Fantafestival 2014

Fantafestival 2014

La trentaquattresima edizione del festival capitolino dedicato al cinema dell’orrore e del fantastico: tutte le nostre recensioni e gli articoli dal Fantafestival 2014.

Trentaquattro: questo è il numero delle candeline spente dal Fantafestival nel 2014. L’evento capitolino dedicato al cinema dell’orrore e del fantastico torna dunque a far sentire la propria voce, confermando a grandi linee la struttura raggiunta dalla kermesse dopo anni tribolati, in cui il Fantafestival arrivò addirittura ad abbandonare le platee romane per accomodarsi in provincia. Il ritorno a Roma ha coinciso con la scelta di donare maggiore spazio alla realtà indipendente italiana, che da anni propone alcuni nomi apprezzati anche all’estero ma quasi sempre snobbati dalla distribuzione (se si eccettuano realtà battagliere come Distribuzione Indipendente): non è dunque un caso che in questa trentaquattresima edizione abbiano trovato ospitalità al Barberini – tornato a essere epicentro del festival dopo molti anni – personalità come Lorenzo Bianchini, Domiziano Cristopharo, Edo Tagliavini, Federico Greco, Michele Pastrello, Raffaele Picchio. Il nuovo cinema dell’orrore italiano (ma non solo) passa senz’ombra di dubbio anche dalle loro mani.

Aperto idealmente da Nymph del serbo Milan Todorovic e dal suo protagonista Franco Nero e chiuso nella cerimonia di premiazione dall’atteso Apes Revolution, il Fantafestival dona spazio ad alcuni tra i titoli più discussi dell’ultimo anno, spaziando dal film di vampiri (Chimères di Olivier Beguin) allo zombie-movie (Schoolgirl Apocalypse di John Cairns, Antisocial di Cody Callahan), dalla ghost-story (I Am a Ghost di H.P. Mendoza) al thriller nostrano (Taglionetto di Federico Rizzo), dagli alieni di Report 51 al nuovo omaggio poeano ordito da Domiziano Cristopharo e dai suoi sodali (P.O.E. 3), fino ad arrivare agli angosciosi misteri nascosti tra le montagne friulane di Oltre il guado di Lorenzo Bianchini e all’ultra-pop sentimentale e nostalgico di I rec u di Federico Sfascia.
Un compendio del cinema fantastico di oggi già proteso verso il futuro, per un festival che ogni anno rinnova il proprio rapporto con un pubblico appassionato, severo e guascone allo stesso tempo.

Info
Il sito del Fantafestival 2014.

Articoli correlati

  • Fantafestival

    Chimères

    di I vampiri abbandonano la Transilvania per raggiungere la Svizzera! Il film di Olivier Beguin, presentato al Fantafestival di Roma.
  • Fantafestival

    Orc Wars

    di Orchi, principesse elfiche, pellerossa ciechi, ex-marine pronti a trasformarsi in stregoni e a combattere streghe ectoplasmatiche. Tutto questo nel film di Kohl Glass, presentato al Fantafestival di Roma.
  • Fantafestival

    Report 51

    di Un'invasione aliena in Nebraska è raccontata attraverso le immagini amatoriali girate da quattro compagni di università.
  • Fantafestival

    I rec u RecensioneI rec u

    di Un racconto folle, dominato da una fantasia sfrenata e da un'ironia prossima al demenziale. È il cinema di Federico Sfascia, brillante fusione tra commedia sentimentale e fantastico.
  • Fantafestival

    P.O.E. 3

    di , , , , , Il terzo capitolo dell'horror a episodi creato da Domiziano Christopharo. P.O.E. 3 esplora ulteriormente l'universo di Edgar Allan Poe, rivisitandolo e aggiornandolo.
  • Fantafestival

    frankensteins-armyFrankenstein’s Army

    di Richard Raaphorst mescola found footage, Seconda Guerra Mondiale, steampunk in maniera spesso confusa, sprecando in gran parte il potenziale a disposizione.
  • Fantafestival

    Antisocial

    di L'esordio alla regia del canadese Cody Calahan ragiona sul tema dell'infezione virale, legando lo zombi-movie classico al found footage, non sempre con risultati lodevoli.
  • Fantafestival

    I Am a Ghost

    di Il regista statunitense H.P. Mendoza racconta la progressiva presa di coscienza di un fantasma sulla propria esistenza. Al Fantafestival di Roma.
  • Interviste

    Intervista a Lorenzo Bianchini

    A ridosso della proiezione di Oltre il guado all'interno del Fantafestival, prevista per il 18 luglio, abbiamo incontrato Lorenzo Bianchini per parlare dei suoi film, del cinema horror, di Friuli e di molto altro...
  • In sala

    Surrounded

    di , Surrounded, l'home invasion diretto dagli esordienti Laura Girolami e Federico Patrizi. Una buona costruzione dell'atmosfera viene svilita da una sceneggiatura povera di spunti.
  • Corti

    Desktop

    di Il nuovo cortometraggio del regista veneto Michele Pastrello. Una storia di solitudini metropolitane e di immersione nella natura. Al Fantafestival 2014.
  • Roma 2013

    La Santa RecensioneLa Santa

    di L'opera seconda di Cosimo Alemà è un thriller che guarda con insistenza al new horror statunitense degli anni Settanta.
  • Trento 2014

    Oltre il guado

    di L’etologo naturalista Marco Contrada raggiunge le zone boschive del Friuli orientale, ai confini con la Slovenia, per svolgere il consueto lavoro di censimento degli animali selvatici...
  • Fantafestival

    Nymph

    di Il mito greco delle sirene rivive in Nymph, horror diretto da Milan Todorovic e presentato al Fantafestival di Roma.
  • Fantafestival

    Taglionetto

    di L'opera seconda di Federico Rizzo è un thriller efferato e intenzionato a lavorare su registri assai dissimili tra loro. Un film forse non sempre compiuto ma affascinante.
  • Fantafestival

    Schoolgirl Apocalypse

    di John Cairns, statunitense trapiantato a Tokyo, dirige un intelligente zombi-movie post-apocalittico, intriso di femminismo e lontano dai canoni adrenalinici assunti dal genere negli ultimi anni.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento