Uscite in sala 01 giugno 2017

Uscite in sala 01 giugno 2017

Come d’abitudine con i primi caldi la distribuzione cinematografica si prepara alle vacanze; così, accanto agli insipidi blockbuster Wonder Woman e Baywatch, da segnalare solo l’ottimo Une vie di Stéphane Brizé, e l’esordio dell’ennesimo rampollo di casa De Sica, Andrea, autore de I figli della notte…

 

UNA VITA – UNE VIE
di Stéphane Brizé

A Venezia avrebbe meritato qualche riconoscimento questo bel film di Brizé, giunto alla sua opera più matura; traendo spunto da Guy de Maupassant, il regista francese costruisce una storia asfittica nello spazio (ridotto a uno schermo a 4:3) e dolorosamente reclusa in sé nella psicologia di questa giovane donna che non sa confrontarsi col mondo, e da esso viene ripetutamente sconfitta. Sorta di Candide destinato alla perdita – anche del senno – questo personaggio femminile è reso con grande sapienza attoriale da Judith Chemla. L’unica visione appagante della settimana.

Normandia, 1819. Al suo rientro in famiglia al termine degli studi in convento, Jeanne, giovane donna innocente dai sogni infantili, sposa un visconte del luogo, Julien de Lamare, il quale ben presto si rivela un uomo gretto e infedele. Poco a poco Jeanne vede svanire le sue illusioni. [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

WONDER WOMAN
di Patty Jenkins

Rispetto a quanto leggerete in giro il film di Patty Jenkins è in realtà molto meno disastroso di ciò che si dice: questo non toglie che si tratti solo dell’ennesima e stanca incursione nel comic-movie, genere che ha cannibalizzato l’immaginario a stelle e strisce e dal quale sembra impossibile trovare una via d’uscita. Solo per appassionati cultori della materia, il resto del mondo può benissimo soprassedere.

Diana, principessa delle Amazzoni, è cresciuta su un’isola paradisiaca al riparo dal mondo esterno e si è allenata per diventare una guerriera invincibile. L’arrivo di un pilota americano, schiantatosi sulle coste e il suo racconto riguardo al violento conflitto che si sta scatenando oltre quei confini, inducono Diana a lasciare la propria casa, convinta di poter fermare quella minaccia. [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

I FIGLI DELLA NOTTE
di Andrea De Sica

C’è una grande ambizione nell’esordio alla regia dell’ennesimo rampollo della dinastia inaugurata da Vittorio De Sica poco meno di cento anni fa; una grande ambizione e la volontà di non accettare i dogmi – o supposti tali – della produzione italiana contemporanea. In realtà nonostante alcuni pregi da non sottostimare, I figli della notte appare sconnesso, e a tratti superficiale: manca di coesione e di una verità narrativa realmente forte. Un’opera prima comunque degna d’interesse.

In un esclusivo collegio isolato in mezzo a montagne innevate, Giulio è tra gli ultimi arrivati e viene a confrontarsi con un ambiente rigido e severo, regolato da ferrea disciplina. Presto il ragazzo stringe amicizia con Edoardo, un ragazzo che è stato lì inviato a seguito dell’emersione di alcuni disturbi comportamentali. I due scoprono in un bosco nelle vicinanze una casa di piacere, ma intanto nel collegio si ripetono fenomeni inquietanti… [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

BAYWATCH
di Seth Gordon

Il vostro immaginario ideale è raffigurato da donzelle procaci che corrono al rallentatore? Il vostro sogno è da sempre quello di aspettare sulla battigia che qualcuno rischi di affogare? Allora questa insostenibile e ridanciana trasposizione cinematografica del già deteriore serial dei primi anni Novanta potrà (forse) interessarvi. Al contrario, meglio andare in spiaggia che vedere dei finti bagnini all’opera al buio di una sala. O no?

A Emerald Bay, in Florida, il sergente Mitch Buchannon guida un gruppo di coraggiosi guardaspiaggia, impegnati quotidianamente nella vigilanza del territorio della baia. Quando il gruppo scopre il traffico di una pericolosa nuova droga sulle coste della baia, le sue indagini arrivano direttamente a Victoria Leeds, nuova e spregiudicata proprietaria del vicino Huntley Club [sinossi] Immagine anteprima YouTube

 

Questa settimana escono anche Quello che so di lei (2017) di Martin Provost, Nocedicocco – Il piccolo drago (2016) di Nina West, Tavolo n. 19 (2017) di Jeffrey Blitz, Free to Run (2016) di Pierre Morath, e da lunedì 5 giugno anche il documentario Nessuno ci può giudicare (2016) di Steve Della Casa. Buona visione!

Info
Il sito ufficiale di Baywatch.

Articoli correlati

  • Notizie

    Uscite in sala 18 maggio 2017

    Mentre l'attenzione degli addetti ai lavori e degli appassionati è interamente rivolta alla "montée des marches" sulla Croisette, in sala arrivano il nuovo film di Juan Antonio Bayona, il thriller politico Get Out e due degli italiani selezionati proprio a Cannes...
  • Notizie

    Uscite in sala 11 maggio 2017

    La settimana è inevitabilmente focalizzata sui nuovi film di Terrence Malick e Ridley Scott, che come è prevedibile divideranno tanto la critica quanto il pubblico; ma in sala arrivano anche un dramma israeliano sull'elaborazione del lutto e il nuovo film di Francesco Bruni.
  • Notizie

    Uscite in sala 04 maggio 2017

    I colpi al cuore della settimana sono rappresentati dall'animazione francese Sasha e il Polo Nord e dal film di Vanuatu Tanna, già vincitore della Settimana della Critica a Venezia; da non sottovalutare però il nuovo parto creativo di Daniele Vicari, Sole cuore amore.
  • Notizie

    Uscite in sala 08 giugno 2017

    Non fosse per Sieranevada, l'eccellente film di Cristi Puiu che raggiunge le sale oltre un anno dopo la presenza nel concorso di Cannes, questa settimana sarebbe da riservare a gite fuori porta, grattachecche serali e un po' di sole in spiaggia...
  • Notizie

    Uscite in sala 15 giugno 2017

    Il caldo dà alla testa, e a uscirne con le ossa mezze rotte è anche la distribuzione in sala: è tempo solo per il discusso thriller Nerve, il panorama marsigliese di Corniche Kennedy, la rilettura di un romanzo di Nikolai Leskov, e poco poco poco altro.
  • Notizie

    Uscite in sala 29 giugno 2017

    Il "mostro gigante" per eccellenza ritorna in patria e incredibile ma vero arriva addirittura in Italia, anche se solo per tre giorni, a partire da lunedì. Questa è la notizia più importante della settimana, insieme all'uscita de L'infanzia di un capo e ai film di Max Ophüls...

COMMENTI FACEBOOK

Commenti

Lascia un commento