L’immagine e la parola 2017

L’immagine e la parola 2017

Arrivato alla sua quinta edizione, L’immagine e la parola 2017, lo “spin-off” primaverile del Festival del Film Locarno, che si tiene dal 10 al 12 marzo, prevede anche quest’anno una serie di incontri tra letteratura e cinema.

Quinta edizione per L’immagine e la parola, prolungamento primaverile del Festival di Locarno, che si tiene dal 10 al 12 marzo. Lo scrittore di riferimento stavolta è Edoardo Albinati, Premio Strega 2016 con La scuola cattolica, figura eclettica anche come autore teatrale, traduttore, educatore presso strutture penitenziarie, collaboratore dell’Alto Commissariato ONU per i Rifugiati in Afghanistan. Per il cinema ha firmato quattro sceneggiature. Il suo rapporto con il grande schermo è segnato dalla figura di Marco Bellocchio. Albinati infatti ha curato l’adattamento cinematografico di Fai bei sogni dal romanzo di Gramellini. Ma già Nel nome del padre del 1972, che sarà proiettato a Locarno nella nuova versione rimontata dal regista nel 2011 in occasione del Leone d’oro alla carriera, è stata la fonte di ispirazione primaria per il suo La scuola cattolica.

Il rapporto tra genitori e figli è centrale anche nel film Un padre, una figlia (Bacalaureat) di Cristian Mungiu, il cineasta Palma d’oro che ha fatto conoscere il nuovo cinema rumeno, anche lui oggetto di un omaggio a L’immagine e la parola.
Albinati, Bellocchio e Mungiu saranno protagonisti di altrettante masterclass, mentre Anna Bonaiuto, grandissima interprete del cinema e del teatro italiani, sarà protagonista con Albinati di un reading di brani da La scuola cattolica. Previsto anche un confronto tra Albinati e il poeta ticinese Fabio Pusterla sul tema dell’educazione, mentre ad arricchire le proiezioni ci sarà anche il capolavoro del polar Grisbì di Jacques Becker e per le famiglie Babe, maialino coraggioso.

Info
Il sito de L’immagine e la parola 2017.
La pagina facebook de L’immagine e la parola 2017.

Articoli correlati

  • Interviste

    Intervista a Cristian Mungiu

    Fresco di nomina a presidente di giuria della Cinéfondation di Cannes, Cristian Mungiu è uno degli esponenti di spicco del nuovo cinema rumeno. Lo abbiamo incontrato a L’immagine e la parola, dove ha tenuto una masterclass.
  • Interviste

    Intervista a Edoardo Albinati

    Scrittore, drammaturgo e sceneggiatore, Edoardo Albinati ha vinto il Premio Strega per La scuola cattolica e ha collaborato con Bellocchio per Fai bei sogni. Albinati è stato protagonista di L’immagine e la parola, manifestazione primaverile del festival di Locarno, dove lo abbiamo incontrato.
  • Interviste

    Intervista ad Anna Bonaiuto

    Più di quarant’anni di recitazione lavorando con registi quali Mario Martone, Nanni Moretti, Paolo Sorrentino e altri. Stiamo parlando di Anna Bonaiuto. L'abbiamo incontrata a L’immagine e la parola del Festival di Locarno.
  • Archivio

    Un padre, una figlia

    di Cristian Mungiu è un regista indispensabile per capire l'Europa contemporanea, le sue derive, il suo tentativo di "ripulirsi" dalla corruzione del tempo. Un padre, una figlia lo conferma ancora una volta.
  • Cannes 2016

    Fai bei sogni

    di Travestito da adattamento del romanzo autobiografico di Massimo Gramellini, Fai bei sogni è una satira feroce, ma anche divertita, del giornalismo contemporaneo e della società tutta. Alla Quinzaine des Réalisateurs.

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento