I premi di Cannes 2014

I premi di Cannes 2014

Ultimo atto della sessantasettesima edizione del Festival, i premi di Cannes 2014, con la Palma d’oro a Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan e il Grand Prix a Le meraviglie di Alice Rohrwacher. Regia a Bennett Miller per Foxcatcher e premi alle performance di Julianne Moore (Maps to the Stars) e Timothy Spall (Mr. Turner).

Facciamo i nazionalisti con i premi di Cannes 2014 e rimarchiamo subito l’importante riconoscimento ad Alice Rohrwacher (Le meraviglie), regista giovane che si era già messa in luce con l’opera prima Corpo celeste. Il suo futuro sembra davvero roseo e speriamo riesca a sospingere e a ispirare una nuova generazione di cineasti italiani. Ne abbiamo bisogno.
Ci aveva lasciato molti dubbi il film di Ceylan, Winter Sleep, vincitore della Palma d’oro e autore che partiva comunque tra i favoriti. Puntavamo, tra gli altri, sulla Kawase. Evidentemente non abbiamo fatto tredici. Singolare il Premio della Giuria diviso tra Mommy di Xavier Dolan (Mommy) e Jean-Luc Godard (Adieu au langage), il più giovane e il più anziano.

Abbastanza spiazzanti i premi assegnati per la sezione Un Certain Regard, in primis per il trionfo White God di Kornél Mundruzco e per il generoso doppio riconoscimento a Party Girl di Claire Burger, Samuel Theis e Marie Amachoukeli (Prix d’ensemble e Caméra d’or). A bocca asciutta Jauja di Lisandro Alonso, che consigliamo caldamente.

Palme d’or
Winter Sleep
di Nuri Bilge Ceylan

Grand Prix
Le meraviglie
di Alice Rohrwacher

Prix de la mise en scène
Bennett Miller
per Foxcatcher

Prix du scénario
Oleg Negin e Andrey Zvyagintsev
per Leviathan
di Andrey Zvyagintsev

Prix d’interprétation féminine
Julianne Moore
per Maps to the Stars
di David Cronenberg

Prix d’interprétation masculine
Timothy Spall
per Mr. Turner
di Mike Leigh

Prix du Jury Ex aequo
Mommy
di Xavier Dolan
e
Adieu au langage
di Jean-Luc Godard

Caméra d’or
Party Girl
di di Claire Burger, Samuel Theis e Marie Amachoukeli

_______

Prix Un Certain Regard
Fehér Isten (White God)
di Kornél Mundruzco

Prix du Jury
Force majeure (Turist)
di Ruben Östlund

Prix Spécial Un Certain Regard
The Salt of the Earth
di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado

Prix d’ensemble
Party Girl
di Claire Burger, Samuel Theis e Marie Amachoukeli.

Prix du meilleur acteur
David Gulpilil
per Charlie’s Country di Rolf de Heer

Info
I premi di Cannes 2014 sul sito ufficiale.

festival-di-cannes-2014-poster

Articoli correlati

  • Festival

    Cannes – Grand Prix e Palma d’Oro 1939-2014

    L'Albo d'Oro del Festival di Cannes, dalla vittoria di Union Pacific di Cecil B. DeMille nel 1939 al trionfo di Winter Sleep del turco Nuri Bilge Ceylan.
  • Cannes 2014

    Cannes 2014Cannes 2014 – Minuto per minuto

    Approdiamo sulla Croisette accolti da un sole scintillante, arriva con noi il tradizionale appuntamento del minuto per minuto. Tra i giganti cinematografici del concorso, le nuove scoperte, la Quinzaine e la Semaine de la critique, ecco a voi il Festival de Cannes 2014!
  • Festival

    Cannes 2014Cannes 2014

    Come ogni anno a maggio la Croisette diventa il cuore pulsante del cinema: tutte le nostre recensioni e gli articoli da Cannes 2014.
  • Cannes 2018

    L'albero dei frutti selvatici RecensioneL’albero dei frutti selvatici

    di Tra impasse esistenziali e inutilità del confronto dialogico, Nuri Bilge Ceylan costruisce ne L'albero dei frutti selvatici il ritratto di una borghesia intellettuale che non riesce a liberarsi dalla sua accidia. In concorso a Cannes 71, a quattro anni dalla Palma d'Oro per Il regno d'inverno.
  • Cannes 2014

    Le meraviglie RecensioneLe meraviglie

    di L’opera seconda di Alice Rohrwacher porta alla ribalta la storia di una famiglia e insieme un rimosso della storia italiana. In concorso a Cannes 2014.
  • Cannes 2014

    L’homme qu’on aimait trop

    di André Téchiné rilegge un celebre fatto di cronaca nera trasformandolo in un mistery intrigante, il cui sapido intreccio si scioglie però come neve al sole quando deve fare i conti con "la storia vera" da cui è tratto. Fuori concorso a Cannes 2014.
  • Festival

    Festival di Cannes 2014Festival di Cannes 2014 – Bilancio

    La sessantasettesima edizione del Festival di Cannes. L'ultima di Gilles Jacob. Proviamo a tracciare un breve bilancio di queste due settimane sulla Croisette...
  • Cannes 2014

    Il colore del melograno RecensioneIl colore del melograno

    di Tra i Cannes Classics del 2014 è stato possibile rivedere anche Il colore del melograno, capolavoro di Sergej Parajanov, presentato nel director's cut restaurato.
  • Cannes 2014

    La taverna della Giamaica

    di L'ultimo film inglese di Hitchcock, prima della trasferta statunitense. Al Festival di Cannes è stata presentata una nuova versione, restaurata in 4K dalla Cohen Film Collection e dal British Film Institute.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento