento delle uscite in sala, con alcuni recuperi proprio dalla Croisette...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento