Dragon Trainer 2

Dragon Trainer 2

di

Presentato in anteprima al Festival di Cannes 2014, Dragon Trainer 2 è un sequel tecnicamente ineccepibile, ma sostanzialmente superfluo, narrativamente soffocato dalla sovrastruttura spettacolare. Ci si accontenta – non che sia poco – delle evoluzioni funamboliche della macchina da presa virtuale. Il resto è standardizzato, meccanico, ripetitivo. I rapporti padre/figlio, madre/figlio, marito/moglie e persino l’elaborazione del lutto finiscono in un frullatore. Sarà comunque un successo, ma l’animazione che amiamo è altrove.

Rapitori di draghi! Ma chi spingeva i rapitori di…

La vita scorre tranquilla sull’isola Beurk. Astrid, Rustik, Varek, Kranedur e Kognedur si sfidano nelle corse sportive coi draghi, mentre Harold e Krokmou, ormai inseparabili, sfrecciano tra le nuvole alla conquista di territori sconosciuti e di nuovi mondi. Durante una delle loro avventure, scoprono una grotta segreta abitata da centinaia di draghi e protetta da un misterioso Cavaliere del drago. Una nuova battaglia è alle porte… [sinossi]
Spingitori di cavalieri
Chi erano costoro?
Chi li spingeva a farlo?
Chi li pagava?
Che c’era qualcuno che spingeva pure loro?
Vulvia – Rieducational Channel

Un’animazione in computer grafica di elevato livello, a tratti prossima al fotorealismo; sequenze action senza freni, adrenaliniche e spettacolari; buoni sentimenti, gag, epiche battaglie, draghi di qualsiasi dimensione, i buoni buoni, un cattivo cattivo e persino una canzone. E quindi, cosa vogliamo di più? Meglio cambiare punto di vista e ribaltare la domanda: cosa non vorremmo da Dragon Trainer 2? A dire la verità, non vorremmo questo proliferare di sequel, lato oscuro e ben poco fertile del sistema produttivo che domina gran parte dell’animazione in computer grafica. E in 3D. Un binomio indissolubile, quasi mai sorretto da reali necessità estetiche o narrative.

Nel bene e nel male, Dragon Trainer 2 è figlio di Dean DeBlois, regista e sceneggiatore del primo capitolo e di Lilo & Stitch (2002), uno degli ultimi speranzosi vagiti dell’animazione tradizionale targata Casa del Topo. DeBlois firmerà anche l’inevitabile Dragon Trainer 3, previsto per il 2016. Sequel e ancora sequel, come l’ex-sodale Chris Sanders, che dopo Lilo & Stitch e Dragon Trainer ha imboccato altre strade: il divertente The Croods e, in cantiere, The Croods 2 (2017). Il nuovo che non avanza. E certamente non nuove sono le strategie della DreamWorks Animation, che dopo Dragon Trainer ha inanellato ben 8 sequel o spin-off su 14 progetti [1]. Lo schema è chiaro, come sono evidenti i paletti narrativi, l’architettura delle sceneggiature, le dinamiche tra i personaggi.
DeBlois si conferma affidabile metteur en scène e Dragon Trainer 2 offre ariose sequenze action, come il primo volo tra le nuvole di Harold e Krokmou o le evoluzioni dello scontro finale. E anche il soggetto sarebbe apprezzabile se la sovrastruttura spettacolare e gli annessi e connessi comici non soffocassero lo sviluppo narrativo, rendendo frettolosi gli snodi narrativi, rubando spazio vitale allo sviluppo dei personaggi. Davvero troppo poco per quella che dovrebbe essere la saga narrativamente più corposa della DreamWorks Animation.

Come spesso accade, lo stupore visivo arriva alla fine, sui titoli di coda, con le tavole preparatorie disegnate a mano. Una piccola ma significativa rivincita per l’animazione tradizionale. La perfezione dei pixel manca di creatività, della volontà di rinnovare esteticamente. Ci si accontenta – non che sia poco – delle evoluzioni funamboliche della macchina da presa virtuale. Il resto è standardizzato, meccanico, ripetitivo. I rapporti padre/figlio, madre/figlio, marito/moglie e persino l’elaborazione del lutto finiscono in un frullatore. Sarà comunque un successo, ma l’animazione che amiamo è altrove, troppo spesso lontana dai confini statunitensi e dalle logiche della computer grafica.

Note
1. L’arte del riciclo in otto titoli: Shrek e vissero felici e contenti di Mike Mitchell (2010), Kung Fu Panda 2 di Jennifer Yuh (2011), Il Gatto con gli stivali di Chris Miller (2011), Madagascar 3 – Ricercati in Europa di Eric Darnell, Tom McGrath e Conrad Vernon (2012), Dragon Trainer 2, I pinguini di Madagascar di Simon J. Smith (2015), Kung Fu Panda 3 di Jennifer Yuh (2015) e Dragon Trainer 3.
Info
Dragon Trainer 2 sul sito del Festival di Cannes.
Il sito ufficiale di Dragon Trainer 2.
Dragon Trainer 2 su facebook.
Il trailer italiano di Dragon Trainer 2.
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-01.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-02.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-03.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-04.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-05.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-06.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-07.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-08.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-09.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-10.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-12.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-11.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-13.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-14.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-15.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-18.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-16.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-17.jpg
  • dragon-trainer-2-2014-dean-deblois-19.jpg

Articoli correlati

  • Animazione

    Planes 2 – Missione antincendio

    di Pronto a sbancare il botteghino, Planes 2 è la conferma di un universo narrativo stantio, di un prodotto che un tempo si sarebbe smarrito tra le pieghe del mercato home video.
  • Cannes 2014

    Cannes 2014Cannes 2014 – Minuto per minuto

    Approdiamo sulla Croisette accolti da un sole scintillante, arriva con noi il tradizionale appuntamento del minuto per minuto. Tra i giganti cinematografici del concorso, le nuove scoperte, la Quinzaine e la Semaine de la critique, ecco a voi il Festival de Cannes 2014!
  • Festival

    Cannes 2014Cannes 2014

    Come ogni anno a maggio la Croisette diventa il cuore pulsante del cinema: tutte le nostre recensioni e gli articoli da Cannes 2014.
  • Animazione

    The Lego Movie RecensioneThe Lego Movie

    di , Emmet, onesta minifigura Lego, è erroneamente identificata come la persona più straordinaria di sempre e chiave per la salvezza del mondo...
  • Animazione

    Goool! RecensioneGoool!

    di Ispirato a un racconto di Fontanarrosa, Goool! si arresta alla suggestione iniziale. Sul piano tecnico, zoppica vistosamente la fluidità delle animazioni e la cura dei fondali sembra smarrirsi sequenza dopo sequenza. Persino il tentativo di dare un senso all'utilizzo del 3D ha il fiato corto.
  • Animazione

    Cattivissimo Me 2

    di , L'ex-supercattivo Gru, attorniato dalle tre figlie e dalla solita fiumana di buffi e pasticcioni minion, dovrà rimettersi in azione per sventare un piano criminale (supercriminale!) e salvare il pianeta. Ma l'impresa più ardua sembra essere quella paterna. E materna...
  • Animazione

    Capitan Harlock RecensioneCapitan Harlock

    di Torna sul grande schermo, in computer grafica, 3D e con la regia di Shinji Aramaki il leggendario Capitan Harlock. Ma c’è poco da sorridere...
  • Animazione

    Monsters University

    di Mike Wazowski e James P. Sullivan e i loro anni di college. La Pixar colpisce ancora con il prequel Monsters University, diretto da Dan Scanlon.
  • Animazione

    Monsters & Co. 3D

    di , , Mostropoli è una ridente città dove risiedono mostri di ogni tipo. Sulley e Mike sono il miglior team di spavento alla Monsters & Co...
  • Animazione

    I Croods RecensioneI Croods

    di , I Croods non rinuncia ai meccanismi comici cari alla DreamWorks, tra piccoli tormentoni e le immancabili spalle comiche, ma vi aggiunge una felice ironia e soprattutto un ritmo indiavolato e trascinante.
  • Animazione

    Madagascar 3 – Ricercati in Europa

    di , , Alex il leone, Marty la zebra, Melman la giraffa e Gloria l'ippopotamo stanno ancora cercando di tornare nella loro amata Grande Mela...
  • Animazione

    Rio 2 – Missione Amazzonia

    di Tornano sul grande schermo le avventure di Blu e Gioiel: stavolta i due macao blu viaggeranno nel cuore dell'Amazzonia...
  • Animazione

    Epic – Il mondo segreto

    di Mary Katherine, un'adolescente che ha perso la madre e che deve ricucire il rapporto con l'eccentrico padre, scopre casualmente un mondo fantastico nel bosco...
  • Animazione

    La scuola più pazza del mondo

    di Nella scuola elementare St. Claire arrivano in visita tre simpatiche bambine: la peste Mako, la vanitosa Miko e la secchiona Mutsuko...
  • Animazione

    Le 5 leggende RecensioneLe 5 leggende

    di Presentato in anteprima al Festival di Roma 2012, Le 5 leggende è un valido prodotto d'intrattenimento che riesce a dosare azione e comicità, buoni sentimenti e interessanti soluzioni grafiche.
  • Animazione

    Megamind

    di Megamind ha un progetto piuttosto ambizioso, quello di conquistare il mondo, e finora il suo avversario Metro Man, supereroe mascherato, è sempre riuscito a contrastarlo...
  • Animazione

    Big Hero 6

    di , Destinato a radere al suolo il box office, Big Hero 6 mette in mostra ragguardevoli caratteristiche tecnico-artistiche e avvincenti sequenze action. Divertente, a tratti commovente, il 50° classico della Disney sacrifica però lo sviluppo narrativo...
  • Animazione

    Kung Fu Panda 2

    di Po sta vivendo il suo sogno come Guerriero Dragone, proteggendo la Valle della Pace insieme ai suoi amici maestri di Kung Fu, i Cinque Cicloni: Tigre, Scimmia, Mantide, Vipera e Gru. La nuova vita di Po è però offuscata dall'arrivo di un nuovo formidabile cattivo, Lord Shen...
  • Animazione

    Kung Fu Panda RecensioneKung Fu Panda

    di , Po è il fan di kung fu più sfegatato che si sia mai visto. Improvvisamente chiamato a esaudire un’antica profezia, i sogni di Po si avverano e il panda entra a far parte del mondo del kung fu per allenarsi al fianco dei suoi idoli, i leggendari Cinque Cicloni...
  • Animazione

    Mostri contro Alieni RecensioneMostri contro Alieni

    di , Il rischio che Mostri contro Alieni finisse per trasformarsi in un mero e stanco accumulo di citazioni era decisamente forte, ma Vernon e Letterman sono riusciti nell’impresa di amalgamare questo aspetto con il reale corpus narrativo dell’opera...
  • Animazione

    lera-glaciale-4L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva

    di , Il cataclisma continentale causato da Scrat spinge gli amici Manny, Diego e Sid ad affrontare l'avventura più grande. A bordo di una zattera-iceberg, incontreranno diverse creature marine e affronteranno i pirati, ma soprattutto scopriranno un nuovo mondo...
  • Animazione

    Il gatto con gli stivali RecensioneIl gatto con gli stivali

    di Spolpato fino all'osso l'orco verde, che già al secondo episodio mostrava la corda, alla DreamWorks non restavano che due strade: imbarcarsi in uno stiracchiato spin-off o imbastire una nuova storia e dei nuovi personaggi. Il gatto con gli stivali è la scelta facile, la via più breve...
  • Animazione

    happy-feet-2Happy Feet 2

    di , , Superiore all'originale ma lontano anni luce da uno standard narrativo accettabile, Happy Feet 2 scivola nel consueto e malsano meccanismo di troppa animazione in computer grafica: un susseguirsi di siparietti e gag...
  • In sala

    Dragon Trainer - Il mondo nascosto RecensioneDragon Trainer – Il mondo nascosto

    di Una delle saghe animate di maggior successo dell’ultimo decennio arriva con Dragon Trainer - Il mondo nascosto al suo ultimo (ipotetico) episodio. Un capitolo che nulla aggiunge o toglie a una trilogia nata già, di suo, col fiato corto.

1 Commento

  1. Trackback: Eroe e Mamma: archetipi ribaltati nel mondo che cambia | Annamaria Anelli

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento