Uscite in sala 23 febbraio 2017

Uscite in sala 23 febbraio 2017

Ultima settimana di uscite prima della notte degli Oscar, e si sparano i colpi finali: ecco dunque la Portman nei tailleur di Jackie Kennedy nello splendido film di Pablo Larraín e Denzel Washington che porta sullo schermo il dramma Barriere. Ma è la volta in sala anche per il kolossal sino-americano di Zhang Yimou, per Iggy Pop ripreso da Jim Jarmusch, per la nuova commedia di Massimiliano Bruno e il secondo capitolo di Trainspotting. L’essenziale, a giudicare da quasi tutti questi titoli, è davvero invisibile agli occhi…

 

JACKIE
di Pablo Larraín

Non sarà il capolavoro di Larraín, questa lettura dei primi giorni di vedovanza di Jackie Kennedy (futura signora Onassis), ma considerando la stratificata filmografia del giovane cineasta cileno sarebbe stato forse pretendere troppo. Indiscutibile è però la potenza di questa nuova sortita dietro la macchina da presa, che si interroga una volta di più sul potere, e sulle sue infinite declinazioni. Chi si aspetta un’agiografia della first lady potrebbe rimanere profondamente deluso: Larraín mette in scena il gran balletto della politica, le sue regole non scritte e le sue ipocrisie. Tinge la verità di menzogna per compiere poi l’operazione inversa. Il film della settimana, senza dubbio alcuno.

Il tempo torna indietro agli Stati Uniti degli anni Sessanta, includendo anche filmati originari del 1963, che confondono realtà e finzione, sulle tracce di una donna che è diventata un’icona. Il lungometraggio si distende su un periodo di quattro giorni, a partire da poco prima dell’assassinio del marito e presidente americano John F. Kennedy, lungo i primi dolorosi e concitati giorni che seguirono alla tragedia… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

BARRIERE
di Denzel Washington

Per quanto non lo conosca praticamente nessuno in Italia, prima di essere un film diretto da Denzel Washington Barriere è un dramma teatrale di August Wilson, che vinse il premio Pulitzer nel 1983. Uno spaccato di vita afro-americana negli anni Sessanta come non si era mai visto nel teatro di parola statunitense; più di trenta anni dopo questo testo vibra ancora ogni tanto di sincerità e potenza, ma per il resto si accomoda su una messa in scena abbastanza di prammatica, che dialoga con un gruppo di attori in gran forma (e anche candidati all’Oscar, ma senza troppe velleità probabilmente) e non osa più di tanto. Piacevole, forse eccessivamente lungo – ed eccessivamente parlato -, ma destinato a non radicarsi nel cervello.

Barriere è la storia di una ex promessa del baseball che lavora come netturbino a Pittsburgh e della sua complicata relazione con la moglie, il figlio e gli amici. [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

THE GREAT WALL
di Zhang Yimou

Dopo I fiori della guerra Zhang Yimou torna a parlare inglese – per quanto il lancio del film pretenda che sia la prima volta; mistero della fede… – per costruire un giocattolone fantasy che si diverte a dialogare con la storia cinese, e con la costruzione della Grande Muraglia. Ne viene fuori un’avventura picaresca non lontana da suggestioni western che dimostra la grande potenzialità spettacolare dell’industria di Pechino ma arranca sotto il profilo strettamente narrativo. I Taotie sono bestie infernali non prive di una loro peculiarità attrattiva, ma da soli non bastano a giustificare un’ora e quaranta di assedi e combattimenti. Matt Damon sembra un po’ spaesato, ma forse si adatta anche a una parte di straniero che non riesce a comprendere da subito le ricchezze culturali (e non solo) cinesi. Un pop-corn movie, comunque. E abbastanza divertente.

In un passato imprecisato e a-storico, due mercenari occidentali inseguiti da mongoli a cavallo si trovano al cospetto della Grande Muraglia e dell’esercito cinese schierato al suo completo. Vengono fatti prigionieri, ma si rivelano ben presto utili a combattere i Taotie, letali mostri mitologici… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

GIMME DANGER
di Jim Jarmusch

Iggy Pop e Jim Jarmusch, si sa, sono grandi amici. Hanno già lavorato insieme, per di più. Anche per questo lascia un po’ di amaro in bocca (non troppo, ma un po’ sì), questo documentario già presentato lo scorso anno a Cannes – mentre in concorso correva lo splendido Paterson – e ora arrivato come evento nelle sale della penisola. Tutto abbastanza didattico, ma almeno si può godere della gran musica degli Stooges, una di quelle band che ha rivoluzionato davvero il rock, sputandolo fuori brutto, sporco e cattivo quanto era necessario. Ed è sempre un gran sentire.

Apparso pe rla prima volta ad Ann Arbor, Michigan, nel pieno di una rivoluzione contro-culturale, lo stile aggressivo e graffiante del rock degli Stooges ha avuto l’effetto di una bomba nel panorama musicale della fine degli anni Sessanta. Gimme Danger, il nuovo film di Jim Jarmusch, rintraccia l’epopea della band e del suo leader, Iggy Pop. [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

BEATA IGNORANZA
di Massimiliano Bruno

Il potenziale comico (ma anche narrativo) delle commedie dirette da Massimiliano Bruno è in fase calante, e lo conferma anche quest’ultima sortita dietro la macchina da presa, che ruota attorno a un canovaccio piuttosto debole e non lo innerva neanche delle battute che di solito il regista, attore e sceneggiatore romano riesce a mettere in bocca ai suoi personaggi. Ne viene fuori l’ennesima stanca commedia nostrana, che ricicla una volta di più situazioni, classi sociali, ambienti e attori. Forse è il caso di cambiare direzione, una volta per tutte…

Ernesto e Filippo hanno due personalità agli antipodi e un unico punto in comune: sono entrambi professori di liceo. Filippo è un allegro progressista perennemente collegato al web. Ernesto è un severo conservatore, rigorosamente senza computer, tradizionalista anche con i suoi allievi. Un tempo erano migliori amici ma uno scontro profondo li ha tenuti lontani, fino al giorno in cui si ritrovano a insegnare nella stessa classe. [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

T2 TRAINSPOTTING
di Danny Boyle

Il nadir della settimana lo si tocca però con questo secondo capitolo di Trainspotting, ritorno sul luogo del delitto di Danny Boyle a venti anni di distanza dal prototipo. Nessuno ne sentiva la necessità, diciamolo: e anche gli attori sembrano del tutto disinteressati a inguainarsi una volta ancora nei panni di questi debosciati scozzesi, tutti sopravvissuti – vai a capire come – alla dipendenza dall’eroina. Se ne sarebbe dovuto fare a meno, e probabilmente lo confermerà anche il botteghino.

Mark Renton torna nell’unico posto che da sempre chiama casa. Lì ad attenderlo ci sono Spud, Sick Boy, e Begbie, insieme ad altre vecchie conoscenze: il dolore, la perdita, la gioia, la vendetta, l’odio, l’amicizia, l’amore, il desiderio, la paura, il rimpianto, l’eroina, l’autodistruzione e la minaccia di morte. Sono tutti in fila per dargli il benvenuto, pronti ad unirsi ai giochi… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

Ma non è finita qui. In sala arrivano infatti anche La marcia dei pinguini – Il richiamo (2017) di Luc Jacquet, Bandidos e balentes – Il codice non scritto (2017) di Fabio Manuel Mulas, il religioso Piena di grazia – La storia di Maria la madre di Gesù (2015) di Andrew Hyatt (da lunedì 27), e Footprints – Il cammino della vita (2016) di Juan Manuel Cotelo (da martedì 28). Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Barriere.
Il sito ufficiale di The Great Wall.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in sala 16 febbraio 2017

    Altra settimana fiacca; arrivano due titoli in corsa per gli Oscar, Manchester by the Sea e Moonlight, e poco altro. Ma lunedì 20 ci sarà l'occasione, grazie a Wanted, di incontrare sul grande schermo il pensiero, l'arte e la vita di tutti i giorni di David Lynch.
  • Notizie

    Uscite in Sala 09 febbraio 2017

    Tra l'apertura della Berlinale e (soprattutto) il festival di Sanremo, le uscite in sala rasentano il nadir dell'appeal nei confronti del pubblico. Per fortuna lunedì tocca a Lettera a tre mogli di Mankiewicz, riportato in sala dalla sempre meritoria Lab80.
  • Notizie

    Uscite in Sala 02 febbraio 2017

    È la settimana del ritorno in gran stile di Mel Gibson con Andrew Garfield obiettore di coscienza, del secondo capitolo della saga diretta da Sydney Sibilia e dedicata alla "banda dei ricercatori", e del soldato Billy Lynn immortalato da Ang Lee...
  • Notizie

    Uscite in Sala 26 gennaio 2017

    Settimana a dir poco ricca per le uscite in sala; si parte dal pluri-candidato all'Oscar La La Land (che dona nuovo ossigeno al musical) e si arriva a Split, nuova creatura di M. Night Shyamalan. In mezzo però c'è tanto, tanto cinema...
  • Notizie

    Uscite in sala 02 marzo 2017

    Finita la giostra carnevalesca degli Oscar, con tanto di colpo di scena finale, tornano le uscite in sala a tener banco: Vi presento Toni Erdmann concorreva al Miglior Film Straniero, dopo aver diviso la critica a Cannes. Ma ci sono anche Logan e Ben Affleck...
  • Notizie

    Uscite in sala 09 marzo 2017

    La settimana vibra attorno al noir/fantasy Phantom Boy, per poi articolarsi tra pugili sfortunati, autopsie di ragazze ignote, scimmioni di dimensioni fuori dal comune, domatori di leoni infelici, donne della NASA o immigrate per lavorare in Italia.
  • Notizie

    Uscite in sala 16 marzo 2017

    Settimana a dir poco deprimente, non fosse per la presenza in sala dell'ultimo documentario diretto da Ermanno Olmi. Per il resto una Disney che si diverte a fare copia carbone dei suoi classici, l'imperfetto Loving e poco altro.
  • Notizie

    Uscite in sala 23 marzo 2017

    Settimana dominata da tre grandi film, su tutti Elle di Paul Verhoeven; ma è anche la volta di I Am Not Your Negro di Raoul Peck e a partire da lunedì prossimo de La tartaruga rossa, miracolo d'animazione diretto da Michaël Dudok de Wit.
  • Notizie

    Uscite in sala 30 marzo 2017

    Dopo Vi presento Toni Erdmann ed Elle il cinema europeo la fa ancora una volta da padrone con l'ottimo Dall'altra parte del croato Zrinko Ogresta; ma è anche l'occasione per un bel teen-movie d'oltreoceano e l'ottimo esordio dell'italiano di origine cingalese Suranga Deshapriya Katugampala.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento