Uscite in Sala 21 gennaio 2016

Uscite in Sala 21 gennaio 2016

Mentre si piange per la morte di Ettore Scola, in sala arrivano lo Steve Jobs di Boyle/Sorkin, l’Olocausto visto da Làszló Nemes, il Leone d’Oro del 2015, e molto altro. Troppo?

 

STEVE JOBS
di Danny Boyle

La biografia dell’inventore del Mac è forse il miglior film diretto da Danny Boyle, ma il merito con ogni probabilità è da attribuire alla penna di Aaron Sorkin, tra i più brillanti sceneggiatori attualmente al lavoro a Hollywood. Un’opera intelligente e acuta, affidata alle cure di un gruppo di attori in ottima forma.

Ambientato nel backstage del lancio di tre prodotti iconici culminato nel 1998 con l’inaugurazione dell’iMac, Steve Jobs ci porta dietro le quinte della rivoluzione digitale per dipingere il ritratto intimo di un uomo geniale… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=W2-bGFy2izM[/youtube]

 

IL FIGLIO DI SAUL
di Làszló Nemes

A Cannes, dove era presente in concorso, si è scatenata la bagarre tra esaltatori e detrattori: è un esordio potente come non se ne vedevano in giro da anni o eccede nel formalismo? La verità forse sta nel mezzo, quel che è certo è che il film non potrà lasciarvi indifferenti. E non solo per il tema che affronta….

Ottobre 1944, Auschwitz-Birkenau. Saul Ausländer è un membro ungherese del Sonderkommando, il gruppo di prigionieri ebrei isolati dal campo e costretti ad assistere i nazisti nella loro mostruosa macchina di sterminio. Mentre lavora in uno dei crematori, Saul scopre il corpo di un bambino che prende per suo figlio. Vuole dargli una degna sepoltura… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=kc_UP4pzcto[/youtube]

 

TI GUARDO
di Lorenzo Vigas

Spesso capita di non trovarsi d’accordo con le scelte di una giuria, ma un Leone d’Oro loffio e debole come quello assegnato all’esordio di Lorenzo Vigas è difficile ricordarlo. Un film che rincorre i fasti del cinema di Pablo Larraín, imitandolo in maniera spudorata ma senza possedere un briciolo della sua potenza autoriale. Da evitare, o meglio da vedere per rendersi conto degli abbagli che può prendere una giuria, per titolata che sia.

A Caracas, Armando, omosessuale represso, vende protesi dentarie e affitta ragazzi di strada per vederli nudi, senza alcun vero contatto. L’incontro con Elder prende però una piega diversa, e a poco a poco tra i due s’instaura un rapporto vittima/carnefice fondato sulla manipolazione degli affetti… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=NFfsxoElaiU[/youtube]

 

PICCOLI BRIVIDI
di Rob Letterman

A un ventennio di distanza dalla pubblicazione, Rob Letterman porta sullo schermo i Piccoli Brividi di R.L. Stine, in un film dal target trasversale e dall’approccio giocoso e cinefilo. Grazioso, innocuo ma divertente. Un passatempo godibile.

Zach deve lasciare New York per trasferirsi in una piccola cittadina di provincia. In poco tempo riesce a inserirsi nel nuovo ambiente, soprattutto dopo aver fatto amicizia con la bella Hannah, sua vicina di casa, e con Champ. Ma non tutto fila liscio, e così, dopo aver saputo che il misterioso padre di Hannah è R.L. Stine, autore della serie bestseller “Piccoli brividi”, Zach inizia a notare che nella casa dei vicini accadono cose strane. Ben presto, scopre che Stine custodisce un segreto preoccupante: le creature che lo hanno reso celebre sono effettivamente reali… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=XnK9cicv33Q[/youtube]

 

THE PILLS – SEMPRE MEGLIO CHE LAVORARE
di Luca Vecchi, Luigi Di Capua, Matteo Corradini

E così anche i The Pills, eroi comici dell’era-Youtube, approdano al cinema. Il risultato è quel che è: divertente senza strapparsi le vesti, con qualche intuizione e non poche strizzatine d’occhio al (proprio) pubblico.

Luigi, Matteo e Luca si conoscono dall’infanzia, hanno quasi trent’anni e nessuna intenzione di prendersi sul serio. Da anni sono paladini di una battaglia ideologica: immobilismo post-adolescenziale costi quel che costi. E così, invece di star dietro a stage e colloqui di lavoro, preferiscono tirare a campare fumando sigarette, bevendo caffè e sparando idiozie attorno al tavolo della loro cucina alla periferia di Roma Sud… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=FLd40I9m5lY[/youtube]

 

IL PAESE DOVE GLI ALBERI VOLANO
di Davide Barletti, Jacopo Quadri

Presentato alle veneziane Giornate degli autori il secondo lavoro di Jacopo Quadri, qui con la co-regia di Davide Barletti, che rientra in una serie di ritratti dedicata ai grandi del teatro. Un modo per scoprire il lavoro di Eugenio Barba e dell’Odin Teatret. Interessante.

Nella silenziosa provincia danese si preparano i festeggiamenti per i cinquant’anni dell’Odin Teatret, la compagnia teatrale che, sotto la guida di Eugenio Barba, ha cambiato le coordinate dello spettacolo del secondo Novecento. Dalle più diverse latitudini del pianeta arrivano a Holstebro squadre di artisti. L’Odin non è solo una compagnia, è una comunità allargata e atemporale. Attori che sono anche muratori-sarti-organizzatori e una fattoria come teatro. La preparazione di questa festa invoca la possibilità del teatro di miscelare cielo e terra, tra falò rigenerativi e alberi che volano… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=NeZmvr6LNBo[/youtube]

 

THE EICHMANN SHOW
di Paul Andrew Williams

Interessante anche questa incursione in una vicenda che cambiò radicalmente il rapporto tra “pubblico” e Olocausto, argomento storico che venne sdoganato una volta per tutte. Più che logico che questo film di Paul Andrew Williams esca dunque a ridosso della Giornata della Memoria della Shoah…

Gerusalemme 1961. Il geniale produttore televisivo Milton Fruchtman assume il regista Leo Hurwitz per occuparsi delle riprese TV del processo al criminale nazista Adolf Eichmann. Quello che viene offerto a Hurwitz è un lavoro dalle dimensioni epocali: per la prima volta nella storia un processo sarebbe stato trasmesso in TV e per la prima volta il mondo intero avrebbe assistito alle scioccanti testimonianze dei sopravvissuti all’Olocausto. Il risultato di questa importante operazione fu che l’80% della popolazione tedesca guardò almeno un’ora del programma ogni settimana, che venne trasmesso su tutte le reti in USA e Gran Bretagna ma soprattutto che finalmente, dopo 16 anni dalla fine della guerra, si cominciò a parlare apertamente dell’Olocausto… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=FwUyK99dE2c[/youtube]

 

Questa settimana escono anche Se mi lasci non vale (2016) di Vincenzo Salemme e Marie Heurtin – Dal buio alla luce (2014) di Jean-Pierre Améris. Buona visione.

Info
Steve Jobs su facebook.
Il sito ufficiale di Piccoli brividi.
The Eichmann Show sul sito della BBC.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in Sala 14 gennaio 2016

    Se volete dire la vostra sull'Oscar o non Oscar per Leonardo DiCaprio, questo weekend recuperate il nuovo film di Iñarritu. Questa settimana poi c'è anche spazio per Stallone in Creed, Tornatore, l'italiano Ricciarelli alla caccia di premi (e nazisti) in terra tedesca, e Mamoru Oshii.
  • Notizie

    uscite-in-sala-01-07-gennaio-2015Uscite in Sala 01/07 gennaio 2016

    Per una volta tanto approfittiamo dell'inizio del 2016 per fondere insieme due settimane di uscite in sala; tra Capodanno e il 7 arrivano nei cinema Carol, il nuovo Kore-eda, Macbeth e ovviamente Checco Zalone...
  • Notizie

    Uscite in Sala 17 dicembre 2015

    Steven Spielberg, Aleksandr Sokurov, Woody Allen e Star Wars: una volta tanto in sala sarà davvero possibile trovare l'imbarazzo della scelta. Sarà merito del Natale...
  • Notizie

    Uscite in Sala 10 dicembre 2015

    In sala questa settimana troverete la signora Toku e le sue ricette e la commedia indie di Alfonso Gomez-Rejon, ma soprattutto (dal 12 dicembre) potrete riabbracciare Totoro in tutta la sua maestosa rotondità!
  • Notizie

    Uscite in Sala 04 febbraio 2016

    Nel giorno in cui The Hateful Eight esce anche nella versione in dcp, arriva finalmente in sala 1981: Indagine a New York di J.C. Chandor. Per il resto la memoria (smemorata) della Shoah con Atom Egoyan e, da martedì prossimo, lo Studio Ghibli con La ricompensa del gatto.
  • Notizie

    Uscite in sala 11 febbraio 2016

    Mentre a Berlino inizia il festival, nelle sale italiane arrivano Dalton Trumbo e David Foster Wallace, ma soprattutto Ben Stiller e il suo Zoolander 2.
  • Notizie

    Uscite in sala 18 febbraio 2016

    La tragedia dei migranti, giornalisti a caccia di preti pedofili, un supereroe iracondo, un pittore danese che vorrebbe diventare donna. Questo e altro in sala da oggi.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento