Uscite in Sala 11 dicembre 2014

Uscite in Sala 11 dicembre 2014

Settimana di uscite così poco interessanti che verrebbe naturale citare solo la riedizione in sala de Il grande Lebowski…

 

PRIDE
di Matthew Warchus

Gay e minatori uniti nella lotta contro la Thatcher in una storia di ribellione e solidarietà che non rinnega alcun cliché e punta dritto all’intrattenimento impegnato, come d’abitudine per le commedie d’oltre Manica. Solo per anglofili all’ultimo stadio, comunque.

Siamo in piena era Thatcher, durante lo storico sciopero dei minatori inglesi del 1984. Degli attivisti del movimento gay, spinti dalla solidarietà verso chi, come loro, lotta contro il sistema, decidono di raccogliere fondi per gli scioperanti del Galles. I minatori, però, accolgono con diffidenza l’iniziativa, considerando il sostegno di lesbiche e gay inopportuno e imbarazzante. Ma l’incontro fra i due mondi, difficile per non dire esplosivo, si trasformerà in un’entusiasmante amicizia… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=oyJRDQMHERE[/youtube]

 

STORIE PAZZESCHE
di Damián Szifron

A Cannes, dove era inopinatamente inserito in concorso, c’è anche chi ha gridato al capolavoro. Mah, l’argentino Szifron firma una commedia sicuramente sadica ma ben poco interessante, dove l’eccesso è solo una pellicina atta a coprire le mancanze dell’impianto strutturale. Diseguale, a essere gentili.

Vulnerabili di fronte a una realtà problematica e imprevedibile, alcuni personaggi attraversano il confine che separa la civilizzazione dalla barbarie. Un tradimento amoroso, il ritorno del passato, una trageia o anche la violenza di un dettaglio quotidiano sono i detonatori che spingono questi personaggi verso la vertigine di perdere le staffe, l’innegabile piacere di perdere il controllo… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=yMelKnwbCQk[/youtube]

 

IL RICCO, IL POVERO E IL MAGGIORDOMO
di Aldo, Giacomo, Giovanni, Morgan Bertacca

A quattro anni dal rilancio – al botteghino – grazie a La banda dei Babbi Natale, Aldo, Giovanni e Giacomo tornano al cinema con Il ricco, il povero e il maggiordomo, ma la povertà di idee persiste e la sfilata di gag architettata dal trio, più che dal non-senso, sembra dettata dall’insensatezza e dall’illogico accumulo. Scampare alla visione è un dovere morale.

Giacomo è un ricco e spregiudicato broker, Giovanni il suo fido maggiordomo, mentre Aldo un povero venditore abusivo. I tre si incontreranno in circostanze rocambolesche e, di fronte al tracollo finanziario di Giacomo, proveranno a sbarcare il lunario… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=bGJJSCpYHJg[/youtube]

 

IL GRANDE LEBOWSKI
di Ethan e Joel Coen

Dal 15 al 17 dicembre nelle sale The Space torna uno dei gioielli più puri prodotti dal cinema a stelle e strisce negli anni Novanta. Un concentrato di ironia, grottesco, onirismo, vagheggiamenti intellettuali, anomalie popolari e puro dilettevole sarcasmo al quale è impossibile resistere. Strepitoso, e da imparare (se ancora non lo si conosce) a memoria.

Los Angeles. Jeffrey Lebowski, detto Drugo, è un fannullone che vivacchia senza troppi problemi tra una partita di bowling con gli amici Walter e Donny, una fumata di marijuana e grandi quantità di White Russian. La sua vita disimpegnata è improvvisamente sconvolta dalla visita di due sicari, che solo in seguito all’aggressione capiscono di aver sbagliato obiettivo a causa di un’omonimia col sig. Lebowski, un ricco magnate… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=lwE0ByAPFX4[/youtube]

 

Escono anche Neve (2013) di Stefano Incerti, Ma tu di che segno 6? (2014) di Neri Parenti, La storia di Cino (2014) di Carlo Alberto Pinelli e Cristiada (2012) di Dean Wright, e come d’abitudine li citiamo in calce. Buona visione.

INFO
Il grande Lebowski sul sito TheSpaceMovies.
La pagina facebook di Teodora Film.
Il sito ufficiale della Lucky Red.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in Sala 04 dicembre 2014

    Una settimana in cui si spreca il termine "genio": quello musicale di Nick Cave, quello newyorchese di Woody Allen e quello giovanile di Xavier Dolan...

Leave a comment