Uscite in sala 05 maggio 2016

Uscite in sala 05 maggio 2016

Dopo settimane di uscite in tono minore, finalmente lo spettatore cinefilo avrà l’imbarazzo della scelta: non solo lo splendido Jia Zhangke e Michel Gondry, infatti, ma anche Mamoru Hosoda, Patricio Guzmán e un sorprendente Roland Emmerich!

 

AL DI LÀ DELLE MONTAGNE
di Jia Zhangke

A poco meno di un anno dalla proiezione al Festival di Cannes, arriva finalmente in sala l’ultimo capolavoro di Jia Zhangke; vicino per indole, estetica e motivazioni a Platform e Still Life, Al di là delle montagne (sulla traduzione del titolo meglio stendere un velo pietoso) conferma il ruolo di primissimo piano del cineasta cinese sul palcoscenico internazionale. Melodramma e storia si fondono, tra il futuro e il moderno-già-antico e si muovono su un terreno a metà tra il lirismo e la barbarie. E Go West dei Pet Shop Boys entra nella testa e non la lascia più. Uno dei film dell’anno.

Cina, fine 1999. Tao, una giovane ragazza di Fenyang è corteggiata da due suoi amici d’infanzia, Zang e Liangzi. Il primo, proprietario di una stazione di servizio, è destinato a un promettente avvenire, mentre il secondo lavora in una miniera di carbone. La scelta di Tao provocherà una serie di conseguenze imprevedibili, in cui i rapporti finiranno per essere regolati dal denaro, a partire da quello con suo figlio Dollar. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=z0I8Dj69Pqw[/youtube]

 

MICROBO & GASOLINA
di Michel Gondry

Dopo il mezzo passo falso di Mood Indigo, Michel Gondry torna ai suoi livelli abituali, stavolta con una storia tipicamente per l’infanzia che non si nega comunque assortite genialità e spirito eccentrico e anarchico. Prezioso teen-movie a pochi passi dal surrealismo, che non dimentica però la tragicità dell’esistenza.

Daniel, soprannominato “microbe”, è un ragazzino timido e sognatore. Quando Théo, più aperto e deciso e soprannominato “gasoline” perché aiuta il padre in lavori meccanici, finirà nella classe di Daniel, tra i due nascerà subito una forte amicizia. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=YDTS8naYghQ[/youtube]

 

NOSTALGIA DELLA LUCE
di Patricio Guzmán

Due film di Patricio Guzmán al cinema in due settimane. Se non è un record questo poco ci manca… Al di là delle battute Nostalgia della luce si lega in maniera profonda al successivo – ma da noi uscito prima – La memoria dell’acqua; ancora una volta il regista cileno sceglie un luogo sperduto della sua lunghissima nazione (in questo caso il deserto di Atacama) per trovare punti di incontro tra la dispersione dell’umanità e le atrocità della dittatura di Pinochet. Emozionante ed essenziale, da non perdere (ma sarà in poche sale e per pochi giorni, purtroppo).

Nel deserto di Atacama, in Cile, è più facile vedere le stelle per via di una quasi totale assenza di umidità che assicura il cielo più terso della Terra… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=WPK8rLxxYrQ[/youtube]

 

STONEWALL
di Roland Emmerich

C’è un po’ di tutto in questo nuovo film di Emmerich: il melodramma fiammeggiante anni ’50 e il film politico, il thriller e il poliziesco, Il mago di Oz e Cruising, Douglas Sirk e I guerrieri della notte, ma soprattutto la polizia che si prende tante botte. Forse non passerà alla storia, ma si tratta di un esperimento interessante e da non sottostimare.

Fine anni Sessanta. Mandato via di casa, il giovane Danny Winters fugge a New York, lasciandosi dietro l’amata sorella. Senzatetto e indigente, stringe amicizia con un gruppo di ragazzi di strada che lo introducono allo Stonewall Inn, uno dei club della città popolato da drag queen, gay e lesbiche. Di stampo mafioso, il locale è però tutto tranne che un rifugio sicuro. Dopo aver fatto amicizia con il soave Trevor e aver attirato l’attenzione del ripugnante direttore Ed, Danny si ritrova al centro di una spirale fuori controllo [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=5mj4AQp6II8[/youtube]

 

CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR
di Anthony Russo, Joe Russo

È un’opera collettiva, Captain America: Civil War, film che inaugura la fase tre dell’universo Marvel: un nuovo tassello che conferma tanto il gigantismo quanto i limiti narrativi dei più recenti prodotti dello studio americano. Un profluvio di scontri, anche ben coreografati e divertenti: ma c’è anche qualcosa di più?

Un anno dopo lo scontro con Ultron, un grave incidente internazionale coinvolge gli Avengers, spingendo le Nazioni Unite a chiedere una rigida regolamentazione delle attività superumane. Proprio quando, a Vienna, Tony Stark sta per porre la sua firma sull’accordo, un attentato terroristico squassa il palazzo dell’ONU, uccidendo il re del Wakanda, T’Chaka: l’autore dell’attentato sembra essere Bucky Barnes, il Soldato d’Inverno… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=60rieTQs1RM[/youtube]

 

THE BOY AND THE BEAST
di Mamoru Hosoda

Proprio a ridosso delle giornate del Future Film Festival, di cui Quinlan è media partner, arriva nelle sale – ma solo per due giorni, i prossimi martedì e mercoledì per l’esattezza – l’ultimo parto creativo del geniale Hosoda, nome di punta dell’animazione nipponica e da molti considerato l’unico erede credibile dello Studio Ghibli di Miyazaki e Takahata. Questo film conferma l’immensa classe e la padronanza tecnica di Hosoda, ma mostra anche i segni di una certa (ancor minima) ripetitività di senso e messa in scena. Dettagli minimi che sarebbe ingiusto ingigantire, e che non devono comunque farvi demordere dall’idea di recuperare sul grande schermo questa avventura. Ne vale davvero la pena.

Kyuta, un ragazzo smarrito a Tokyo, si ritrova in un universo parallelo, dove è cresciuto da una creatura simile ad un orso, Kumatetsu, che combatte per vivere. Kumatetsu allena Kyuta nell’arte del combattimento per vari anni; Kyuta viene spinto in un’avventura che interessa entrambi i mondi [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=FfKHwd5gaCc[/youtube]

 

FLORIDA
di Philippe Le Guay

Tratto da un testo teatrale di Florian Zeller, Florida è una commedia che riflette l’amarezza della senilità. Incentrato su un superlativo Jean Rochefort, il film, presentato in Piazza Grande a Locarno e ora nelle sale, funziona con una solida sceneggiatura a incastro.

Nonostante gli 80 anni suonati, Claude Lherminier non ha perso colpi. O almeno è quanto vuol far credere alla figlia Carole, che assume continuamente nuove badanti perché ogni volta il padre le fa scappare esasperate. Ma chi l’uomo vorrebbe veramente avere accanto è la sua ultimogenita, Alice, trasferitasi da tempo in Florida. Finché Claude, in un colpo di testa, prende un aereo diretto a Miami per andare finalmente a trovarla. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=8QP5u58Blbg[/youtube]

 

WHERE TO INVADE NEXT
di Michael Moore

A sei anni dal suo ultimo lungometraggio, Where to Invade Next conferma l’attitudine declamatoria e poco misurata del cinema di Michael Moore, seppur stavolta celata sotto il velo della commedia. Se ne può fare a meno senza tanti sensi di colpa.

Per sapere cosa gli Stati Uniti possono guadagnare dalle altre nazioni, Michael Moore scherzosamente le ” invade ” per vedere cosa hanno da offrire. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=r4JJvfrkH3M[/youtube]

 

IL MINISTRO
di Giorgio Amato

Un ritratto crudele dell’Italia imprenditoriale schiava della politica. Regista e sceneggiatore, Giorgio Amato mette in scena i vizi ormai endemici e quasi ontologici del nostro paese, giocando sin troppo sul film a tesi e mostrando un disprezzo esasperante verso i suoi personaggi, tutti odiosi e mostruosi. Se dunque l’architrave narrativa e ideologica funziona, ciò non toglie che i protagonisti del film finiscano per muoversi e reagire in maniera troppo schematica, come dei burattini al servizio del suo autore. Progetto ambizioso e irrisolto, con qualche problema di troppo sul piano registico (e a tratti anche recitativo), il film di Amato si fa comunque apprezzare per il coraggio del suo j’accuse.

Franco Lucci è un imprenditore sull’orlo della bancarotta. La salvezza della sua società è appesa a un grosso appalto pubblico che potrebbe ottenere grazie all’intervento di un Ministro del quale è diventato amico e che ha invitato a cena. Insieme a Michele, suo socio e cognato, Franco ha organizzato la serata perfetta: oltre a pagargli una cospicua tangente, i due gli fanno trovare una ragazza disposta ad andare a letto con lui. [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=BkNBfi48uso[/youtube]

 

CORPO ESTRANEO
di Krzysztof Zanussi

Fede, ragione, la difficoltà delle scelte. In Corpo estraneo Krzysztof Zanussi torna alla regia con una goffissima parabola moderna, piena di facili approssimazioni e vicina al puro materiale da propaganda cattolica.

L’italiano Angelo s’innamora della polacca Kasia, che però è intenzionata a tornare a casa e prendere i voti. Il ragazzo la segue per starle vicino, e trova lavoro in una multinazionale dell’energia elettrica dominata da Kris, una spietata virago che cerca di irretirlo e raggirarlo… [sinossi] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=l9SsHgVeJX8[/youtube]

 

Questa settimana escono nelle sale anche Il traditore tipo (2016) di Susanna White, Robinson Crusoe (2016) di Ben Stassen e Vincent Kesteloot, Tutto può accadere nel villaggio dei miracoli (2016) di Modestino Di Nenna e La buona uscita (2016) di Enrico Iannaccone. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Captain America: Civil War.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in sala 28 aprile 2016

    Ancora una settimana sovraffollata di uscite, con ben quattordici nuovi film a sognare (a volte in maniera del tutto improvvida) di dire la propria al botteghino.
  • Notizie

    Uscite in Sala 21 aprile 2016

    Prosegue la cascata di uscite in sala: questa settimana sono addirittura dieci, tra le quali viene naturale consigliare solo la visione dell'ultimo lavoro documentario dei gemelli De Serio.
  • Notizie

    Uscite in Sala 14 aprile 2016

    Ancora per un giorno il biglietto del cinema costa 3 euro, e le distribuzioni ne approfittano per affollare ulteriormente un panorama già saturo; da citare comunque il nuovo Baumbach e un paio di film italiani indipendenti da non sottovalutare.
  • Notizie

    Uscite in Sala 07 aprile 2016

    Una settimana di uscite a dir poco deprimente, nella quale si salva solo l'interessante dramma sportivo di Matteo Rovere e, in parte, l'opera prima di Adriano Valerio.
  • Notizie

    uscite-in-sala-12-maggio-2016Uscite in Sala 12 maggio 2016

    Prende il via il festival di Cannes, e proprio dalla Croisette arriva uno dei titoli più interessanti della settimana, il nuovo film di Jodie Foster. Poi la Salomé di Al Pacino, Pericle il nero e l'horror The Boy...
  • Notizie

    Uscite in Sala 26 maggio 2016

    Abbassato il sipario sul Festival di Cannes, si torna a concentrare l'attenzione sulle uscite in sala, a partire dal prezioso Tangerines e da Fiore di Claudio Giovannesi. Ma è soprattutto la settimana dei restauri di Lab 80 con Gene Tierney!
  • Notizie

    Uscite in Sala 01 giugno 2016

    Nella settimana in cui Fiore di Claudio Giovannesi raggiunge tutte le sale italiane (dopo un'uscita mirata per l'esordio), escono anche The Nice Guys e Warcraft...
  • Notizie

    Uscite in Sala 09 giugno 2016

    Si avvicina a grandi passi l'estate, e a parte il recupero da Cannes di The Neon Demon l'attenzione si sposta su due restauri dal glorioso passato, con Jacques Tati e Vincente Minnelli che tornano in sala.
  • Notizie

    Uscite in Sala 16 giugno 2016

    Finalmente arriva in sala l'ultimo, splendido, film di Richard Linklater, già dato in uscita più di un mese fa e poi rimandato. Con lui, tra gli altri, anche due recuperi dal passato, più o meno recente: Laurence Anyways di Xavier Dolan e soprattutto Playtime di Jacques Tati.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento