Uscite in Sala 22 ottobre 2015

Uscite in Sala 22 ottobre 2015

Mentre il popolo cinefilo festeggia il “Ritorno al futuro day” (e in sala da oggi c’è anche il nuovo Zemeckis), e i romani riversano le attenzioni sulla Festa del Cinema, escono Guillermo Del Toro, la Palma di Audiard e molti altri titoli…

 

CRIMSON PEAK
di Guillermo Del Toro

Il rosso del sangue e della passione, lo splendore della profondità di campo, le performance di Mia Wasikowska, Jessica Chastain, Tom Hiddleston. Crimson Peak intreccia suggestioni gotiche e (iper)melodrammatiche, scenografie lussuose e una messa in scena abbacinante. Un blockbuster che se ne infischia del tempo, del gusto corrente, delle attese del pubblico. Da vedere.

La giovane Edith Cushing è un’aspirante scrittrice che vive con il padre a Buffalo, New York. Cresciuta con l’ossessione della perdita della madre, Edith riceve un misterioso avvertimento dall’oltretomba: “fai attenzione a Crimson Peak”. Estranea agli ambienti dell’alta società a causa della sua controversa immaginazione, Edith è contesa tra due pretendenti: il dottor Alan McMichael e l’irresistibile seduttore Thomas Sharpe, uno sconosciuto che apprezza Edith per quella che è realmente e che le rapisce il cuore. Quando suo padre muore in circostanze misteriose, Thomas porta Edith nella tenuta di famiglia: Allerdale Hall, un vasto palazzo gotico nelle sperdute colline inglesi, intriso di misteri e pericoli… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Y0jzxhMKeG8[/youtube]

 

THE WALK 3D
di Robert Zemeckis

Travestito da classico racconto d’avventura, con i suoi pregi e i suoi difetti, The Walk 3D di Robert Zemeckis è in realtà un preciso film politico che rimette in scena le Twin Towers prendendole come simbolo di una riflessione sulla natura stessa del mito americano. Alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma.

Il 7 agosto del 1974 Philippe Petit, un funambolo francese, sorprese la città di New York camminando su una fune d’acciaio tesa tra le Twin Towers, inaugurate l’anno precedente. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=jIBVyABaxSo[/youtube]

 

DHEEPAN – UNA NUOVA VITA
di Jacques Audiard

Anche se a tratti può sembrare un po’ troppo edulcorato Dheepan, oltre a confermare il talento visivo e narrativo di Audiard propone uno sguardo inedito sguardo sul tema dell’immigrazione, del tutto scevro dai soliti cliché. Palma d’oro a Cannes

In fuga dalla guerra civile in Sri Lanka, un ex guerriero Tamil, una giovane donna e una bambina si fingono una famiglia. Accolti come rifugiati in Francia, vanno ad abitare in una banlieu difficile dove, pur conoscendosi appena, cercano di vivere in armonia… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=z8EnJohQXQI[/youtube]

 

MEMORIE – IN VIAGGIO VERSO AUSCHWITZ
di Danilo Monte

Danilo Monte mette in scena il suo viaggio insieme al fratello, ragionando sul loro rapporto conflittuale. Memorie – In viaggio verso Auschwitz è decisamente il più bel film italiano visto alla 32esima edizione del Festival di Torino. In concorso lo scorso anno in Italiana.doc, e ora finalmente in sala.

Il racconto di un viaggio compiuto dal regista insieme al fratello Roberto alla ricerca di un ricordo, di un legame, di una parola… Gli ultimi anni della sua vita Roberto li ha passati tra carcere, droga, comunità e libri di storia e il dialogo in famiglia spesso è mancato. Danilo allora, per il trentesimo compleanno del fratello, decide di regalargli un viaggio in treno verso il campo di concentramento di Auschwitz. Una meta che potrebbe sembrare insolita, ma che per Roberto significa molto, un viaggio che diventa l’occasione per riscoprirsi e ritrovarsi. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=2TVnxa_lDck[/youtube]

 

THE WOLFPACK
di Crystal Moselle

Il cinema e la cinefilia come via di fuga, come strumento per crescere, per capire se stessi e la vita. L’esordiente Crystal Moselle riesce a entrare nella casa e nelle vite della famiglia Angulo: padre, madre e sei fratelli cresciuti per anni e anni tra quattro mura, lontani da tutto e da tutti. E il cinema, i film, come unico ponte per il mondo esterno. Presentato nella sezione Alice nella città, The Wolfpack scivola in alcuni passaggi, ma tra i suoi meriti può vantare l’immersione in una famiglia davvero fuori dall’ordinario.

I sei fratelli Angulo hanno trascorso tutta la propria vita rinchiusi in un appartamento del Lower East Side di Manhattan, lontani dalla società civile. Soprannominati “the Wolfpack”, sono straordinariamente brillanti, si sono formati studiando a casa, senza nessun conoscente al di fuori della famiglia e non sono praticamente mai usciti dal loro appartamento. Tutto ciò che conoscono del mondo esterno proviene dai film che guardano in maniera ossessiva e che rimettono in scena meticolosamente, utilizzando elaborate attrezzature sceniche e costumi fatti in casa. Per anni questo passatempo è stato per loro uno sfogo creativo e un modo per prevenire la solitudine: ma dopo la fuga di uno dei fratelli (indossando la maschera di Michael Myers per proteggersi), le dinamiche familiari sono cambiate, e tutti i ragazzi hanno cominciato a sognare di avventurarsi all’esterno… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=nZwS3n31dfE[/youtube]

 

VIVA LA SPOSA
di Ascanio Celestini

Il secondo lungometraggio di finzione di Ascanio Celestini è un film che cerca di raccontare troppo e che cala forzatamente nel Quadraro gentrificato, dove a farla da padrone sono le apericene e i vernissage, personaggi cittiani e pasoliniani.

Nicola passa il suo tempo bevendo e facendo finta di smettere. Viva la sposa è la storia di Nicola e dei tanti personaggi che incontra, per caso o per destino, come in un road movie. È quindi anche la storia di Sabatino, che truffa le assicurazioni provocando incidenti. Del Concellino, che vive anche lui di imbrogli ma vuole fare carriera. È la storia di Anna e di suo figlio Salvatore. È la storia della madre di Nicola, una donna piccola che prima di morire vorrebbe vedere suo figlio sposato con Sofia. È la storia dell’Abruzzese, di Sasà e di Marino, l’ucraino che non parla mai, e della sua bambina. E in mezzo a tutte queste storie c’è quella di un’attrice americana, che gira l’Italia vestita da sposa… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=eM73pVaE2Rc[/youtube]

 

IO CHE AMO SOLO TE
di Marco Ponti

Quando le Film Commision creano mostri. Il caso in questione è eclatante: ambientato in Puglia, a Polignano a Mare, il film di Marco Ponti (Santa Maradona) è interamente costruito intorno alla suggestiva location, mentre la storia d’amore che vi si racconta è palesemente un pretesto, con in più il torto – tra l’altro – di recuperare la coppia Scamarcio-Chiatti come se fossero ancora i protagonisti di uno spin-off mocciano.

Ninella, cinquant’anni e un grande amore, don Mimì, con cui non si è potuta sposare. Ma il destino le fa un regalo inaspettato: sua figlia Chiara si fidanza proprio con Damiano, il figlio dell’uomo che ha sempre sognato, e i due ragazzi decidono di convolare a nozze. Il matrimonio di Chiara e Damiano si trasforma così in un vero e proprio evento per Polignano a Mare, paese bianco e arroccato di uno degli angoli più magici della Puglia… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=JDr5IT6Ipq8[/youtube]

 

DARK PLACES – NEI LUOGHI OSCURI
di Gilles Paquet-Brenner

Nonostante l’origine, nella penna della scrittrice Gillian Flynn, quello diretto da Gilles Paquet-Brenner è un thriller anonimo e goffo, che spreca malamente le buone suggestioni del soggetto.

Unica sopravvissuta alla strage dove hanno perso la vita la madre e le sorelle, Libby Day vive con la consapevolezza che la sua testimonianza, di quando era solo una bambina, ha condannato suo fratello Ben all’ergastolo per l’orrendo omicidio. Quando un gruppo di appassionati di cronaca nera, il Kill Club, contatta Libby venticinque anni dopo e la convince a riesaminare gli eventi di quella notte, nuovi ricordi e vecchi sospetti irrompono nuovamente nella vita della donna. Dopo che nuove e sconvolgenti informazioni vengono alla luce, Libby inizia a mettere in discussione la sua stessa deposizione decidendo di indagare sul suo tragico passato dato che il presente sembra contraddire tutto ciò che lei ha sempre creduto essere la verità… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Lv2jWuM6PO4[/youtube]

 

GAME THERAPY
di Ryan Travis

Lo “scult” dell’anno, dalle ambizioni notevoli e dalla resa a tratti ben oltre il ridicolo involontario. Da evitare.

Francesco e Giovanni stanno per finire la scuola, ma il loro unico interesse è tenersi lontani dal mondo reale per giocare all’infinito nel mondo dei videogame. Dopo anni di lavoro Francesco è infatti riuscito ad accedere al mondo virtuale, dove le obsolete leggi della fisica e della società sono superate. Un universo di videogiochi, del quale Francesco è il deus ex machina. Francesco convince Giovanni a partecipare a quella che lui chiama Game Therapy. Ma il gioco è ben più pericoloso di quanto possa apparire a prima vista… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=q_d-U71E7Kk[/youtube]

 

FANTOZZI
di Luciano Salce

C’è bisogno di “scrivere” qualcosa per motivarvi a rivedere in sala una delle più potenti commedie del cinema italiano? Suvvia…

Il ragionier Ugo Fantozzi è un umile e sfortunato impiegato della Megaditta, servile nei confronti dei suoi superiori e ignorato dai propri colleghi, tanto da essere rimasto murato per sbaglio nei vecchi gabinetti dell’azienda per diciotto giorni senza che nessuno di loro se ne accorgesse. Anche a casa sua le cose non vanno meglio: sposato con la sfiorita Pina e padre della mostruosa Mariangela, ogni mattina deve far fronte a difficoltà e imprevisti per riuscire a timbrare il cartellino d’entrata alle 8.30 precise… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=oxGG34fPvJY[/youtube]

 

Per amore della completezza, escono anche La bugia bianca (2015) di Giovanni Virgilio, Effetti indesiderati (2015) di Claudio Insegno e Sei tutto quello che voglio (2015) di Dado Martino. Buon visione.

Info
Il sito ufficiale di Crimson Peak.
Il sito ufficiale di The Walk.
Il sito ufficiale di The Wolfpack.

Articoli correlati

  • Notizie

    uscite-in-sala-15-ottobre-2015Uscite in Sala 15 ottobre 2015

    La società criminale, quella in cui l'uomo diventa un animale, quella delle proteste operaie e portuali, quella in cui un settantenne si ricicla stagista. La società che va in sala, come ogni giovedì...
  • Notizie

    Uscite in Sala 08 ottobre 2015

    John Lennon in Spagna, Janis Joplin, James Dean: una settimana di icone della cultura pop per le uscite in sala. Ma anche Lance Armstrong, le prostitute di Marrakech, Johnny Depp che fa il gangster...
  • Notizie

    Uscite in Sala 01 ottobre 2015

    In sala arrivano Matt Damon che fa il contadino su Marte, Russell Crowe lo scrittore di successo con figlioletta a carico, le innamorate Sabrina Ferilli e Margherita Buy... Ma soprattutto, il 5 ottobre, la straordinaria Nausicaä di Hayao Miyazaki.
  • Notizie

    uscite-in-sala-24-settembre-2015Uscite in Sala 24 settembre 2015

    I cannibali di Eli Roth vi fanno paura (o li snobbate)? In sala per voi ci potrebbe essere la Caméra d'or dell'ultimo Cannes, il bel documentario di Alberto Fasulo o, perché no, il secondo Magic Mike... Ma c'è anche Wim Wenders, per i nostalgici.
  • Notizie

    Uscite-in-sala-29-ottobre-2015Uscite in Sala 29 ottobre 2015

    La commedia nostalgica di Peter Bogdanovich, il grottesco e doloroso Kreuzwerg, il film turco che la Francia ha candidato agli Oscar, Brizé e la sua "legge del mercato". Questo e altro, in sala da oggi.
  • Notizie

    uscite-in-sala-05-novembre-2015Uscite in Sala 05 novembre 2015

    Il nuovo James Bond in sala se la deve vedere con drammi sentimentali etero e omosessuali, la salma di Chaplin, e perfino con Snoopy e Charlie Brown! Qualcuno darà filo da torcere all'agente segreto 007?
  • Notizie

    Uscite in Sala 12 novembre 2015

    In sala arriva la nuova avventura cinematografica di Massimiliano Bruno, ma la settimana è dominata dai nomi di due maestri del cinema mondiale, diversissimi tra loro: Isao Takahata e Jean-Marie Straub.
  • Notizie

    Uscite in Sala 19 novembre 2015

    In una settimana che presenta una vera e propria invasione di uscite, vale la pena segnalare almeno il rapporto tra uomo e animale declinato nei film di Pietro Marcello e Benedikt Erlingsson, e Miss Julie di Liv Ullmann...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento