Uscite in Sala 21 aprile 2016

Uscite in Sala 21 aprile 2016

Prosegue la cascata di uscite in sala: questa settimana sono addirittura dieci, tra le quali viene naturale consigliare soprattutto la visione dell’ultimo lavoro documentario dei gemelli De Serio.

 

I RICORDI DEL FIUME
di Gianluca De Serio, Massimiliano De Serio

La documentazione del processo di smantellamento di una delle più grandi baraccopoli d’Europa dà luogo nel nuovo film di Gianluca e Massimiliano De Serio a un dolente ritratto sulla fragilità dell’abitare. Fuori concorso a Venezia 2015 e ora, in una versione rimontata e ridotta, in sala.

Torino, Italia. Il Plat è una delle baraccopoli più grandi d’Europa. Un progetto di smantellamento si abbatte su una comunità composta da più di mille persone che vi abita. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=sfmhRgsyjSE[/youtube]

 

LE CONFESSIONI
di Roberto Andò

Roberto Andò con Le confessioni prova a trasferire su scala globale il paradosso di Viva la libertà, ma stavolta il gioco non riesce e il suo film finisce per somigliare più allo Youth sorrentiniano che a una utopia politica. Pretenzioso, irritante, senza troppo da dire, innamorato di uno stile per di più che funziona a corrente alternata. Una profonda delusione.

Siamo in Germania, in un albergo di lusso, dove sta per riunirsi un G8 dei ministri dell’economia pronto ad adottare una manovra segreta che avrà conseguenze molto pesanti per alcuni paesi. Con gli uomini di governo, ci sono anche il direttore del Fondo Monetario Internazionale e tre ospiti: una celebre scrittrice di libri per bambini, una rock star e un monaco italiano. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=FTOnWuPXLZU[/youtube]

 

CODICE 999
di John Hillcoat

Noir d’azione manierato, dalla scrittura eccessivamente meccanica e scolastica, Codice 999 sembra aver portato a termine il processo di normalizzazione per il cinema di John Hillcoat, regista che fino a qualche anno fa sembrava avere tutt’altre ambizioni…

Quando un gruppo di poliziotti corrotti viene ricattato dalla mafia russa per compiere un’impossibile rapina, gli agenti capiscono che l’unico modo per riuscire nell’impresa è il Codice 999: la chiamata, cioè, che segnala un poliziotto a terra, col conseguente accorrere della gran parte delle forze di polizia. La giovane recluta scelta per essere sacrificata, però, riesce sorprendentemente a sfuggire all’agguato, dando vita a un’imprevedibile reazione a catena… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=_vjD3l2b5Ss[/youtube]

 

TRUMAN – UN VERO AMICO È PER SEMPRE
di Cesc Gay

Il trionfatore dei premi Goya conferma l’interessante stato di salute del cinema spagnolo, pur senza brillare in maniera particolare. In una settimana come questa rischia però di risultare in ogni caso come una delle uscite di maggior rilievo…

Julián, affascinante attore argentino che vive da lungo tempo a Madrid, riceve la visita inaspettata di Tomás, un caro amico trasferito in Canada. Insieme a Truman, il fedelissimo e inseparabile cane di Julián, che quest’ultimo considera come un figlio, i due amici trascorreranno quattro giorni intensi e indimenticabili, nonostante la difficile situazione che Julián sta affrontando. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=EEvmHIwcHrM[/youtube]

 

ZONA D’OMBRA
di Peter Landesman

Troppo concentrato sul suo protagonista, il film di Landesman dovrebbe raccontare gli interessi economici che governano il football americano anche a discapito della salute dei giocatori, ma non va mai in affondo in nessuna direzione.

Il dottor Bennet Omalu, immigrato negli Stati Uniti e diventato un brillante neuropatologo forense, compie un’importante scoperta nel campo della medicina. Ma nella sua ricerca della verità, il dottor Omalu entrerà in conflitto con una delle più potenti istituzioni del mondo, pagando un prezzo emotivo e personale molto alto. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=WK6NoUU7-XI[/youtube]

 

RINO – LA MIA ASCIA DI GUERRA
di Andrea Zambelli

L’accorato documentario di Zambelli è un’uscita alquanto bizzarra, per almeno un paio di motivi. Il primo è insito nella sua breve durata, neanche un’ora, il secondo nella sua fattura, orgogliosamente artigianale e incurante di alcune imperfezioni tecniche. Anche perché il centro del discorso, prima ancora della pur affascinante vita dell’anziano Rino, è da rintracciare nel rapporto tra questo vecchio partigiano e il giovane regista, nella loro frequentazione, nel loro sentir comune. Un piccolo film da non dimenticare in fretta.

Quando Andrea era bambino, aveva un eroe, si chiamava Rino. Era “il Rino”. Rino era un signore che, per età, avrebbe potuto essere suo nonno. Abitava con la moglie nell’appartamento accanto a quello della famiglia di Andrea. Rino era stato partigiano, era orgoglioso di essere comunista ed era diverso da tutti. Andrea ascoltava a bocca aperta i suoi racconti di vita partigiana, della banda di giovani ragazzi di cui Rino era il comandante. Storie di guerra, ma anche di azioni folli e avventate, seguendo un ideale altissimo. E poi storie di carcere : Rino è uno di quei partigiani che non ha obbedito all’ordine di deporre le armi dopo il 25 aprile. E ne ha pagato le conseguenze. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=eNV_-yFjQrI[/youtube]

 

THE OTHER SIDE OF THE DOOR
di Johannes Roberts

Piatta ed ennesima riproposizione dell’horror vacanziero (anche se in realtà la famiglia protagonista si è trasferita a vivere in India) che si affida ai soliti effetti sonori, a qualche distorsione dello sguardo e a una riflessione sugli affetti familiari che definire “riflessione” è a dir poco un complimento. Lasciate perdere, e non aprite quella porta!

The Other Side of the Door racconta la vicenda di una famiglia che viene colpita da un tragico incidente che porta alla morte del loro giovane figlio. La madre – inconsolabile – venendo a conoscenza di un antico rituale in grado di riportare indietro suo figlio per un ultimo saluto, intraprende un viaggio verso un antico tempio. La donna scopre così una misteriosa porta, il confine tra il mondo dei vivi e dei morti. Quando però disobbedisce al sacro ordine di non aprirla, l’equilibrio tra i due mondi viene sconvolto.
[sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=AB8O-ml0SKg[/youtube]

 

Questa settimana escono nelle sale anche Sp1ral (2016) di Ignazio Guarino, Grotto (2016) di Micol Pallucca e Abbraccialo per me (2016) di Vittorio Sindoni. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale de Le confessioni.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in Sala 14 aprile 2016

    Ancora per un giorno il biglietto del cinema costa 3 euro, e le distribuzioni ne approfittano per affollare ulteriormente un panorama già saturo; da citare comunque il nuovo Baumbach e un paio di film italiani indipendenti da non sottovalutare.
  • Notizie

    Uscite in Sala 07 aprile 2016

    Una settimana di uscite a dir poco deprimente, nella quale si salva solo l'interessante dramma sportivo di Matteo Rovere e, in parte, l'opera prima di Adriano Valerio.
  • Notizie

    Uscite in Sala 31 marzo 2016

    Settimana di magra, nonostante il numero spropositato di uscite (ben 14), in cui spicca il documentario sul Duomo di Milano; poi i biopic su Brian Wilson e Jesse Owens, Hitchcock e Truffaut...
  • Notizie

    Uscite in Sala 24 marzo 2016

    Batman e Superman che si ramazzano di legnate, Heidi che corre sui monti, la morte di Pasolini, condomini con difficoltà relazionali. Questo e altro in sala da oggi...
  • Notizie

    Uscite in Sala 17 marzo 2016

    Mentre Luchini e la Ronan si contendono il proscenio a colpi di recitazione, il 18 marzo arriva in sala (chissà quante...) il fluviale e imperdibile Le mille e una notte di Miguel Gomes.
  • Notizie

    Uscite in sala 28 aprile 2016

    Ancora una settimana sovraffollata di uscite, con ben quattordici nuovi film a sognare (a volte in maniera del tutto improvvida) di dire la propria al botteghino.
  • Notizie

    Uscite in sala 05 maggio 2016

    Dopo settimane di uscite in tono minore, finalmente lo spettatore cinefilo avrà l'imbarazzo della scelta: non solo lo splendido Jia Zhangke e Michel Gondry, infatti, ma anche Mamoru Hosoda, Patricio Guzmán e un sorprendente Roland Emmerich!
  • Notizie

    uscite-in-sala-12-maggio-2016Uscite in Sala 12 maggio 2016

    Prende il via il festival di Cannes, e proprio dalla Croisette arriva uno dei titoli più interessanti della settimana, il nuovo film di Jodie Foster. Poi la Salomé di Al Pacino, Pericle il nero e l'horror The Boy...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento