Uscite in Sala 13 ottobre 2016

Uscite in Sala 13 ottobre 2016

È la settimana di Neruda, secondo film di Pablo Larraín a raggiungere le sale nel 2016 dopo Il club (a febbraio 2017 sarà la volta di Jackie); tutto il resto, a partire da Inferno di Ron Howard, scompare al confronto.

 

NERUDA
di Pablo Larraín

Pablo Larraín è un genio, una delle figure fondamentali del cinema contemporaneo. Lo conferma (per i pochi che potevano nutrire ancora illegittimi dubbi) anche la sua personale rilettura di Pablo Neruda; se vi aspettate un biopic in piena regola verrete fragorosamente smentiti. Come anche il successivo Jackie, visto a Venezia e destinato alle sale nel febbraio prossimo, Neruda è un film sul potere, sulla menzogna, sul desiderio e sulla necessità di reprimerlo, per dargli completo sfogo. Stratificato anche nella struttura narrativa, Neruda è un capolavoro. Non perdetelo per nulla al mondo.

1948, la Guerra Fredda si propaga fino al Cile. In parlamento, il senatore Pablo Neruda critica apertamente il governo. Il presidente Videla chiede allora la sua destituzione e affida l’arresto del poeta alle temibili cure dell’ispettore Óscar Peluchonneau. Neruda e sua moglie, la pittrice Delia del Carril, non riescono ad abbandonare il paese e sono così costretti a nascondersi. Neruda gioca con l’ispettore, lascia volontariamente indizi per rendere la sua ricerca ancora più pericolosa e intima. In questo gioco del gatto con il topo, Neruda intravede l’occasione di reinventarsi, diventando allo stesso tempo un simbolo di libertà e una leggenda letteraria… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

INFERNO
di Ron Howard

Il professore Robert Langdon, interpretato come sempre da Tom Hanks, torna a indagare sulla religione e i misteri che nasconde; stavolta l’argomento del contendere è Dante, l’Inferno e una possibile pandemia da sventare. L’avventura al terzo episodio si fa sempre più stanca, le modifiche del romanzo non portano alcun beneficio – anzi – e gli attori replicano schemi oramai usurati. Non c’è tensione, né divertimento. Con ogni probabilità sarà dimenticato in fretta e furia.

Le avventure del simbolista di Harvard non sono finite. Robert Langdon si risveglia in un ospedale di Firenze, vittima di una profonda amnesia, dopo che alcuni uomini misteriosi hanno tentato di ucciderlo e sembrano voler portare a termine il lavoro. Si affida al medico Sienna Brooks per recuperare i suoi ricordi e svelare ancora una volta i misteri che si annidano intorno all’opera immortale di Dante, le cui immagini criptiche sembrano non voler abbandonare la mente dello studioso. Il Consortium, un’organizzazione segreta, sarà il nuovo nemico da sconfiggere… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

BOZZETTO NON TROPPO
di Marco Bonfanti

Marco Bonfanti firma per una committenza televisiva un documentario che scandaglia la quotidianità e l’umanità di Bruno Bozzetto, ripercorrendo alcune tappe fondamentali della vita privata e professionale di questo gigante dell’animazione mondiale. Ci sono le magnifiche sequenze tratte dai lungometraggi e dai cortometraggi di Bozzetto (da West and Soda e Vip, mio fratello superuomo a Allegro non troppo, passando per i Tapum! La storia delle armi, Cavallette e Europe & Italy) e la fantastica pecora Beeelen, che tutti gli amici virtuali di Bozzetto hanno imparato a conoscere sulla sua pagina Facebook, anche se viene a mancare per buona parte un profondo discorso sull’animazione del regista. Incompleto, forse, ma affascinante.

All’inizio è un foglio bianco. Poi una mano e una matita. Alla fine è un signore, come ne vediamo tutti i giorni; anche il nome è comune: Rossi. Ma è come se lo incontrassimo per la prima volta, come fosse una novità. È uno dei poteri del cinema: farci vedere cose, luoghi, volti quotidiani, come non li abbiamo mai visti. Il protagonista di questa storia fa questa cosa da oltre cinquant’anni. L’ha fatta in oltre trecento tra film, corti, lavori per la tv e il web. Ha ricevuto un Orso d’Oro, una candidatura agli Academy Award, premi e omaggi ovunque. È considerato un genio del cinema di animazione mondiale. È un italiano, e si chiama Bruno Bozzetto… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

LETTERE DA BERLINO
di Vincent Pérez

Superficiale e anche raffazzonato sotto il profilo storico, a partire dall’ambientazione nella Germania hitleriana, il film di Pérez si riscatta (ma solo in minima, minima, parte) grazie a una messa in scena elegante e a una tensione drammatica gestita con una certa oculatezza. Un po’ poco, certo, ma questo passa il convento. Strano che tra tutti i film in concorso all’ultima Berlinale arrivi in Italia un titolo così debole.

Berlino, 1940: dopo la morte del figlio al fronte, i coniugi Otto ed Anna Quangel iniziano una capillare diffusione di messaggi volti a condannare il regime di Hitler, vergati su un gran numero di cartoline postali. In poco tempo, le cartoline invadono la capitale tedesca, mettendo in crisi il corpo di polizia locale… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

RARA
di Pepa San Martín

Didattico e irritante quanto basta, sciattamente militante (se così si può dire) nel suo sposare la causa – doverosa – dei diritti delle cosiddette Famiglie Arcobaleno, il film di Pepa San Martín sembra quantomeno sincero nel suo afflato democratico. Uno sforzo seppur minimo in direzione di una scrittura narrativa avrebbe giovato a un’opera che è tutto contenuto, senza niente intorno, e non rinuncia alla retorica.

Sara è felice. Vive con sua madre, sua sorella e la compagna della madre. Quando compie tredici anni però il suo mondo comincia a trasformarsi con un impatto devastante anche sulla vita delle persone che la circondano. Le cose si complicano quando il padre intraprende una battaglia legale per l’affidamento delle figlie… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

QUALCOSA DI NUOVO
di Cristina Comencini

La più grande delle sorelle Comencini torna dietro la macchina da presa per mettere in scena una drammaturgia teatrale già collaudata sul palco. L’alchimia tra le due attrici però è poca, e il tutto si risolve in una commedia piatta e prevedibile, giocata sui luoghi comuni e mai in grado di approfondire ciò che prende corpo sullo schermo.

Lucia e Maria si conoscono da sempre. Due amiche che più diverse non si può. Lucia ha chiuso col genere maschile, Maria invece non riesce proprio a farne a meno. Una sera nel suo letto capita l’Uomo perfetto. Bello, sensibile, appassionato, maturo. Il mattino però porta con sé incredibili sorprese e tra equivoci, grandi bugie e piccoli abbandoni Lucia e Maria si prenderanno una bella vacanza da sé stesse. Forse quel ragazzo incontrato per caso è davvero l’Uomo che tutte cercano perché con le sue semplici teorie riesce a fare la vera radiografia delle loro vite, a buttare all’aria abitudini e falsi miti e a rivoluzionare ogni desiderio e ogni certezza… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

CAFFÈ
di Cristiano Bortone

Ambizioni altissime per Cristiano Bortone, e decisamente mal risposte a giudicare dal risultato finale. Caffè è un film pretenzioso quanto vuoto, inutilmente arzigogolato. Sconsigliato anche ai tanti adoratori della bevanda, tra i quali ci siamo anche noi.

Tre storie ambientate in altrettanti paesi, unite dal filo conduttore di una bevanda apprezzata in tutto il mondo. In Belgio, l’iracheno Hamed possiede un piccolo negozio, ma viene derubato di un’antica caffettiera d’argento a cui è legato da profonde ragioni affettive; in Italia, l’aspirante sommelier del caffè Enzo si fa coinvolgere in un’azione criminale, quando la sua ragazza rimane incinta; in Cina, uno spregiudicato manager fa ritorno nelle campagne dello Yunnan, luogo in cui è nato e patria della produzione del caffè; qui, l’uomo scopre il malaffare della ditta per cui lavora, e la minaccia da essa rappresentata per l’intera comunità… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

GO WITH ME
di Daniel Alfredson

Fratello maggiore di Tomas (regista di Lasciami entrare e Tinker, Tailor, Soldier, Spy), Daniel Alfredson non ne possiede neanche un decimo delle qualità registiche; lo dimostra anche questo thriller con venature da western contemporaneo che non lasciò traccia di sé a Venezia nel 2015 e otterrà con ogni probabilità lo stesso riscontro in sala. Non che se ne possa fare una colpa al pubblico…

Dopo aver subito un’aggressione da parte del malvagio Blackway, Lillian cerca aiuto in città ma nessuno le dà ascolto. Finché non incontra Les, un anziano signore che sembra avere un conto in sospeso con Blackway… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

BAD MOMS
di Jon Lucas e Scott Moore

Lucas e Moore vivono ancora di rendita sul successo dello script di Una notte da leoni, e cercando di replicarne le fortune commerciali a ogni nuovo lavoro; in questo caso il tonfo del fallimento è ancora più forte, sordo e rimbombante. Mai divertente, sceneggiato senza alcuna verve, Bad Moms è cinema che non dovrebbe neanche arrivare al di là dell’oceano, fatto in provetta e privo della benché minima qualità. Da evitare.

Amy Mitchell, moglie, mamma e donna di successo, ha una vita apparentemente perfetta, che tuttavia la sta portando sull’orlo di una crisi di nervi. Stufa, Amy unisce le forze con le amiche Kiki e Carla in una missione che è una dichiarazione di intenti: liberarsi delle responsabilità convenzionali, darsi alla pazza gioia, e sconfiggere la perfida Gwendolyn, presidente dell’associazione insegnanti-genitori, a capo di una cricca di mamme perfette… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

VADO A SCUOLA: IL GRANDE GIORNO
di Pascal Plisson

Prodotto pensato a uso e consumo di un pubblico dominato da buoni sentimenti e propositi blandamente progressisti, Vado a scuola: Il grande giorno è un tv movie che vaga da un continente all’altro spacciandosi per documentario alla ricerca di storie edificanti di giovani virgulti che nonostante le difficoltà sociali, politiche e logistiche non rinunciano allo studio, sia esso di danza circense o di boxe. Un percorso prevedibile e sovrascritto, in cui di “reale” è difficile rintracciare qualcosa. Perfetto per un pomeriggio domenicale su una rete ammiraglia. Purtroppo.

Per mesi, addirittura per anni, i quattro protagonisti del film attendono questo giorno speciale che cambierà le loro vite per sempre. I nostri quattro eroi affronteranno la prova che determinerà non solo il loro destino ma anche quello delle loro famiglie. Dopo tanto impegno e perseveranza il loro sogno sta per avverarsi… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

Nelle sale trovate anche Mike & Dave: Un matrimonio da sballo (2016) di Jake Szymanski, Attesa e cambiamenti (2016) di Sergio Colabona e I volti della Via Francigena (2016) di Fabio Dipinto. Buona visione!

Info
La pagina facebook di Bozzetto non troppo.
Il sito ufficiale di Inferno.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in Sala 06 ottobre 2016

    Un bellissimo film di Téchiné e poi Faenza, Mine di Guaglione e Resinaro, Deepwater. Ma su tutto si staglia la figura inconfondibile di Werner Herzog, e del suo nuovo documentario. Visione imprescindibile della settimana.
  • Notizie

    Uscite in Sala 29 settembre 2016

    Una settimana importante per le uscite in sala, visto che da oggi sarà possibile vedere sul grande schermo lo straordinario The Assassin di Hou Hsiao-hsien; ma anche una giornata triste, con un pensiero (molto più d'uno) che va a Luca Svizzeretto, un carissimo amico e collega che ci ha lasciati.
  • Notizie

    uscite-in-sala-22-settembreUscite in Sala 22 settembre 2016

    In sala continuano ad approdare film presentati a Venezia: è il caso di Frantz e Spira mirabilis, senza dubbio i due titoli più interessanti della settimana.
  • Notizie

    Uscite in sala 15 settembre 2016

    Tra dimenticabili titoli italiani già visti a Venezia, sterili sequel della Pixar e documentari sui Beatles a dominare la settimana è il primo film di Lav Diaz distribuito nelle sale, Storm Children, Book 1.
  • Notizie

    Uscite in Sala 20 ottobre 2016

    Daniel Blake in lotta contro l'ottusità dello Stato, la piccola Piuma che sta per venire al mondo, la nuova avventura di Jack Reacher e Roth adattato per lo schermo da Ewan McGregor. Questo e altro nelle uscite della settimana.
  • Notizie

    Uscite in Sala 27 ottobre 2016

    Doctor Strange cannibalizzerà schermi e incassi, così come il pessimo Pif, ma in sala arrivano anche i fratelli Dardenne e il nuovo film di Kirill Serebrennikov.
  • Notizie

    Uscite in sala 03 novembre 2016

    La settimana, non delle più memorabili in senso assoluto, è segnata dall'ottimo Kubo e la spada magica e dall'ultimo film di Placido. Ma lunedì 7, grazie alla Cineteca di Bologna, torna in sala La morte corre sul fiume. E allora...
  • Notizie

    Uscite in Sala 10 novembre 2016

    Un profluvio di uscite tra ieri e oggi, nelle sale, ma poche davvero imperdibili. Tra queste senza dubbio l'ultimo, eccellente, Bellocchio, il sempre discusso Malick e Sing Street di John Carney.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento